Sudarìa Festival 2022 - Venti dal Sud
Senigallia, Italia
Cultura
Obiettivi:
Città e comunità sostenibili

Sudarìa è il primo festival di connessione culturale che porta il calore e i colori del Sud al Centro. 

Dalla Calabria alla Basilicata, sulle rotte dei briganti che sconfinano in Puglia e risalgono in Campania virando a est verso Molise e Abbruzzo, lire, tammorre, fisarmoniche e canti popolari incontrano l’arte e la letteratura e si ritrovano a Senigallia dal 15 al 17 settembre 2022 per una tre-giorni che ha il suono del mare, il sapore dei fichi d’india, il frusciare dei ventagli, il sudore e i ritmi delle notti tarantolate. 

Sudarìa è sincretismo ed emozione, Mediterraneo antico e moderno, viatico di riscoperta delle nostre radici; è connessione fisica con il Centro Italia attraverso la rete adriatica e le acque del suo mare. È coacervo di storie e rappresentazioni che, attraverso le voci di artisti, autori e musicisti, celebra la ricchezza della diversità con il linguaggio universale dell’arte. Sudarìa è contaminazione. 

La tre-giorni mette in scena una serie di eventi culturali pomeridiani e serali che vanno dalle presentazioni letterarie ai concerti e alle mostre d’arte contemporanea con lo scopo di promuovere un nuovo percorso umano fatto di conoscenza reciproca e di innesti inediti.

Grandi artisti, musicisti, scrittori presentano le loro opere o le ultime uscite letterarie e musicali:  

Livio Romano è scrittore e giornalista. Collabora con le pagine culturali delle più importanti testate nazionali. La sua ultima opera, intitolata A pelo d’acqua e pubblicata dalla casa editrice pugliese Les Flâneurs, sarà presentata nella giornata d’apertura di Sudarìa Festival. 

Antonella Caputo, scrittrice e insegnante di origini bresciane. Affonda le sue radici nel Salento dove scrive il suo primo apprezzato romanzo “Senza biglietto di ritorno”. A Sudarìa, in compagnia del suo compagno di vita Livio Romano, presenta la sua ultima fatica editoriale edita da Les Flâneurs.  

Giorgio Consoli, artista poliedrico, è il protagonista di un’opera musicale recitata Coralli cotti a colazione che presenterà in anteprima durante la serata del 15 settembre.  

Ninotchka è una band salentina formata da Mimmo Pesare, Marco Ancona, Ester  Ambra Giannelli e Giorgio Consoli. L’album d’esordio “Temporalità” è presentato lo stesso 15 settembre presso la Rotonda sul mare di Senigallia

Venerdì 16 settembre alle ore 18.00 al Palazzetto Baviera Salvatore Basile, autore e scrittore di successo, presenta il suo ultimo romanzo Cinquecento catenelle d’oro edito da Garzanti.

 

A seguire presso la Rotonda sul Mare di Senigallia, Massimo Cotto ed Ernesto Bassignano terranno un seminario sulla musica e le contaminazioni dal Sud. Si tratta di due celebrità: il primo è un biografo musicale di fama e su Virgin Radio conduce una  delle più belle trasmissioni radiofoniche italiane; il secondo, cantautore e giornalista, è un maestro della musica d’autore  impegnata. Bandiera negli anni '70 insieme a Venditti, Lo Cascio e De Gregori, del  Folkstudio, l’autore di Moby Dick ha saputo alternare la sua vita tra musica,  politica e satira. 

Chiude Omar di Monopoli: bolognese naturalizzato salentino, è scrittore e giornalista dal grande talento innovatore, capace di declinare la lingua e i suoi dialetti in uno stile unico e riconoscibile. Il 17 settembre presso la Biblioteca Comunale Antonelliana presenterà il romanzo Brucia l’aria, edito da Feltrinelli. 

Ampio spazio anche all'arte, con le opere del Prof. Antonio Cavallo, scultore e mosaicista pugliese, in esposizione permanente durante tutto il Festival. 

Li senti questi venti da Sud? È solo l'inizio! Aiutaci a realizzare questo sogno!

Seguici su:
facebook instagram site
Commenti (2)
madia mauro ha donato 90€
In bocca al lupo per questo progetto pieno di speranza.
24/06/2022
Utente Anonimo ha donato 50€
Una rassegna che merita tutto il nostro supporto! Complimenti!
14/06/2022
150 €
Obiettivo 5.000 €
3
Sostenitori
4
Condivisioni
1 persone hanno appena fatto una donazione
madia mauro
90€ - 4 giorni fa
Utente Anonimo
10€ - 1 settimana fa
Utente Anonimo
50€ - 2 settimane fa
Scegli una ricompensa
20€ o più
  • Sudarìa Social Supporter
    Aiutaci a sostenere il Festival ed entrerai a far parte dei nostri social supporter. Ti ringrazieremo sulle nostre pagine social con una digital card e una grafica dedicata
50€ o più
  • Sudarìa T-shirt 
    Non solo la digital card e la grafica dedicata, ma anche l'esclusiva t-shirt Sudarìa. Cactus, sole vento e amore.
100€ o più
  • Sudarìa Special Guest
    Vuoi venire a respirare un po' di Sud? Ti riserviamo una poltronissima, un posto in prima fila ai nostri eventi
Senigallia, Italia
Cultura
Obiettivi:
Città e comunità sostenibili

Sudarìa è il primo festival di connessione culturale che porta il calore e i colori del Sud al Centro. 

Dalla Calabria alla Basilicata, sulle rotte dei briganti che sconfinano in Puglia e risalgono in Campania virando a est verso Molise e Abbruzzo, lire, tammorre, fisarmoniche e canti popolari incontrano l’arte e la letteratura e si ritrovano a Senigallia dal 15 al 17 settembre 2022 per una tre-giorni che ha il suono del mare, il sapore dei fichi d’india, il frusciare dei ventagli, il sudore e i ritmi delle notti tarantolate. 

Sudarìa è sincretismo ed emozione, Mediterraneo antico e moderno, viatico di riscoperta delle nostre radici; è connessione fisica con il Centro Italia attraverso la rete adriatica e le acque del suo mare. È coacervo di storie e rappresentazioni che, attraverso le voci di artisti, autori e musicisti, celebra la ricchezza della diversità con il linguaggio universale dell’arte. Sudarìa è contaminazione. 

La tre-giorni mette in scena una serie di eventi culturali pomeridiani e serali che vanno dalle presentazioni letterarie ai concerti e alle mostre d’arte contemporanea con lo scopo di promuovere un nuovo percorso umano fatto di conoscenza reciproca e di innesti inediti.

Grandi artisti, musicisti, scrittori presentano le loro opere o le ultime uscite letterarie e musicali:  

Livio Romano è scrittore e giornalista. Collabora con le pagine culturali delle più importanti testate nazionali. La sua ultima opera, intitolata A pelo d’acqua e pubblicata dalla casa editrice pugliese Les Flâneurs, sarà presentata nella giornata d’apertura di Sudarìa Festival. 

Antonella Caputo, scrittrice e insegnante di origini bresciane. Affonda le sue radici nel Salento dove scrive il suo primo apprezzato romanzo “Senza biglietto di ritorno”. A Sudarìa, in compagnia del suo compagno di vita Livio Romano, presenta la sua ultima fatica editoriale edita da Les Flâneurs.  

Giorgio Consoli, artista poliedrico, è il protagonista di un’opera musicale recitata Coralli cotti a colazione che presenterà in anteprima durante la serata del 15 settembre.  

Ninotchka è una band salentina formata da Mimmo Pesare, Marco Ancona, Ester  Ambra Giannelli e Giorgio Consoli. L’album d’esordio “Temporalità” è presentato lo stesso 15 settembre presso la Rotonda sul mare di Senigallia

Venerdì 16 settembre alle ore 18.00 al Palazzetto Baviera Salvatore Basile, autore e scrittore di successo, presenta il suo ultimo romanzo Cinquecento catenelle d’oro edito da Garzanti.

 

A seguire presso la Rotonda sul Mare di Senigallia, Massimo Cotto ed Ernesto Bassignano terranno un seminario sulla musica e le contaminazioni dal Sud. Si tratta di due celebrità: il primo è un biografo musicale di fama e su Virgin Radio conduce una  delle più belle trasmissioni radiofoniche italiane; il secondo, cantautore e giornalista, è un maestro della musica d’autore  impegnata. Bandiera negli anni '70 insieme a Venditti, Lo Cascio e De Gregori, del  Folkstudio, l’autore di Moby Dick ha saputo alternare la sua vita tra musica,  politica e satira. 

Chiude Omar di Monopoli: bolognese naturalizzato salentino, è scrittore e giornalista dal grande talento innovatore, capace di declinare la lingua e i suoi dialetti in uno stile unico e riconoscibile. Il 17 settembre presso la Biblioteca Comunale Antonelliana presenterà il romanzo Brucia l’aria, edito da Feltrinelli. 

Ampio spazio anche all'arte, con le opere del Prof. Antonio Cavallo, scultore e mosaicista pugliese, in esposizione permanente durante tutto il Festival. 

Li senti questi venti da Sud? È solo l'inizio! Aiutaci a realizzare questo sogno!

Seguici su:
facebook instagram site
Commenti (2)
Utente Anonimo ha donato 50€
Una rassegna che merita tutto il nostro supporto! Complimenti!
14/06/2022
madia mauro ha donato 90€
In bocca al lupo per questo progetto pieno di speranza.
24/06/2022

Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com