SEW A SEED ZAMBIA - SCUOLA DI CUCITO NON-PROFIT
Ancona, Italia
Solidarietà
Obiettivi:
Sconfiggere la povertàIstruzione di qualitàLavoro dignitoso e crescita economica

AIUTACI A COSTRUIRE UNA SCUOLA-LABORATORIO DI CUCITO A LUSAKA (ZAMBIA).

Con il progetto non-profit SEW A SEED, l'obiettivo è di aiutare le categorie più bisognose di Lusaka, capitale dello Zambia, dando loro accesso gratuito a una scuola-laboratorio di cucito. Vogliamo offrire una speranza di reddito indipendente e creativo alle persone più povere e svantaggiate, la cui vita è davvero appesa a un filo. 

Saper cucire dà la possibilità di lavorare in proprio, con un mestiere versatile e trasversale. Nella foto alcuni “street tailors” (sarti di strada) confezionano abiti con macchine da cucire a pedale.

SEW A SEED È UN PROGETTO DI SOSTEGNO UMANITARIO SENZA SCOPO DI LUCRO, attualmente in fase di realizzazione, promosso dalle associazioni onlus presenti sul territorio, Liberato Zambia 2001 e Carità Senza Confini. La raccolta fondi è diretta a finanziare la costruzione ex-novo dello spazio che ospiterà la scuola-laboratorio di cucito, l’allestimento completo e le spese di gestione per i primi due anni. 

Il laboratorio, oltre alla formazione, offrirà uno spazio di sviluppo sociale, volto a migliorare le condizioni di vita delle fasce più bisognose di reddito autonomo. Gli allievi della scuola impareranno le basi di cucito per produrre manufatti che potranno vendere direttamente. Saranno disponibili anche dei corsi avanzati per chi vuole lavorare nel settore della sartoria locale.

Le vostre donazioni serviranno a costruire ex-novo il locale che abbiamo progettato; un open-space di circa 100 m2, che verrà attrezzato con macchine da cucire, strumenti di lavoro, tessuti e accessori, che Carità Senza Confini ha raccolto in donazione a San Marino e inviato a Lusaka. Il progetto è già a buon punto, grazie alla generosità e alla tempestiva mobilitazione dei sammarinesi. 

E' importante evidenziare che SEW A SEED sorgerà di fianco a un'attività di volontariato già avviata, la San Marino Bakery. Il forno no profit di Carità Senza Confini, con i proventi delle vendite al pubblico di pane e pasticceria, produce e distribuisce quotidianamente un sostegno alimentare (1200 kg di pane al mese) a scuole, orfanotrofi, prigioni, centri HIV, ospedali e altre realtà estremamente povere della capitale zambiana. 

Una donna dello staff di San Marino Bakery con il pane appena sfornato. La pagnotta di San Marino Bakery per molti bambini è l'unico pasto giornaliero. Le venditrici ambulanti del progetto di microcredito di San Marino Bakery caricano il pane sulla testa. Molte di loro sono sole con figli a carico; il lavoro in proprio ha le caratteristiche di flessibilità e autonomia per potersi prendere cura dei loro bambini.

San Marino Bakery, da' formazione e impiego, con regolare contratto, a 15 lavoratori del vicino “compound” e finanzia con il micro-credito 50 venditrici di pane ambulanti e 5 venditori in bicicletta, che si riforniscono quotidianamente alla bakery. Programmi di micro-credito sono estesi anche allo staff del forno, per l'acquisto di un piccolo lotto di terreno dove costruirsi una casa. 

Uno dei venditori ambulanti in bicicletta finanziato dal microcredito di San Marino Bakery. Le prigioni di Lusaka ricevono aiuti alimentari dal forno. Le ragazze dello staff nella panetteria di San Marino Bakery, in divisa da lavoro con i turbanti realizzati con i tessuti tradizionali zambiani.

L’esperienza decennale di San Marino Bakery ha motivato i volontari a fare di più. L’idea della scuola-laboratorio di cucito SEW A SEED (un gioco di parole in inglese che possiamo tradurre “pianta il seme del cucito”) è stata ispirata dalla storia di Wisdom, un ragazzo di strada accolto dalle suore francescane che, grazie agli aiuti ricevuti, ha sviluppato una passione per il cucito ed è diventato un imprenditore locale di successo. SEW A SEED si ispira anche alla buona volontà degli zambiani, al loro desiderio di imparare e di cogliere le opportunità per uscire dalla miseria. C’è un detto: “Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita” 

L'arrivo in Zambia del container con i materiali donati da San Marino e una tipica macchina da cucire a pedale. Al centro: Wisdom alle prime armi con la macchina da cucire donatagli da San Marino Bakery. Nella foto è con Sister Lucy, volontaria del progetto per il recupero dei ragazzi di strada di Lusaka. Oggi Wisdom è un imprenditore locale, è sposato e ha dei figli. La sua storia ha ispirato il progetto Sew A Seed. 

LA VISIONE DEL PROGETTO SEW A SEED PARTE DALL’IDEA CHE UNA MACCHINA DA CUCIRE, INVECE DI BENEFICIARE UNA PERSONA SOLA, NE PUÒ BENEFICIARE MOLTE. 

L’idea della scuola-laboratorio si sviluppa attorno al principio cardine che ogni macchina da cucire può essere utilizzata a rotazione da più persone. Un laboratorio attrezzato e organizzato è anche lo spazio ideale per fabbricare i propri prodotti in un ambiente sicuro e socialmente stimolante. 
LO SPAZIO SEW A SEED SARÀ UN LABORATORIO CREATIVO E SOCIALE, attrezzato con 15 macchine da cucire a pedale (a Lusaka manca spesso la corrente elettrica) e tutto il necessario. Il progetto darà impiego a tempo pieno a un’insegnante di cucito e a un addetta alla gestione dello spazio, entrambe zambiane. 

VOGLIAMO DARE FORZA ALLE MINORANZE, SOPRATTUTTO ALLE DONNE DI LUSAKA
Il progetto è rivolto in particolare alle seguenti categorie di persone bisognose e particolarmente svantaggiate: 
- “chased women”, a Lusaka chiamano così le donne che, ripudiate dai mariti, si trovano in mezzo alla strada senza casa e lavoro, con figli a carico; 
- persone povere e disabili; 
- orfani e “street kids”. Sono molti i bambini e adolescenti che vivono per strada e che vengono recuperati dalle associazioni umanitarie di Lusaka. Dopo la scuola, con Sew A Seed possono imparare un mestiere e ottenere un diploma di sartoria.

OBIETTIVI DEL PROGRAMMA DELLA SCUOLA-LABORATORIO
La scuola potrà accogliere circa 60 allievi l’anno, con corsi gratuiti e la consegna di un diploma di cucito; in seguito, potrà offrire ai diplomati un periodo di sostegno all’avviamento della propria attività. Inteso anche come luogo di lavoro e di condivisione, il laboratorio di SEW A SEED potrà essere utilizzato dai diplomati per la propria attività di cucito, dove ciascuna delle 15 macchine da cucire sarà disponibile per circa 20 ore alla settimana, per un totale di 300 ore. 

CI SIAMO QUASI!  AIUTACI A COSTRUIRE LO SPAZIO CON LA TUA DONAZIONE.
Il laboratorio-scuola di SEW A SEED, sarà un ampio e accogliente open-space al piano terra, a norma, senza barriere architettoniche, adiacente alla panetteria San Marino Bakery, con cui condividerà i servizi igienici, il parcheggio, il giardino e l'energia elettrica dell'impianto fotovoltaico. Il progetto è di un architetto zambiano e la costruzione impiegherà manodopera zambiana. 

Il progetto dell'edificio che ospiterà Sew A Seed e una foto della sede di San Marino Bakery

Le macchine da cucire e tutte le attrezzature donate dai sammarinesi sono nel magazzino della bakery, pronte per allestire lo spazio! Costruiamolo insieme, ogni piccola o grande donazione da forza al progetto. Il tuo contributo finanzia la nascita di SEW A SEED, per chi aspetta l'opportunità di un futuro migliore, anche per la sua famiglia e la sua comunità. Donando aiuti uno, due, molti! 

AIUTACI A REALIZZARE QUESTO SOGNO. 
Grazie!

 

ENGLISH


HELP US BUILD A SEWING SCHOOL AND STUDIO IN LUSAKA (ZAMBIA).

SEW A SEED aims at helping and empowering the neediest people in Lusaka, the capital of Zambia, by giving them free access to a sewing school-laboratory. We want to offer hope for an independent and creative income to the poorest and most disadvantaged people, whose lives really hang by a thread.

Street tailors working with treadle sewing machines in Lusaka. Knowing how to sew gives the opportunity to be self-employed, with a versatile and transversal trade.  

SEW A SEED IS A NON PROFIT HUMANITARIAN SUPPORT PROJECT, currently being implemented, promoted by two charitable associations in the area, Liberato Zambia 2001 (Italy) and Carità Senza Confini (Republic of San Marino). The fund-raising is aimed at financing the ex-novo construction of the space that will house the sewing school-laboratory, its complete set-up and running costs for the first two years. 

In addition to training, the workshop will provide a space for social development. It will be aimed at improving the living conditions of those most in need of independent income, teaching the basics of sewing in order to be able to produce items that they can sell directly, and facilitating entry into the local tailoring sector with advanced courses.

Your donations will be used to build from scratch the premises we have designed; an open space of about 100 square meters, which will be equipped with sewing machines, work tools, fabrics and accessories, which Carità Senza Confini has already collected as a donation in San Marino, and shipped to Lusaka. The project is well underway, thanks to the generosity and timely action of San Marino citizens. 

It is important to highlight that SEW A SEED will be built next to a well established volunteer activity, the San Marino Bakery. The non-profit bakery of Carità Senza Confini, with the proceeds from the sales of bread and pastries to the public, produces and distributes daily food support (1200 kilos of bread each month) to schools, orphanages, prisons, HIV centers, hospitals and other extremely poor realities in the Zambian capital. 

A San Marino Bakery staff member with freshly baked bread. The bread buns donated by the bakery are the only daily meal for many children. The women ambulant vendors of the San Marino Bakery microcredit project carry the bread on their heads. Many of them are single mothers, and self-employment is empowering and provides the flexibility to take care of their children.

The bakery also provides training and employment, with regular contracts, to 15 workers from the nearby compound, and finances with micro-credit 50 itinerant bread sellers and 5 bicycle sellers, who are supplied daily by the bakery. Micro-credit programs are also extended to the bakery staff for the purchase of a small plot of land where they can build a house.

One of the bicycle bread sellers financed by the San Marino Bakery micro-credit. Prisons in Lusaka receive food aid from the bakery. 
Staff at San Marino Bakery, in their work uniforms with turbans made from traditional Zambian fabrics.

San Marino Bakery's decade-long experience has motivated its volunteers to do more. The idea of the sewing school-workshop SEW A SEED was inspired by the story of Wisdom, a street kid taken in by Franciscan nuns who, thanks to the help he received, developed a passion for sewing and became a successful local entrepreneur. SEW A SEED is also inspired by the goodwill of Zambians, their desire to learn and seize opportunities to get out of poverty. There is a saying: 'Give a man a fish and you feed him for a day. Teach him to fish and you feed him for a lifetime'.

(Left) The arrival in Zambia of the container with the sewing equipment donated by San Marino, and (right) a typical treadle sewing machine like those donated to Sew A Seed. (Center) Wisdom at his first experience with the sewing machine donated to him by San Marino Bakery. In the photo he is with Sister Lucy, a volunteer at the Lusaka street kids rehabilitation project. Today Wisdom is off the streets, he's a local entrepreneur, he's married and has children. His story inspired the Sew A Seed project. 

THE VISION OF THE SEW A SEED PROJECT STARTS FROM THE IDEA THAT A SEWING MACHINE, INSTEAD OF BENEFITING ONE PERSON, CAN BENEFIT MANY. 

The idea of the school-workshop is developed around the basic principle that each sewing machine can be used by several people in rotation. A well-equipped and organized workshop is also the ideal space to manufacture one's own products in a safe and socially stimulating environment. 

THE SEW A SEED STUDIO WILL BE A CREATIVE AND SOCIAL LABORATORY, equipped with 15 workstations, each with a pedal-driven sewing machine (Lusaka often lacks electricity) and all the necessary equipment. The project will provide full-time employment for a sewing teacher and a space manager, both Zambians. 

WE WANT TO EMPOWER MINORITIES, ESPECIALLY THE WOMEN OF LUSAKA
The project targets the following particularly disadvantaged groups of people in need 
- 'chased women', in Lusaka this is what they call women who, repudiated by their husbands, find themselves on the street without a home or job, with dependent children; 
- poor and disabled people; 
- orphans and street kids. There are many children and adolescents living on the streets who are rescued by humanitarian associations in Lusaka. After school, with Sew A Seed they can learn a trade and obtain a tailoring diploma.

OBJECTIVES OF THE SCHOOL-WORKSHOP PROGRAM
The school will be able to accommodate around 60 students a year, with free courses and the awarding of a sewing diploma; afterwards, it will be able to offer graduates a period of support in starting their own businesses. Also intended as a place to work and share, SEW A SEED's workshop will be able to be used by graduates for their own sewing activities, where each of the 15 sewing machines will be available for about 20 hours a week, for a total of 300 hours of sewing time.

The design of the building that will house Sew A Seed and a photo of the San Marino Bakery location.

The SEW A SEED studio will be a large and welcoming open space on the ground floor, certified and compliant with standards, with no architectural barriers, adjacent to the San Marino Bakery, with which it will share toilets, parking, a garden and electricity from the photovoltaic system. The design is by a Zambian architect and the construction will employ Zambian labour. 

WE ARE ALMOST THERE!  HELP US BUILD THE SPACE WITH YOUR DONATION.
The sewing machines and all the equipment donated by the people of San Marino are in the bakery warehouse, ready to set up the space! Let's build it together, every small or large donation gives strength to the project. 

TO MAKE THIS DREAM COME TRUE
DONATE NOW. 
HELP US SEW A SEED and GROW A FUTURE

Thank you!

 

Seguici su:
facebook instagram site
Commenti (4)
Utente Anonimo ha donato 400€
Realizziamo questo bellissimo progetto per le donne zambiane!
13/11/2022
Dana Jauker ha donato 100€
Progetto STUPENDO!
28/10/2022
Sally Woollard ha donato 100€
Un progetto che mi ha entusiasmato subito!
16/10/2022
Utente Anonimo ha donato 100€
Please all be supporters to this great project!!!
03/10/2022
750 €
Obiettivo 15.000 €
66
Giorni rimanenti
6
Sostenitori
3
Condivisioni
Utente Anonimo
400€ - 2 settimane fa
Dana Jauker
100€ - 4 settimane fa
Utente Anonimo
30€ - 4 settimane fa
Ancona, Italia
Solidarietà
Obiettivi:
Sconfiggere la povertàIstruzione di qualitàLavoro dignitoso e crescita economica

AIUTACI A COSTRUIRE UNA SCUOLA-LABORATORIO DI CUCITO A LUSAKA (ZAMBIA).

Con il progetto non-profit SEW A SEED, l'obiettivo è di aiutare le categorie più bisognose di Lusaka, capitale dello Zambia, dando loro accesso gratuito a una scuola-laboratorio di cucito. Vogliamo offrire una speranza di reddito indipendente e creativo alle persone più povere e svantaggiate, la cui vita è davvero appesa a un filo. 

Saper cucire dà la possibilità di lavorare in proprio, con un mestiere versatile e trasversale. Nella foto alcuni “street tailors” (sarti di strada) confezionano abiti con macchine da cucire a pedale.

SEW A SEED È UN PROGETTO DI SOSTEGNO UMANITARIO SENZA SCOPO DI LUCRO, attualmente in fase di realizzazione, promosso dalle associazioni onlus presenti sul territorio, Liberato Zambia 2001 e Carità Senza Confini. La raccolta fondi è diretta a finanziare la costruzione ex-novo dello spazio che ospiterà la scuola-laboratorio di cucito, l’allestimento completo e le spese di gestione per i primi due anni. 

Il laboratorio, oltre alla formazione, offrirà uno spazio di sviluppo sociale, volto a migliorare le condizioni di vita delle fasce più bisognose di reddito autonomo. Gli allievi della scuola impareranno le basi di cucito per produrre manufatti che potranno vendere direttamente. Saranno disponibili anche dei corsi avanzati per chi vuole lavorare nel settore della sartoria locale.

Le vostre donazioni serviranno a costruire ex-novo il locale che abbiamo progettato; un open-space di circa 100 m2, che verrà attrezzato con macchine da cucire, strumenti di lavoro, tessuti e accessori, che Carità Senza Confini ha raccolto in donazione a San Marino e inviato a Lusaka. Il progetto è già a buon punto, grazie alla generosità e alla tempestiva mobilitazione dei sammarinesi. 

E' importante evidenziare che SEW A SEED sorgerà di fianco a un'attività di volontariato già avviata, la San Marino Bakery. Il forno no profit di Carità Senza Confini, con i proventi delle vendite al pubblico di pane e pasticceria, produce e distribuisce quotidianamente un sostegno alimentare (1200 kg di pane al mese) a scuole, orfanotrofi, prigioni, centri HIV, ospedali e altre realtà estremamente povere della capitale zambiana. 

Una donna dello staff di San Marino Bakery con il pane appena sfornato. La pagnotta di San Marino Bakery per molti bambini è l'unico pasto giornaliero. Le venditrici ambulanti del progetto di microcredito di San Marino Bakery caricano il pane sulla testa. Molte di loro sono sole con figli a carico; il lavoro in proprio ha le caratteristiche di flessibilità e autonomia per potersi prendere cura dei loro bambini.

San Marino Bakery, da' formazione e impiego, con regolare contratto, a 15 lavoratori del vicino “compound” e finanzia con il micro-credito 50 venditrici di pane ambulanti e 5 venditori in bicicletta, che si riforniscono quotidianamente alla bakery. Programmi di micro-credito sono estesi anche allo staff del forno, per l'acquisto di un piccolo lotto di terreno dove costruirsi una casa. 

Uno dei venditori ambulanti in bicicletta finanziato dal microcredito di San Marino Bakery. Le prigioni di Lusaka ricevono aiuti alimentari dal forno. Le ragazze dello staff nella panetteria di San Marino Bakery, in divisa da lavoro con i turbanti realizzati con i tessuti tradizionali zambiani.

L’esperienza decennale di San Marino Bakery ha motivato i volontari a fare di più. L’idea della scuola-laboratorio di cucito SEW A SEED (un gioco di parole in inglese che possiamo tradurre “pianta il seme del cucito”) è stata ispirata dalla storia di Wisdom, un ragazzo di strada accolto dalle suore francescane che, grazie agli aiuti ricevuti, ha sviluppato una passione per il cucito ed è diventato un imprenditore locale di successo. SEW A SEED si ispira anche alla buona volontà degli zambiani, al loro desiderio di imparare e di cogliere le opportunità per uscire dalla miseria. C’è un detto: “Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita” 

L'arrivo in Zambia del container con i materiali donati da San Marino e una tipica macchina da cucire a pedale. Al centro: Wisdom alle prime armi con la macchina da cucire donatagli da San Marino Bakery. Nella foto è con Sister Lucy, volontaria del progetto per il recupero dei ragazzi di strada di Lusaka. Oggi Wisdom è un imprenditore locale, è sposato e ha dei figli. La sua storia ha ispirato il progetto Sew A Seed. 

LA VISIONE DEL PROGETTO SEW A SEED PARTE DALL’IDEA CHE UNA MACCHINA DA CUCIRE, INVECE DI BENEFICIARE UNA PERSONA SOLA, NE PUÒ BENEFICIARE MOLTE. 

L’idea della scuola-laboratorio si sviluppa attorno al principio cardine che ogni macchina da cucire può essere utilizzata a rotazione da più persone. Un laboratorio attrezzato e organizzato è anche lo spazio ideale per fabbricare i propri prodotti in un ambiente sicuro e socialmente stimolante. 
LO SPAZIO SEW A SEED SARÀ UN LABORATORIO CREATIVO E SOCIALE, attrezzato con 15 macchine da cucire a pedale (a Lusaka manca spesso la corrente elettrica) e tutto il necessario. Il progetto darà impiego a tempo pieno a un’insegnante di cucito e a un addetta alla gestione dello spazio, entrambe zambiane. 

VOGLIAMO DARE FORZA ALLE MINORANZE, SOPRATTUTTO ALLE DONNE DI LUSAKA
Il progetto è rivolto in particolare alle seguenti categorie di persone bisognose e particolarmente svantaggiate: 
- “chased women”, a Lusaka chiamano così le donne che, ripudiate dai mariti, si trovano in mezzo alla strada senza casa e lavoro, con figli a carico; 
- persone povere e disabili; 
- orfani e “street kids”. Sono molti i bambini e adolescenti che vivono per strada e che vengono recuperati dalle associazioni umanitarie di Lusaka. Dopo la scuola, con Sew A Seed possono imparare un mestiere e ottenere un diploma di sartoria.

OBIETTIVI DEL PROGRAMMA DELLA SCUOLA-LABORATORIO
La scuola potrà accogliere circa 60 allievi l’anno, con corsi gratuiti e la consegna di un diploma di cucito; in seguito, potrà offrire ai diplomati un periodo di sostegno all’avviamento della propria attività. Inteso anche come luogo di lavoro e di condivisione, il laboratorio di SEW A SEED potrà essere utilizzato dai diplomati per la propria attività di cucito, dove ciascuna delle 15 macchine da cucire sarà disponibile per circa 20 ore alla settimana, per un totale di 300 ore. 

CI SIAMO QUASI!  AIUTACI A COSTRUIRE LO SPAZIO CON LA TUA DONAZIONE.
Il laboratorio-scuola di SEW A SEED, sarà un ampio e accogliente open-space al piano terra, a norma, senza barriere architettoniche, adiacente alla panetteria San Marino Bakery, con cui condividerà i servizi igienici, il parcheggio, il giardino e l'energia elettrica dell'impianto fotovoltaico. Il progetto è di un architetto zambiano e la costruzione impiegherà manodopera zambiana. 

Il progetto dell'edificio che ospiterà Sew A Seed e una foto della sede di San Marino Bakery

Le macchine da cucire e tutte le attrezzature donate dai sammarinesi sono nel magazzino della bakery, pronte per allestire lo spazio! Costruiamolo insieme, ogni piccola o grande donazione da forza al progetto. Il tuo contributo finanzia la nascita di SEW A SEED, per chi aspetta l'opportunità di un futuro migliore, anche per la sua famiglia e la sua comunità. Donando aiuti uno, due, molti! 

AIUTACI A REALIZZARE QUESTO SOGNO. 
Grazie!

 

ENGLISH


HELP US BUILD A SEWING SCHOOL AND STUDIO IN LUSAKA (ZAMBIA).

SEW A SEED aims at helping and empowering the neediest people in Lusaka, the capital of Zambia, by giving them free access to a sewing school-laboratory. We want to offer hope for an independent and creative income to the poorest and most disadvantaged people, whose lives really hang by a thread.

Street tailors working with treadle sewing machines in Lusaka. Knowing how to sew gives the opportunity to be self-employed, with a versatile and transversal trade.  

SEW A SEED IS A NON PROFIT HUMANITARIAN SUPPORT PROJECT, currently being implemented, promoted by two charitable associations in the area, Liberato Zambia 2001 (Italy) and Carità Senza Confini (Republic of San Marino). The fund-raising is aimed at financing the ex-novo construction of the space that will house the sewing school-laboratory, its complete set-up and running costs for the first two years. 

In addition to training, the workshop will provide a space for social development. It will be aimed at improving the living conditions of those most in need of independent income, teaching the basics of sewing in order to be able to produce items that they can sell directly, and facilitating entry into the local tailoring sector with advanced courses.

Your donations will be used to build from scratch the premises we have designed; an open space of about 100 square meters, which will be equipped with sewing machines, work tools, fabrics and accessories, which Carità Senza Confini has already collected as a donation in San Marino, and shipped to Lusaka. The project is well underway, thanks to the generosity and timely action of San Marino citizens. 

It is important to highlight that SEW A SEED will be built next to a well established volunteer activity, the San Marino Bakery. The non-profit bakery of Carità Senza Confini, with the proceeds from the sales of bread and pastries to the public, produces and distributes daily food support (1200 kilos of bread each month) to schools, orphanages, prisons, HIV centers, hospitals and other extremely poor realities in the Zambian capital. 

A San Marino Bakery staff member with freshly baked bread. The bread buns donated by the bakery are the only daily meal for many children. The women ambulant vendors of the San Marino Bakery microcredit project carry the bread on their heads. Many of them are single mothers, and self-employment is empowering and provides the flexibility to take care of their children.

The bakery also provides training and employment, with regular contracts, to 15 workers from the nearby compound, and finances with micro-credit 50 itinerant bread sellers and 5 bicycle sellers, who are supplied daily by the bakery. Micro-credit programs are also extended to the bakery staff for the purchase of a small plot of land where they can build a house.

One of the bicycle bread sellers financed by the San Marino Bakery micro-credit. Prisons in Lusaka receive food aid from the bakery. 
Staff at San Marino Bakery, in their work uniforms with turbans made from traditional Zambian fabrics.

San Marino Bakery's decade-long experience has motivated its volunteers to do more. The idea of the sewing school-workshop SEW A SEED was inspired by the story of Wisdom, a street kid taken in by Franciscan nuns who, thanks to the help he received, developed a passion for sewing and became a successful local entrepreneur. SEW A SEED is also inspired by the goodwill of Zambians, their desire to learn and seize opportunities to get out of poverty. There is a saying: 'Give a man a fish and you feed him for a day. Teach him to fish and you feed him for a lifetime'.

(Left) The arrival in Zambia of the container with the sewing equipment donated by San Marino, and (right) a typical treadle sewing machine like those donated to Sew A Seed. (Center) Wisdom at his first experience with the sewing machine donated to him by San Marino Bakery. In the photo he is with Sister Lucy, a volunteer at the Lusaka street kids rehabilitation project. Today Wisdom is off the streets, he's a local entrepreneur, he's married and has children. His story inspired the Sew A Seed project. 

THE VISION OF THE SEW A SEED PROJECT STARTS FROM THE IDEA THAT A SEWING MACHINE, INSTEAD OF BENEFITING ONE PERSON, CAN BENEFIT MANY. 

The idea of the school-workshop is developed around the basic principle that each sewing machine can be used by several people in rotation. A well-equipped and organized workshop is also the ideal space to manufacture one's own products in a safe and socially stimulating environment. 

THE SEW A SEED STUDIO WILL BE A CREATIVE AND SOCIAL LABORATORY, equipped with 15 workstations, each with a pedal-driven sewing machine (Lusaka often lacks electricity) and all the necessary equipment. The project will provide full-time employment for a sewing teacher and a space manager, both Zambians. 

WE WANT TO EMPOWER MINORITIES, ESPECIALLY THE WOMEN OF LUSAKA
The project targets the following particularly disadvantaged groups of people in need 
- 'chased women', in Lusaka this is what they call women who, repudiated by their husbands, find themselves on the street without a home or job, with dependent children; 
- poor and disabled people; 
- orphans and street kids. There are many children and adolescents living on the streets who are rescued by humanitarian associations in Lusaka. After school, with Sew A Seed they can learn a trade and obtain a tailoring diploma.

OBJECTIVES OF THE SCHOOL-WORKSHOP PROGRAM
The school will be able to accommodate around 60 students a year, with free courses and the awarding of a sewing diploma; afterwards, it will be able to offer graduates a period of support in starting their own businesses. Also intended as a place to work and share, SEW A SEED's workshop will be able to be used by graduates for their own sewing activities, where each of the 15 sewing machines will be available for about 20 hours a week, for a total of 300 hours of sewing time.

The design of the building that will house Sew A Seed and a photo of the San Marino Bakery location.

The SEW A SEED studio will be a large and welcoming open space on the ground floor, certified and compliant with standards, with no architectural barriers, adjacent to the San Marino Bakery, with which it will share toilets, parking, a garden and electricity from the photovoltaic system. The design is by a Zambian architect and the construction will employ Zambian labour. 

WE ARE ALMOST THERE!  HELP US BUILD THE SPACE WITH YOUR DONATION.
The sewing machines and all the equipment donated by the people of San Marino are in the bakery warehouse, ready to set up the space! Let's build it together, every small or large donation gives strength to the project. 

TO MAKE THIS DREAM COME TRUE
DONATE NOW. 
HELP US SEW A SEED and GROW A FUTURE

Thank you!

 

Seguici su:
facebook instagram site
Commenti (4)
Utente Anonimo ha donato 100€
Please all be supporters to this great project!!!
03/10/2022
Sally Woollard ha donato 100€
Un progetto che mi ha entusiasmato subito!
16/10/2022
Dana Jauker ha donato 100€
Progetto STUPENDO!
28/10/2022
Utente Anonimo ha donato 400€
Realizziamo questo bellissimo progetto per le donne zambiane!
13/11/2022

Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com
Esplora