IN CANTIERE CON LEONARDO
Creatività

Di cosa si tratta

Desideriamo preservare e rendere disponibile un patrimonio di immagini di grande interesse storico, artistico e culturale. Questo patrimonio fa parte dell'Archivio di Pinin Brambilla Barcilon, restauratrice tra le più importanti e note del Novecento. Le oltre 50.000 fotografie e i documenti presenti nell'archivio testimoniano alcuni dei momenti più significativi della storia del restauro in Italia, coinvolgendo opere e monumenti celebri in tutto il mondo. Si tratta di materiale inedito sui maggiori capolavori dell'arte italiana: dal Cenacolo di Leonardo alla Pala di Montefeltro di Piero della Francesca, passando dalla Cappella degli Scrovegni di Giotto fino ai dipinti di Lucio Fontana.

Dal 2017 i Laboratori del Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" si prendono cura di questo ingente patrimonio attraverso il riordino e la catalogazione dei materiali, con lo scopo di rendere fruibili queste preziose testimonianze e diffondere la conoscenza della storia del restauro in Italia.

I manufatti cartacei e fotografici sono soggetti a un naturale degrado nel corso del tempo: per preservare e tramandare questa straordinaria eredità culturale e per renderla facilmente accessibile a studiosi e appassionati, è necessario avviare al più presto una campagna di digitalizzazione. Valutando lo stato di conservazione e la rilevanza particolare dei diversi materiali, abbiamo selezionato un primo nucleo di 3.000 esemplari: fotografie, grafici, disegni, articoli e diapositive che documentano le diverse fasi di restauro del Cenacolo di Leonardo e di altri memorabili interventi affrontati in oltre mezzo secolo di impegno professionale. Grazie al crowdfunding saremo in grado di digitalizzare queste testimonianze e mettere così in salvo un frammento di storia dell'arte sconosciuto ai più.

Uno sguardo inedito sulle opere d'arte, per tutti

Questa iniziativa, grazie anche all'appoggio della Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, consentirà di salvare documenti di eccezionale importanza per la storia dell'arte e del restauro in Italia: proprio per questo, dopo la digitalizzazione, saranno pubblicati online, disponibili per un pubblico più ampio e soprattutto per le generazioni future.

Per garantire l’assoluta qualità delle riproduzioni digitali, con acquisizioni in alta risoluzione che permettano un'esplorazione ravvicinata e fedele in ogni dettaglio, il lavoro sarà affidato a professionisti specializzati che seguiranno le diverse fasi, dalla digitalizzazione alla creazione dei metadati di archiviazione, l’upload sul sito e la divulgazione. Le immagini serviranno inoltre a creare percorsi tematici per scoprire alcuni aspetti meno noti legati alle opere d'arte, come le tecniche esecutive, lo stato di conservazione e le metodologie di restauro.

I materiali comprendono stampe fotografiche di piccolo e medio formato, ma anche negativi su lastra di vetro e diapositive, relazioni e articoli di giornale, insieme a disegni e grafici di grande formato su carta da lucido che, per la loro intrinseca fragilità, richiedono estrema professionalità e attenzione. Contribuisci insieme a noi a garantire la salvaguardia e la trasmissione futura di un patrimonio unico per l’arte italiana, di cui tutti potranno fruire.

Chi siamo

La Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" è un ente senza scopo di lucro che ha sede nel complesso monumentale della Reggia di Venaria. Dal 2005 si occupa di conservazione, restauro, ricerca e formazione nell'ambito del patrimonio culturale ed è la sede del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Torino. Il Centro è diventato negli anni un polo di eccellenza a livello nazionale e internazionale nel campo della diagnostica e del restauro dei beni culturali. Accanto al restauro e alla formazione, il Centro sviluppa progetti specifici sul tema della documentazione e divulgazione del patrimonio culturale: all'interno della struttura ha sede una biblioteca specializzata in storia dell'arte e restauro e sono stati acquisiti alcuni importanti fondi archivistici. Tra questi spicca per dimensioni e importanza quello di Pinin Brambilla Barcilon, protagonista del restauro a livello internazionale e primo direttore dei Laboratori di Restauro del Centro, dall'apertura nel 2005 fino al 2012.

Mostra di più
Aggiornamenti (5)
12 March 2020

GRAZIE A TUTTI PER L'IMPEGNO!!!

INSIEME CE L'ABBIAMO FATTA! Grazie a tutti coloro che hanno creduto in noi e nel nostro progetto!! 

Grazie al vostro supporto, una parte di questo prezioso tesoro è SALVO e alcune pagine di storia del restauro saranno a disposizione delle generazioni future!!

Inizieremo quanto prima le attività di digitalizzazione e riversamento on-line!

GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE!


Leggi tutto
05 March 2020

GRAZIE A TUTTI!!

INSIEME abbiamo raggiunto il traguardo.....grazie a tutti i sostenitori per il prezioso contributo!

Non vediamo l'ora di iniziare la digitalizzazione!

27 February 2020

Ancora un piccolo sforzo!

Grazie a tutti i donatori che ci hanno supportato e ci hanno consentito di superare "quota 3.000"!

Abbiamo ancora 10 giorni a nostra disposizione e in 10 giorni si possono fare grandi cose!!

CONTINUATE A SOSTENERE LA CAMPAGNA, condividendola con amici e parenti!

Il traguardo è vicino!

18 February 2020

Incontro "Obiettivo Leonardo" presso Le Gallerie d'Italia di Milano

Incontro
Martedì 18 febbraio 2020 | ore 17.00 | Gallerie d'Italia - Piazza Scala,
Piazza della Scala 6, Milano

"L'inizio vero e proprio del lavoro sul Cenacolo fu un lunedì ... Ero sola, non c'era altro posto dove avrei voluto essere, ero felice del silenzio, incapace di distogliere lo sguardo, ipnotizzata, non volevo interrompere quel dialogo muto"
(Pinin Brambilla Barcilon, La mia vita con Leonardo)  

Per rivivere l'emozione di un cantiere di restauro straordinario, attraverso le parole dei diretti protagonisti, vi invitiamo il 18 febbraio alle ore 17.00 presso le Gallerie d'Italia a Milano per incontrare Antonio Quattrone, celebre fotografo che ha immortalato il risultato del lavoro ventennale di Pinin Brambilla Barcilon. 

Accorrete numerosi e continuate a sostenerci diffondendo la nostra iniziativa!!

04 February 2020

PRIMO TRAGUARDO RAGGIUNTO!!!

Grazie al sostegno dei primi 31 donatori abbiamo raggiunto un grande traguardo e abbiamo superato la soglia dei 1.000 euro!!

C'è ancora molto da fare, ma se continuiamo INSIEME l'obiettivo sarà sempre più vicino!

Condividi questa incredibile iniziativa....CONTIAMO SU DI TE!!


Vedi tutti gli aggiornamenti
Finanziato
5.480 €
109%
+5.000 €
Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
Traguardo: 10.000 €
Raccolta: 5.000 €
Contributo: 5.000 €
49
Sostenitori
0
Condivisioni
Cristiana Candellero
10€ - 3 anni fa
Sara Abram
10€ - 3 anni fa
ERICA GIACOSA
10€ - 3 anni fa
Scegli una ricompensa
10€ o più

Sarai ringraziato personalmente sul sito dell’Archivio Pinin Brambilla e riceverai via mail un'immagine a tua scelta tra quelle digitalizzate.


20€ o più

Sarai ringraziato personalmente sul sito dell’Archivio Pinin Brambilla,riceverai via mail un'immagine a tua scelta tra quelle digitalizzate e avrai diritto a 2 ingressi gratuiti per partecipare ad uno degli eventi "Vediamoci al Centro del Restauro", visite tematiche presso i laboratori di restauro del CCR.


50€ o più

Oltre al ringraziamento online, l'immagine in formato digitale e le 2 visite gratuite, riceverai una fotografia di uno dei lavori di Pinin Brambilla formato A4 stampato su carta semilucida pearl.  


100€ o più

In aggiunta a quanto elencato in precedenza,  ti invitiamo a una visita dell'Archivio Pinin Brambilla dedicata ai soli sostenitori della campagna presso la nostra sede di Venaria Reale.

250€ o più

Per premiare la tua generosità, oltre a quanto elencato in precedenza, potrai partecipare a una visita esclusiva al Cenacolo di Leonardo nel refettorio di Santa Maria delle Grazie a Milano: sarà possibile ripercorrere il restauro della parete vinciana accompagnati dalla Direttrice del Museo, Dott.ssa Michela Palazzo, e dalla stessa restauratrice Pinin Brambilla Barcilon.

Creatività

Di cosa si tratta

Desideriamo preservare e rendere disponibile un patrimonio di immagini di grande interesse storico, artistico e culturale. Questo patrimonio fa parte dell'Archivio di Pinin Brambilla Barcilon, restauratrice tra le più importanti e note del Novecento. Le oltre 50.000 fotografie e i documenti presenti nell'archivio testimoniano alcuni dei momenti più significativi della storia del restauro in Italia, coinvolgendo opere e monumenti celebri in tutto il mondo. Si tratta di materiale inedito sui maggiori capolavori dell'arte italiana: dal Cenacolo di Leonardo alla Pala di Montefeltro di Piero della Francesca, passando dalla Cappella degli Scrovegni di Giotto fino ai dipinti di Lucio Fontana.

Dal 2017 i Laboratori del Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" si prendono cura di questo ingente patrimonio attraverso il riordino e la catalogazione dei materiali, con lo scopo di rendere fruibili queste preziose testimonianze e diffondere la conoscenza della storia del restauro in Italia.

I manufatti cartacei e fotografici sono soggetti a un naturale degrado nel corso del tempo: per preservare e tramandare questa straordinaria eredità culturale e per renderla facilmente accessibile a studiosi e appassionati, è necessario avviare al più presto una campagna di digitalizzazione. Valutando lo stato di conservazione e la rilevanza particolare dei diversi materiali, abbiamo selezionato un primo nucleo di 3.000 esemplari: fotografie, grafici, disegni, articoli e diapositive che documentano le diverse fasi di restauro del Cenacolo di Leonardo e di altri memorabili interventi affrontati in oltre mezzo secolo di impegno professionale. Grazie al crowdfunding saremo in grado di digitalizzare queste testimonianze e mettere così in salvo un frammento di storia dell'arte sconosciuto ai più.

Uno sguardo inedito sulle opere d'arte, per tutti

Questa iniziativa, grazie anche all'appoggio della Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, consentirà di salvare documenti di eccezionale importanza per la storia dell'arte e del restauro in Italia: proprio per questo, dopo la digitalizzazione, saranno pubblicati online, disponibili per un pubblico più ampio e soprattutto per le generazioni future.

Per garantire l’assoluta qualità delle riproduzioni digitali, con acquisizioni in alta risoluzione che permettano un'esplorazione ravvicinata e fedele in ogni dettaglio, il lavoro sarà affidato a professionisti specializzati che seguiranno le diverse fasi, dalla digitalizzazione alla creazione dei metadati di archiviazione, l’upload sul sito e la divulgazione. Le immagini serviranno inoltre a creare percorsi tematici per scoprire alcuni aspetti meno noti legati alle opere d'arte, come le tecniche esecutive, lo stato di conservazione e le metodologie di restauro.

I materiali comprendono stampe fotografiche di piccolo e medio formato, ma anche negativi su lastra di vetro e diapositive, relazioni e articoli di giornale, insieme a disegni e grafici di grande formato su carta da lucido che, per la loro intrinseca fragilità, richiedono estrema professionalità e attenzione. Contribuisci insieme a noi a garantire la salvaguardia e la trasmissione futura di un patrimonio unico per l’arte italiana, di cui tutti potranno fruire.

Chi siamo

La Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" è un ente senza scopo di lucro che ha sede nel complesso monumentale della Reggia di Venaria. Dal 2005 si occupa di conservazione, restauro, ricerca e formazione nell'ambito del patrimonio culturale ed è la sede del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Torino. Il Centro è diventato negli anni un polo di eccellenza a livello nazionale e internazionale nel campo della diagnostica e del restauro dei beni culturali. Accanto al restauro e alla formazione, il Centro sviluppa progetti specifici sul tema della documentazione e divulgazione del patrimonio culturale: all'interno della struttura ha sede una biblioteca specializzata in storia dell'arte e restauro e sono stati acquisiti alcuni importanti fondi archivistici. Tra questi spicca per dimensioni e importanza quello di Pinin Brambilla Barcilon, protagonista del restauro a livello internazionale e primo direttore dei Laboratori di Restauro del Centro, dall'apertura nel 2005 fino al 2012.

Aggiornamenti (5)
12 March 2020

GRAZIE A TUTTI PER L'IMPEGNO!!!

INSIEME CE L'ABBIAMO FATTA! Grazie a tutti coloro che hanno creduto in noi e nel nostro progetto!! 

Grazie al vostro supporto, una parte di questo prezioso tesoro è SALVO e alcune pagine di storia del restauro saranno a disposizione delle generazioni future!!

Inizieremo quanto prima le attività di digitalizzazione e riversamento on-line!

GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE!


05 March 2020

GRAZIE A TUTTI!!

INSIEME abbiamo raggiunto il traguardo.....grazie a tutti i sostenitori per il prezioso contributo!

Non vediamo l'ora di iniziare la digitalizzazione!

27 February 2020

Ancora un piccolo sforzo!

Grazie a tutti i donatori che ci hanno supportato e ci hanno consentito di superare "quota 3.000"!

Abbiamo ancora 10 giorni a nostra disposizione e in 10 giorni si possono fare grandi cose!!

CONTINUATE A SOSTENERE LA CAMPAGNA, condividendola con amici e parenti!

Il traguardo è vicino!

18 February 2020

Incontro "Obiettivo Leonardo" presso Le Gallerie d'Italia di Milano

Incontro
Martedì 18 febbraio 2020 | ore 17.00 | Gallerie d'Italia - Piazza Scala,
Piazza della Scala 6, Milano

"L'inizio vero e proprio del lavoro sul Cenacolo fu un lunedì ... Ero sola, non c'era altro posto dove avrei voluto essere, ero felice del silenzio, incapace di distogliere lo sguardo, ipnotizzata, non volevo interrompere quel dialogo muto"
(Pinin Brambilla Barcilon, La mia vita con Leonardo)  

Per rivivere l'emozione di un cantiere di restauro straordinario, attraverso le parole dei diretti protagonisti, vi invitiamo il 18 febbraio alle ore 17.00 presso le Gallerie d'Italia a Milano per incontrare Antonio Quattrone, celebre fotografo che ha immortalato il risultato del lavoro ventennale di Pinin Brambilla Barcilon. 

Accorrete numerosi e continuate a sostenerci diffondendo la nostra iniziativa!!

04 February 2020

PRIMO TRAGUARDO RAGGIUNTO!!!

Grazie al sostegno dei primi 31 donatori abbiamo raggiunto un grande traguardo e abbiamo superato la soglia dei 1.000 euro!!

C'è ancora molto da fare, ma se continuiamo INSIEME l'obiettivo sarà sempre più vicino!

Condividi questa incredibile iniziativa....CONTIAMO SU DI TE!!



Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com
Esplora