Un Museo per Tutti
Murlo, Italia
Cultura
Obiettivi:
Istruzione di qualitàRidurre le disuguaglianzeCittà e comunità sostenibili

ASSOCIAZIONE CULTURALE DI MURLO

UN MUSEO PER TUTTI”

Hai mai pensato che non tutti possono “vedere” un museo?

Ti piacerebbe un museo “visibile” a tutti?

Questo è il traguardo che ci proponiamo di raggiungere.

Il cammino è già stato intrapreso, ma per completarlo abbiamo bisogno di fondi.

Abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Intervista a Massimo Vita, presidente dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Siena


OBIETTIVO

L’obiettivo è quello di rendere il Museo Etrusco di Murlo, in provincia di Siena, “un museo per tutti”, attraverso un percorso museale organizzato con soluzioni di allestimento e comunicazione che, pur rivolgendo l’attenzione all’accoglienza di persone con disabilità, non siano pensate come dedicate, ma siano utilizzabili da tutti.

Un progetto, a nostro avviso, culturalmente e socialmente rilevante, che tocca i temi dell’accoglienza, dell’inclusione, delle varie diversità e dei mezzi per il superamento delle barriere che impediscono ad alcune persone la visita di una struttura museale in autonomia.

 

CHI SIAMO

Proponiamo “un museo per tutti” come Associazione Culturale di Murlo, associazione nata nel 1991 con lo scopo fondamentale di salvaguardare e valorizzare il patrimonio ambientale, culturale, storico ed artistico del territorio di Murlo, ma che ha esteso nel tempo la sua attività ai campi dell’educazione e dell’organizzazione di attività culturali ed artistiche a fini sociali, compresa la gestione della Biblioteca Comunale di Murlo oltre a quella del Museo Etrusco. L’associazione ha una sua pubblicazione trimestrale da oltre venti anni. Tutte le attività svolte sono consultabili nel sito web http://www.murlocultura.com/.

Nel 2020, nel corso della gestione del museo, ci siamo orientati nella ricerca di soluzioni destinate a coloro che si trovano esclusi dalla possibilità, per ragioni diverse, di usufruire, in tutto o in parte, del contenuto museale e della sua storia, relativa ad un insediamento aristocratico etrusco risalente al VII-VI secolo a.C.

Veduta del Castello di Murlo
Il Palazzone - sede del Museo Etrusco di Murlo

PARTNER DEL PROGETTO

Comune di Murlo

Università degli Studi di Siena - Dipartimento di Scienze Storiche e Beni Culturali

Laboratorio “Vietato NON toccare” - Università degli Studi di Siena

Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria “Paolo Graziosi” di Firenze

COSA E’ STATO FATTO

Il punto di partenza è stato individuato nel laboratorio "Vietato NON toccare", portato avanti dall'Università di Siena da oltre dieci anni, "finalizzato all'esemplificazione delle buone prassi da adottare nella progettazione degli ambienti dedicati non solo all'arte e alla cultura, ma ai luoghi pubblici in genere e si pone come obiettivo l'abbattimento sia delle barriere architettoniche, modulando spazi totalmente accessibili, sia delle barriere sensoriali, causa di alterazione della percezione visiva, sia, inoltre, delle barriere di tipo emotivo, che fanno percepire gli ambienti insicuri, pericolosi e faticosi".

Ha preso così avvio un progetto, con la consulenza del Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali dell’Università di Siena, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Murlo, indirizzato a definire e quindi realizzare concretamente le soluzioni più idonee atte a rendere la struttura museale di Murlo maggiormente accessibile e usufruibile da parte di persone con disabilità.

Il progetto si è concretizzato, in una fase iniziale, nel maggio 2020, con l’apertura della mostra “Un museo per tutti. Percorso espositivo multisensoriale”, che ha avuto luogo dopo la realizzazione di una nuova rampa di accesso esterna al museo, migliorativa rispetto alla precedente, e di due “postazioni tattili multisensoriali” all’interno delle sale espositive, attualmente fruibili.

Nuova pedana all'ingresso del museo

Le postazioni sono costituite da pannelli che forniscono varie informazioni. L’oggetto viene reso attraverso una riproduzione in rilievo, la cui superficie è realizzata con texture diverse al tatto per consentirne un’esplorazione in ogni sua parte (soggetto rappresentato, dettagli, restauro, ecc.). Le didascalie sono studiate per gli ipovedenti con caratteri aumentati in rilievo e per i ciechi in alfabeto Braille. Inoltre, un approfondimento audio-video fruibile con uno smartphone tramite QRcode, guida il visitatore nell’esplorazione del reperto. L’audio è disponibile in italiano e in inglese; la versione in italiano è tradotta in LIS (Lingua Italiana dei Segni) ad uso delle persone sorde. 

In questi due pannelli sono rappresentati due reperti tra i più significativi del museo.

Postazione con riproduzione tattile

COSA VOGLIAMO FARE CON I FONDI RACCOLTI

Quanto realizzato rappresenta solo una parte del nostro progetto. Abbiamo deciso di rivolgerci a Voi con l’obiettivo di poter ultimare nel corso del 2022 la prima fase, consistente nel completare il percorso delle “postazioni tattili multisensoriali”. 

Per fare questo, secondo il direttore scientifico del museo, sono necessarie ulteriori sette postazioni, dedicate alla descrizione dei reperti esposti più significativi ed in grado di fornire un quadro di insieme del museo. I pannelli avranno le caratteristiche di funzionalità e di comunicazione sopra descritte, che potrete meglio vedere nel breve video.

Alla realizzazione di nuove postazioni si affianca la stampa di materiale di supporto e promozionale, come volantini o depliant illustrativi del percorso museale destinati a tutti.

Considerato l’apporto finanziario dell’Amministrazione Comunale, che potrà tenere a suo carico due postazioni, e quello dell’Università, per realizzare quanto descritto

dobbiamo raccogliere € 7.000

Con questo importo potremo procedere allo studio, progettazione, realizzazione e montaggio di:

- 3 postazioni dotate del software necessario (codiceQR, audio-video con traduzione in LIS)

- dotazione di materiale informativo e promozionale che tenga conto anche delle necessità dei ciechi 

Se la vostra generosità consentirà di superare questo importo, saremo in grado di intraprendere anche, almeno in parte, la seconda fase del progetto, che prevede una ulteriore postazione e la sua implementazione attraverso la realizzazione di un pannello tattile all’esterno del museo, riproducente il borgo di Murlo, con tutte le caratteristiche di leggibilità utili all’orientamento locale dei ciechi. All’interno poi si potrà installare una segnaletica podotattile nella pavimentazione del museo in corrispondenza delle postazioni multisensoriali, con l’aggiunta di contenuti interattivi mediante supporti multimediali e con l’impiego di tecnologia i-Beacon.

L'idea e la realizzazione del progetto non sono strettamente legate al Museo di Murlo ma possono essere sviluppate in altre realtà museali simili.

Completare il percorso di accessibilità significa abbattere le barriere e permettere a tutti di usufruire di un’esperienza di visita completa e per quanto possibile in autonomia.

Un contributo, sia con la donazione di una cifra simbolica o anche condividendo la raccolta, significa partecipare a un progetto sociale di grande senso civico che ci coinvolge in tanti modi; parlare di accessibilità vuol dire includere tutti e in tutte le identità.

Seguici su:
facebook instagram site
Aggiornamenti (2)
19 May 2022

Carissimi amici, che avete donato, vi ringraziamo e vi informiamo che abbiamo quasi raggiunto il necessario per realizzare una prima postazione. Condividete con i vostri conoscenti ed amici per aiutarci a raggiungere il nostro traguardo di 3 postazioni

 

Leggi tutto
09 May 2022

Un grande ringraziamento a tutti quelli che in molti modi ci stanno aiutando. La vostra collaborazione  è fondamentale per riuscire a realizzare l'obiettivo del nostro progetto di importante valenza culturale e sociale.

Continuate  a sostenerci!

Vedi tutti gli aggiornamenti
Commenti (10)
Utente Anonimo ha donato 50€
tante piccole gocce formano un mare... che questo mare abbatta i muri dell'accessibilità e della discriminazione
14/05/2022
Utente Anonimo ha donato 10€
Ho visitato il museo di Murlo sabato scorso. Molto bello con buone potenzialità di ulteriore sviluppo. Lo sostengo volentieri.
11/05/2022
Utente Anonimo ha donato 10€
💖
11/05/2022
Utente Anonimo ha donato 55€
buon lavoro
09/05/2022
Utente Anonimo ha donato 50€
Complimenti Giorgio! ottima iniziativa che dimostra attenzione verso chi è svantaggiato, sensibilità nel proporre arte e cultura condividendone la bellezza
09/05/2022
Utente Anonimo ha donato 150€
Speriamo di poter presto toccare con mano il risultato di questa magnifica iniziativa! Francesco Stella
09/05/2022
Utente Anonimo ha donato 20€
Adelante!!
06/05/2022
Utente Anonimo ha donato 25€
Un museo bellissimo che tutti devono conoscere
06/05/2022
Utente Anonimo ha donato 10€
Grazie per la bellissima iniziativa. Un esempio di inclusione per tutti!! Grazie grazie!!
06/05/2022
Utente Anonimo ha donato 25€
Bellissima iniziativa, una speranza per tante persone!!
06/05/2022
2.091 €
Obiettivo 7.000 €
43
Sostenitori
22
Condivisioni
9 persone hanno appena fatto una donazione
Utente Anonimo
100€ - 12 ore fa
Utente Anonimo
10€ - 1 giorno fa
Utente Anonimo
10€ - 1 giorno fa
Scegli una ricompensa
5€ o più
  • Post di ringraziamento sui canali social del museo
10€ o più
  • Attestato digitale con ringraziamento personalizzato
25€ o più
  • Attestato di ringraziamento personalizzato
  • Ingresso al Museo Etrusco di Murlo
50€ o più
  • Attestato di ringraziamento personalizzato
  • Ingresso al Museo Etrusco di Murlo e illustrazione con guida alle postazioni realizzate
  • Oggetto magnetizzato raffigurante un reperto del museo
100€ o più
  • Attestato di ringraziamento personalizzato
  • Ingresso e visita guidata al Museo Etrusco di Murlo e alle postazioni realizzate
  • Oggetto magnetizzato raffigurante un reperto del museo
200€ o più
  • Attestato di ringraziamento personalizzato
  • Ingresso con visita guidata al Museo Etrusco di Murlo e alle postazioni realizzate
  • Oggetto magnetizzato raffigurante un reperto del museo
  • Card annuale con ingresso a tariffa ridotta nei Musei Senesi e tante altre agevolazioni
300€ o più
  • Attestato di ringraziamento personalizzato
  • Ingresso gratuito con visita guidata gratuita Museo Etrusco di Murlo e alle postazioni realizzate
  • Oggetto magnetizzato raffigurante un reperto del museo
  • Card annuale con ingresso a tariffa ridotta nei Musei Senesi e tante altre agevolazioni
  • Ringraziamento con nome su targa collettiva nel museo
500€ o più
  • Attestato di ringraziamento personalizzato
  • Ingresso gratuito con visita guidata gratuita Museo Etrusco di Murlo e alle postazioni realizzate
  • Oggetto magnetizzato raffigurante un reperto del museo
  • Card annuale con ingresso a tariffa ridotta nei Musei Senesi e tante altre agevolazioni
  • Ringraziamento personale con iscrizione del nome su targa o sulla postazione tattile
  • Pubblicazione L'Avventura Etrusca di Murlo (ARA Edizioni)
  • Invito a partecipare alla cerimonia ufficiale di inaugurazione
Murlo, Italia
Cultura
Obiettivi:
Istruzione di qualitàRidurre le disuguaglianzeCittà e comunità sostenibili

ASSOCIAZIONE CULTURALE DI MURLO

UN MUSEO PER TUTTI”

Hai mai pensato che non tutti possono “vedere” un museo?

Ti piacerebbe un museo “visibile” a tutti?

Questo è il traguardo che ci proponiamo di raggiungere.

Il cammino è già stato intrapreso, ma per completarlo abbiamo bisogno di fondi.

Abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Intervista a Massimo Vita, presidente dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Siena


OBIETTIVO

L’obiettivo è quello di rendere il Museo Etrusco di Murlo, in provincia di Siena, “un museo per tutti”, attraverso un percorso museale organizzato con soluzioni di allestimento e comunicazione che, pur rivolgendo l’attenzione all’accoglienza di persone con disabilità, non siano pensate come dedicate, ma siano utilizzabili da tutti.

Un progetto, a nostro avviso, culturalmente e socialmente rilevante, che tocca i temi dell’accoglienza, dell’inclusione, delle varie diversità e dei mezzi per il superamento delle barriere che impediscono ad alcune persone la visita di una struttura museale in autonomia.

 

CHI SIAMO

Proponiamo “un museo per tutti” come Associazione Culturale di Murlo, associazione nata nel 1991 con lo scopo fondamentale di salvaguardare e valorizzare il patrimonio ambientale, culturale, storico ed artistico del territorio di Murlo, ma che ha esteso nel tempo la sua attività ai campi dell’educazione e dell’organizzazione di attività culturali ed artistiche a fini sociali, compresa la gestione della Biblioteca Comunale di Murlo oltre a quella del Museo Etrusco. L’associazione ha una sua pubblicazione trimestrale da oltre venti anni. Tutte le attività svolte sono consultabili nel sito web http://www.murlocultura.com/.

Nel 2020, nel corso della gestione del museo, ci siamo orientati nella ricerca di soluzioni destinate a coloro che si trovano esclusi dalla possibilità, per ragioni diverse, di usufruire, in tutto o in parte, del contenuto museale e della sua storia, relativa ad un insediamento aristocratico etrusco risalente al VII-VI secolo a.C.

Veduta del Castello di Murlo
Il Palazzone - sede del Museo Etrusco di Murlo

PARTNER DEL PROGETTO

Comune di Murlo

Università degli Studi di Siena - Dipartimento di Scienze Storiche e Beni Culturali

Laboratorio “Vietato NON toccare” - Università degli Studi di Siena

Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria “Paolo Graziosi” di Firenze

COSA E’ STATO FATTO

Il punto di partenza è stato individuato nel laboratorio "Vietato NON toccare", portato avanti dall'Università di Siena da oltre dieci anni, "finalizzato all'esemplificazione delle buone prassi da adottare nella progettazione degli ambienti dedicati non solo all'arte e alla cultura, ma ai luoghi pubblici in genere e si pone come obiettivo l'abbattimento sia delle barriere architettoniche, modulando spazi totalmente accessibili, sia delle barriere sensoriali, causa di alterazione della percezione visiva, sia, inoltre, delle barriere di tipo emotivo, che fanno percepire gli ambienti insicuri, pericolosi e faticosi".

Ha preso così avvio un progetto, con la consulenza del Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali dell’Università di Siena, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Murlo, indirizzato a definire e quindi realizzare concretamente le soluzioni più idonee atte a rendere la struttura museale di Murlo maggiormente accessibile e usufruibile da parte di persone con disabilità.

Il progetto si è concretizzato, in una fase iniziale, nel maggio 2020, con l’apertura della mostra “Un museo per tutti. Percorso espositivo multisensoriale”, che ha avuto luogo dopo la realizzazione di una nuova rampa di accesso esterna al museo, migliorativa rispetto alla precedente, e di due “postazioni tattili multisensoriali” all’interno delle sale espositive, attualmente fruibili.

Nuova pedana all'ingresso del museo

Le postazioni sono costituite da pannelli che forniscono varie informazioni. L’oggetto viene reso attraverso una riproduzione in rilievo, la cui superficie è realizzata con texture diverse al tatto per consentirne un’esplorazione in ogni sua parte (soggetto rappresentato, dettagli, restauro, ecc.). Le didascalie sono studiate per gli ipovedenti con caratteri aumentati in rilievo e per i ciechi in alfabeto Braille. Inoltre, un approfondimento audio-video fruibile con uno smartphone tramite QRcode, guida il visitatore nell’esplorazione del reperto. L’audio è disponibile in italiano e in inglese; la versione in italiano è tradotta in LIS (Lingua Italiana dei Segni) ad uso delle persone sorde. 

In questi due pannelli sono rappresentati due reperti tra i più significativi del museo.

Postazione con riproduzione tattile

COSA VOGLIAMO FARE CON I FONDI RACCOLTI

Quanto realizzato rappresenta solo una parte del nostro progetto. Abbiamo deciso di rivolgerci a Voi con l’obiettivo di poter ultimare nel corso del 2022 la prima fase, consistente nel completare il percorso delle “postazioni tattili multisensoriali”. 

Per fare questo, secondo il direttore scientifico del museo, sono necessarie ulteriori sette postazioni, dedicate alla descrizione dei reperti esposti più significativi ed in grado di fornire un quadro di insieme del museo. I pannelli avranno le caratteristiche di funzionalità e di comunicazione sopra descritte, che potrete meglio vedere nel breve video.

Alla realizzazione di nuove postazioni si affianca la stampa di materiale di supporto e promozionale, come volantini o depliant illustrativi del percorso museale destinati a tutti.

Considerato l’apporto finanziario dell’Amministrazione Comunale, che potrà tenere a suo carico due postazioni, e quello dell’Università, per realizzare quanto descritto

dobbiamo raccogliere € 7.000

Con questo importo potremo procedere allo studio, progettazione, realizzazione e montaggio di:

- 3 postazioni dotate del software necessario (codiceQR, audio-video con traduzione in LIS)

- dotazione di materiale informativo e promozionale che tenga conto anche delle necessità dei ciechi 

Se la vostra generosità consentirà di superare questo importo, saremo in grado di intraprendere anche, almeno in parte, la seconda fase del progetto, che prevede una ulteriore postazione e la sua implementazione attraverso la realizzazione di un pannello tattile all’esterno del museo, riproducente il borgo di Murlo, con tutte le caratteristiche di leggibilità utili all’orientamento locale dei ciechi. All’interno poi si potrà installare una segnaletica podotattile nella pavimentazione del museo in corrispondenza delle postazioni multisensoriali, con l’aggiunta di contenuti interattivi mediante supporti multimediali e con l’impiego di tecnologia i-Beacon.

L'idea e la realizzazione del progetto non sono strettamente legate al Museo di Murlo ma possono essere sviluppate in altre realtà museali simili.

Completare il percorso di accessibilità significa abbattere le barriere e permettere a tutti di usufruire di un’esperienza di visita completa e per quanto possibile in autonomia.

Un contributo, sia con la donazione di una cifra simbolica o anche condividendo la raccolta, significa partecipare a un progetto sociale di grande senso civico che ci coinvolge in tanti modi; parlare di accessibilità vuol dire includere tutti e in tutte le identità.

Seguici su:
facebook instagram site
Aggiornamenti (2)
19 May 2022

Carissimi amici, che avete donato, vi ringraziamo e vi informiamo che abbiamo quasi raggiunto il necessario per realizzare una prima postazione. Condividete con i vostri conoscenti ed amici per aiutarci a raggiungere il nostro traguardo di 3 postazioni

 

09 May 2022

Un grande ringraziamento a tutti quelli che in molti modi ci stanno aiutando. La vostra collaborazione  è fondamentale per riuscire a realizzare l'obiettivo del nostro progetto di importante valenza culturale e sociale.

Continuate  a sostenerci!

Commenti (10)
Utente Anonimo ha donato 25€
Bellissima iniziativa, una speranza per tante persone!!
06/05/2022
Utente Anonimo ha donato 10€
Grazie per la bellissima iniziativa. Un esempio di inclusione per tutti!! Grazie grazie!!
06/05/2022
Utente Anonimo ha donato 25€
Un museo bellissimo che tutti devono conoscere
06/05/2022
Utente Anonimo ha donato 20€
Adelante!!
06/05/2022
Utente Anonimo ha donato 150€
Speriamo di poter presto toccare con mano il risultato di questa magnifica iniziativa! Francesco Stella
09/05/2022
Utente Anonimo ha donato 50€
Complimenti Giorgio! ottima iniziativa che dimostra attenzione verso chi è svantaggiato, sensibilità nel proporre arte e cultura condividendone la bellezza
09/05/2022
Utente Anonimo ha donato 55€
buon lavoro
09/05/2022
Utente Anonimo ha donato 10€
💖
11/05/2022
Utente Anonimo ha donato 10€
Ho visitato il museo di Murlo sabato scorso. Molto bello con buone potenzialità di ulteriore sviluppo. Lo sostengo volentieri.
11/05/2022
Utente Anonimo ha donato 50€
tante piccole gocce formano un mare... che questo mare abbatta i muri dell'accessibilità e della discriminazione
14/05/2022

Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com