Il Giardino Archeologico - Parcu Mesania
Villa San Pietro, Italia
Ambiente
Obiettivi:
Salute e benessereLavoro dignitoso e crescita economicaCittà e comunità sostenibili

BENVENUTI nella raccolta fondi per:

"Il Giardino Archeologico - Parcu Mesania" 

La campagna di Crowdfunding che permette a tutti di contribuire alla riqualificazione dell'area naturalistica e archeologica del Monte Mereu tra Villa San Pietro, Pula e Sarroch.

Chi siamo:

La nostra squadra è composta da tutti i consiglieri del Comune di Villa San Pietro, assessori, vicesindaco, sindaco, funzionari e tanti altri sostenitori che vivono nel e il territorio: associazioni, appassionati di archeologia, guide turistiche e ambientali, commercianti, artisti, giornalisti e tanti altri ancora. Le voci guida che potete ascoltare nel video sono proprio le nostre, a partire da quella della nostra sindaca.

Il progetto:

Il progetto prevede diverse attività ben definite che si integrano perfettamente con l'idea di parco naturalistico: un luogo dove potersi rilassare, fare attività fisica, giocare e divertirsi. Siamo convinti che l'area sia patrimonio storico e ambientale di importanza strategica. Vogliamo dare a tutti i Sardi la possibilità di contribuire a questo grande progetto di riqualifica, restituendo alla comunità uno spazio di armonia capace di unire:
✔ La bellezza e la varietà del paesaggio naturalistico;
✔ La necessità della comunità di riunirsi e svagarsi in un luogo attrezzato, confortante e sicuro;
✔ La valorizzazione dell'immenso valore storico che ci è stato affidato in custodia dai nostri antenati nuragici. 

Per questo nasce "Il Giardino Archeologico - Insieme per la Storia e la Natura del Parcu Mesania" la campagna di Crowdfunding che permette a tutti di contribuire alla riqualificazione dell'area naturalistica e archeologica del Monte Mereu tra Villa San Pietro, Pula e Sarroch.

Le attività di riqualificazione previste sono:

✔ Acquisizione delle aree di proprietà privata
✔ Riordino e pulizia dell’area
✔ Realizzazione di un parcheggio di ingresso di 1200 mq
✔ Fornitura e posizionamento degli arredi urbani (cestini, portabici, panchine, tavoli e panche picnic)
✔ Realizzazione di aree gioco (altalena, scivolo, struttura da arrampicata, giochi a molla, piattaforma di sabbia antitrauma)
✔ Installazione di: segnaletica ambientale e naturalistica
✔ Pedane ombreggianti
✔ Due strutture amovibili
✔ Dissuasori in granito
✔ Pedana nell’area nuraghe

La storia del Parcu Mesania

Cosa nasconde il nostro territorio?

Negli anni ’90 una archeologa ha censito 8 siti e ritrovamenti di età nuragica nel territorio di Villa San Pietro. Nel 2004 un archeologo si è occupato di indagare il territorio di Sarroch e ha censiti ben 45 siti nuragici tra cui una serie di nuraghi costieri. 

Geograficamente favorevole

La particolare posizione geografica di Villa San Pietro, Sarroch e Pula è ciò che ha fatto la sua fortuna. L’area della costa esposta a levante è protetta dai venti freddi e gode di un microclima locale che permette di vivere ad una temperatura ideale tutto l’anno. La costa, grazie alla sua particolare conformazione, presenta le caratteristiche di un porto naturale al centro del mediterraneo destinato ad assumere grande importanza per i traffici commerciali del mondo antico. Il mare è sempre stato lo spazio commerciale più redditizio, è evidente il rapporto con popolazioni orientali come si può vedere al vicino nuraghe Antigori, oltre ad essere fonte di risorse naturali ed animali funzionali alla sussistenza dei gruppi umani che abitavano l’area. 

Un nuraghe a cinque torri

Il sistema del colle del Parcu Mesania consiste in una disposizione tutt’intorno all’altura di una serie di torri sui colli circostanti. Una schema che possiamo definire “solare” con il Nuraghe Mereu collocato in posizione dominante e punto di riferimento primario. Il sistema nuragico locale era incentrato sul Nuraghe Mereu, a soli 2 km da Nora verso Nord, a poche centinaia di metri dall’attuale Torre spagnola di S. Macario. Lo stesso nuraghe polilobato è ben visibile ad occhio nudo dal cosiddetto colle di Tanit e dalla biglietteria dell’attuale area archeologica di Nora
 

SEGUI sui SOCIAL:

Facebook 
 

Commenti (11)
Antonello Pireddu ha donato 40€
È un mio piacere e onore, oltre a una grande soddisfazione partecipare a una iniziativa intelligente guidata da persone per bene
31/07/2022
Matteo Monni ha donato 50€
La prima donazione e ne seguiranno altre.
19/07/2022
La Tana del Luppolo Pula ha donato 20€
Grazie ragazze e ragazzi! La Tana del Luppolo di Via Lamarmora a Pula supporta questo bellissimo progetto!!
16/07/2022
Comune di Villa San Pietro ha donato 20€
Grazie ragazze e ragazzi! La Tana del Luppolo di Pula supporta questo progetto!!
16/07/2022
Utente Anonimo ha donato 20€
Valorizzare il nostro patrimonio storico e archeologico è una questione di civiltà e amore per la nostra terra. Io ci credo e vi sostengo con entusiasmo. Grazie. P.V.
13/07/2022
Utente Anonimo ha donato 300€
Un bellissimo progetto dove ognuno di noi, contribuendo, si sentirà protagonista
12/07/2022
Utente Anonimo ha donato 30€
Per il nuraghe della nostra terra!
07/07/2022
Mario Gallus ha donato 50€
Ottimo lavoro! Complimenti!
05/07/2022
Nathascia Sarais ha donato 50€
Idea geniale e innovativa!
05/07/2022
Utente Anonimo ha donato 15€
Bellissimo progetto. Stravanau!
04/07/2022
Utente Anonimo ha donato 50€
Una piccola prima donazione per un interessante progetto che darà valore al nostro territorio. Ne seguiranno altre.
29/06/2022
1.422 €
Obiettivo 50.000 €
103
Giorni rimanenti
21
Sostenitori
8
Condivisioni
Antonello Pireddu
40€ - 1 settimana fa
Utente Anonimo
50€ - 3 settimane fa
Matteo Monni
50€ - 3 settimane fa
Villa San Pietro, Italia
Ambiente
Obiettivi:
Salute e benessereLavoro dignitoso e crescita economicaCittà e comunità sostenibili

BENVENUTI nella raccolta fondi per:

"Il Giardino Archeologico - Parcu Mesania" 

La campagna di Crowdfunding che permette a tutti di contribuire alla riqualificazione dell'area naturalistica e archeologica del Monte Mereu tra Villa San Pietro, Pula e Sarroch.

Chi siamo:

La nostra squadra è composta da tutti i consiglieri del Comune di Villa San Pietro, assessori, vicesindaco, sindaco, funzionari e tanti altri sostenitori che vivono nel e il territorio: associazioni, appassionati di archeologia, guide turistiche e ambientali, commercianti, artisti, giornalisti e tanti altri ancora. Le voci guida che potete ascoltare nel video sono proprio le nostre, a partire da quella della nostra sindaca.

Il progetto:

Il progetto prevede diverse attività ben definite che si integrano perfettamente con l'idea di parco naturalistico: un luogo dove potersi rilassare, fare attività fisica, giocare e divertirsi. Siamo convinti che l'area sia patrimonio storico e ambientale di importanza strategica. Vogliamo dare a tutti i Sardi la possibilità di contribuire a questo grande progetto di riqualifica, restituendo alla comunità uno spazio di armonia capace di unire:
✔ La bellezza e la varietà del paesaggio naturalistico;
✔ La necessità della comunità di riunirsi e svagarsi in un luogo attrezzato, confortante e sicuro;
✔ La valorizzazione dell'immenso valore storico che ci è stato affidato in custodia dai nostri antenati nuragici. 

Per questo nasce "Il Giardino Archeologico - Insieme per la Storia e la Natura del Parcu Mesania" la campagna di Crowdfunding che permette a tutti di contribuire alla riqualificazione dell'area naturalistica e archeologica del Monte Mereu tra Villa San Pietro, Pula e Sarroch.

Le attività di riqualificazione previste sono:

✔ Acquisizione delle aree di proprietà privata
✔ Riordino e pulizia dell’area
✔ Realizzazione di un parcheggio di ingresso di 1200 mq
✔ Fornitura e posizionamento degli arredi urbani (cestini, portabici, panchine, tavoli e panche picnic)
✔ Realizzazione di aree gioco (altalena, scivolo, struttura da arrampicata, giochi a molla, piattaforma di sabbia antitrauma)
✔ Installazione di: segnaletica ambientale e naturalistica
✔ Pedane ombreggianti
✔ Due strutture amovibili
✔ Dissuasori in granito
✔ Pedana nell’area nuraghe

La storia del Parcu Mesania

Cosa nasconde il nostro territorio?

Negli anni ’90 una archeologa ha censito 8 siti e ritrovamenti di età nuragica nel territorio di Villa San Pietro. Nel 2004 un archeologo si è occupato di indagare il territorio di Sarroch e ha censiti ben 45 siti nuragici tra cui una serie di nuraghi costieri. 

Geograficamente favorevole

La particolare posizione geografica di Villa San Pietro, Sarroch e Pula è ciò che ha fatto la sua fortuna. L’area della costa esposta a levante è protetta dai venti freddi e gode di un microclima locale che permette di vivere ad una temperatura ideale tutto l’anno. La costa, grazie alla sua particolare conformazione, presenta le caratteristiche di un porto naturale al centro del mediterraneo destinato ad assumere grande importanza per i traffici commerciali del mondo antico. Il mare è sempre stato lo spazio commerciale più redditizio, è evidente il rapporto con popolazioni orientali come si può vedere al vicino nuraghe Antigori, oltre ad essere fonte di risorse naturali ed animali funzionali alla sussistenza dei gruppi umani che abitavano l’area. 

Un nuraghe a cinque torri

Il sistema del colle del Parcu Mesania consiste in una disposizione tutt’intorno all’altura di una serie di torri sui colli circostanti. Una schema che possiamo definire “solare” con il Nuraghe Mereu collocato in posizione dominante e punto di riferimento primario. Il sistema nuragico locale era incentrato sul Nuraghe Mereu, a soli 2 km da Nora verso Nord, a poche centinaia di metri dall’attuale Torre spagnola di S. Macario. Lo stesso nuraghe polilobato è ben visibile ad occhio nudo dal cosiddetto colle di Tanit e dalla biglietteria dell’attuale area archeologica di Nora
 

SEGUI sui SOCIAL:

Facebook 
 

Commenti (11)
Utente Anonimo ha donato 50€
Una piccola prima donazione per un interessante progetto che darà valore al nostro territorio. Ne seguiranno altre.
29/06/2022
Utente Anonimo ha donato 15€
Bellissimo progetto. Stravanau!
04/07/2022
Nathascia Sarais ha donato 50€
Idea geniale e innovativa!
05/07/2022
Mario Gallus ha donato 50€
Ottimo lavoro! Complimenti!
05/07/2022
Utente Anonimo ha donato 30€
Per il nuraghe della nostra terra!
07/07/2022
Utente Anonimo ha donato 300€
Un bellissimo progetto dove ognuno di noi, contribuendo, si sentirà protagonista
12/07/2022
Utente Anonimo ha donato 20€
Valorizzare il nostro patrimonio storico e archeologico è una questione di civiltà e amore per la nostra terra. Io ci credo e vi sostengo con entusiasmo. Grazie. P.V.
13/07/2022
Comune di Villa San Pietro ha donato 20€
Grazie ragazze e ragazzi! La Tana del Luppolo di Pula supporta questo progetto!!
16/07/2022
La Tana del Luppolo Pula ha donato 20€
Grazie ragazze e ragazzi! La Tana del Luppolo di Via Lamarmora a Pula supporta questo bellissimo progetto!!
16/07/2022
Matteo Monni ha donato 50€
La prima donazione e ne seguiranno altre.
19/07/2022
Antonello Pireddu ha donato 40€
È un mio piacere e onore, oltre a una grande soddisfazione partecipare a una iniziativa intelligente guidata da persone per bene
31/07/2022

Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com
Esplora