Morenica Festival - Global Generation
Cultura

Il Festival

Morenica Festival è un progetto che si realizza da diciassette anni sul territorio di Ivrea (To) e della serra morenica (da cui il nome) proponendo spettacoli dal vivo di teatro, danza e musica, oltre ad un intenso programma di workshop, formazione, incontri e dibattiti, con una particolare attenzione alla valorizzazione del territorio ed al coinvolgimento di un “nuovo pubblico” con l'obiettivo di costruire una comunità attiva e partecipativa, partendo dalla condivisione di momenti di arte e cultura.

Anche per questa nuova edizione che si snoderà da inizio settembre 2019 a marzo 2020, la direzione artistica di Renato Cravero e Francesca Brizzolara ha scelto titoli pluripremiati e compagnie professionali della nuova drammaturgia contemporanea per trattare tematiche socio-culturali di estrema attualità, coinvolgendo diversi partners, in un'ottica ampia rivolta ad una Global Generation, sottotitolo del Festival per l'edizione 2019/2020, con spettacoli agili e coinvolgenti, adatti anche al giovane pubblico.

Tra le compagnie ospiti Arditodesìo da Trento, Frosini/Timpano da Roma, Frigoproduzioni da La Spezia, Marco Cacciola da Milano, Acti Teatri Indipendenti e Viartisti Teatro da Torino... e la presentazione di progetti sociali di lungo corso a cura della Compagnia Tecnologia Filosofica con la partecipazione di utenti ed operatori delle cooperative sociali del territorio.

Il festival si svolge in luoghi non convenzionali come la centrale piazza Ottinetti di Ivrea in collaborazione con Ivrea Estate, o il Movicentro ZAC (Zone Attive di Cittadinanza) per richiamare l'attenzione anche di chi solitamente non si recherebbe a teatro per assistere ad un quantomai nutriente spettacolo. Altri appuntamenti sono invece al Teatro Bertagnolio di Chiaverano, sede a suo tempo di una gloriosa filodrammatica, pensato già nel 1897 nella sua architettura come “un luogo di rappresentazione e di rappresentanza di una comunità” e recentemente ristrutturato dall'amministrazione comunale.
Non a caso l'edizione 2019/2020 del festival è dedicata a Giovanni Moretti, maestro del teatro italiano recentemente scomparso, guida e radice del progetto Morenica-Cantiere Canavesano che vedeva proprio nel teatro Bertagnolio, un luogo di arte e cultura destinato a rinascere per e con la comunità.

Aiutaci a sostenere la comunicazione e la tecnica

Per Morenica Festival raggiungere sempre nuovo pubblico e fornire un'informazione completa è fondamentale! Per questo l'organizzazione del Festival dedica una particolare attenzione alla comunicazione del programma di spettacoli,  workshop e incontri, con la  diffusione degli appuntamenti sulla carta stampata, sul web ma anche e sopratutto sulle pagine social e tramite i gruppi della Global Generation di cui vogliamo che anche tu faccia parte!
Contribuendo al progetto diventerai parte integrante dello stesso, sarai invitato a teatro e riceverai gli esclusivi gadget del Festival con particolari ringraziamenti sui nostri canali social. Potrai inoltre collaborare alla documentazione del Festival attraverso il tuo esclusivo punto di vista utilizzando gli hashtag #MorenicaGlobalGeneration ed #IosostengoMorenica.
Il contributo di tutti sarà inoltre essenziale per la copertura delle spese tecniche e di allestimento degli spazi che permetteranno al Festival di proporti spettacoli della nuova drammaturgia contemporanea con le adatte strumentazioni luci e audio. Sarai tu stesso a godere degli spettacoli proposti da Morenica Festival, a poter conoscere gli artisti dopo lo spettacolo e a confrontarti con loro sui temi proposti, perchè quando finisce lo spettacolo... Morenica Festival continua! 
Qui sotto un grafico che indica come saranno investiti i fondi di sostegno a Morenica Festival - Global Generation, in particolare lo spicchio verde e quello granata si riferiscono alle spese per l'allestimento tecnico e per la comunicazione. 

Un po' di storia...

Morenica nasce nel 2003 a Chiaverano ad opera dell’Associazione Sensounico, per dare vita ad un programma culturale in un territorio con una forte tradizione teatrale. Inizialmente gli spettacoli sono pensati per bambini e famiglie e gli eventi vengono programmati all’aperto in spazi non convenzionali, spesso dal grande valore paesaggistico, coinvolgendo numeroso pubblico. Dal 2004 la rassegna comincia a contaminare il territorio circostante coinvolgendo anche i Comuni di Quincinetto, Borgofranco, Nomaglio e Andrate cui poi si aggiungono Tavagnasco, Candia e Bollengo. 
Nel 2005 Sensounico incontra l'Associazione Culturale Tecnologia Filosofica e ne nasce un sodalizio artistico/organizzativo che vedrà proficui risultati nel decennio successivo.
Nel 2008 viene inaugurato il Teatro Bertagnolio di Chiaverano e il progetto Morenica Festival – cantiere Canavesano viene riconosciuto come Residenza Multidisciplinare dalla Regione Piemonte, che già sosteneva il progetto insieme alla Fondazione CRT. In questi anni è anche molto intensa l’attività di formazione e di accompagnamento e orientamento delle nuove generazioni al mondo dello spettacolo, una missione che raggiunge il suo apice nel 2012, quando Morenica in collaborazione con L’Unione Collinare della Serra vince il Bando sulla Creatività Giovanile indetto da ANCI e Presidenza del Consiglio dei Ministri/Dipartimento della Gioventù. Nel 2013 Morenica compie 10 anni e di nuovo la proposta è ricca e variegata grazie anche al sostegno della Fondazione Piemonte Live e dei comuni contigui a Chiaverano, Bollengo, Burolo, Andrate.
Dal 2015 si ampliano le collaborazioni con alcune associazioni dell’eporediese, col Festival La Grande Invasione e con la rassegna Ivreaestate, che permettono un rilancio della programmazione con ospiti di grande levatura ed in grado di attirare numeroso pubblico. Collaborazioni ancora attive e ampliate sia per quanto riguarda la programmazione presso il Teatro Bertagnolio di Chiaverano, sia per gli spettacoli a Ivrea in collaborazione col Multicentro ZAC – Zone Attive di Cittadinanza, e per i progetti sociali attivati sul territorio, in particolare col Consorzio IN.RE.TE. che riunisce cinquantasette comuni del canavese favorendo gli interventi e le relazioni territoriali in un 'area particolarmente estesa ed eterogenea.

Chi c'è dietro Morenica Festival?

Dopo la nascita di Morenica Festival nel 2003 da un'idea di Francesca Brizzolara e Renato Cravero dell'Associazione Sensounico, nel 2005 si stringe il sodalizio artistico/organizzativo con l'Associazione Tecnologia Filosofica, una comunità di artisti tra ricerca, sperimentazione, impegno e innovazione dei linguaggi, ai confini fra teatro e danza, con una predilezione particolare per il lavoro sul corpo e sulla presenza, nell’idea di un teatro concepito come atto totale.

Accanto alla prolifica produzione artistica delle due compagnie, si inizia a dare spazio anche all’ospitalità di artisti che portano la loro opera negli affascinanti territori del Canavese, sposando il ricchissimo patrimonio culturale, artistico e paesaggistico con lo spettacolo dal vivo e numerosi altri eventi di informazione, formazione, dibattito e confronto, come gli importanti convegni proposti tra cui ricordiamo “Terra promessa-identità culturali a confronto” con il Coro Bajolese e Pippo del Bono nel racconto della loro esperienza palestinese e il convegno “Le nuove frontiere del teatro popolare” con ospiti di rilievo quali Giovanni Moretti, Alfonso Cipolla, Alessandro Berti, Lido Gedda. Molte le compagnie e gli artisti di rilievo internazionale ospitati in questi anni: Enrico Bonavera, Danio Manfredini, Cesar Brie, Pippo Delbono, Ottavia Piccolo, Abbondanza-Bertoni, Musella-Mazzarenti, Ambra Senatore, Michele Di Mauro, Giorgio Rossi, Roberto Castello, Ilaria Drago... e molti altri.

Il progetto Morenica Festival procede da diciassette anni e continua ad offrire una proposta culturale a 360°, per un'esperienza artistica che sia sempre maggiormente condivisa e partecipata. 

Mostra di più
Finanziato
5.166 €
103%
+5.000 €
Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
Traguardo: 10.000 €
Raccolta: 5.000 €
Contributo: 5.000 €
92
Sostenitori
0
Condivisioni
Chiara Calvio
5€ - 3 anni fa
Roberta Cipriani
25€ - 3 anni fa
Marita Ceretto
50€ - 3 anni fa
Scegli una ricompensa
10€ o più

Grazie di cuore!

Avrai diritto ad un biglietto ridotto per uno degli spettacoli del programma del Festival, riceverai l'esclusiva borsa di Morenica Festival e sarai ringraziato sui nostri canali social.

25€ o più

Ti aspettiamo!

Avrai diritto ad un biglietto omaggio per uno degli spettacoli del programma del Festival, riceverai l'esclusiva borsa di Morenica Festival e sarai ringraziato sui nostri canali social.

50€ o più

Più facciamo, più siamo, più ci divertiamo!

Avrai diritto ad uno sconto sugli appuntamenti di formazione, ad un biglietto omaggio per uno degli spettacoli del programma del Festival e sarai ringraziato sui nostri canali social.

100€ o più

Portaci sempre con te!

Riceverai l'esclusiva borsa di Morenica Festival, avrai diritto ad uno sconto sugli appuntamenti di formazione, a due biglietti omaggio per uno degli spettacoli del Festival e menzione speciale sui nostri canali social.

250€ o più

Morenica forever!

Avrai diritto ad un abbonamento agli spettacoli della prossima edizione del Festival (2020-2021), avrai diritto ad uno sconto sugli appuntamenti di formazione, riceverai l'esclusiva borsa di Morenica Festival e menzione speciale sui nostri canali social.

Cultura

Il Festival

Morenica Festival è un progetto che si realizza da diciassette anni sul territorio di Ivrea (To) e della serra morenica (da cui il nome) proponendo spettacoli dal vivo di teatro, danza e musica, oltre ad un intenso programma di workshop, formazione, incontri e dibattiti, con una particolare attenzione alla valorizzazione del territorio ed al coinvolgimento di un “nuovo pubblico” con l'obiettivo di costruire una comunità attiva e partecipativa, partendo dalla condivisione di momenti di arte e cultura.

Anche per questa nuova edizione che si snoderà da inizio settembre 2019 a marzo 2020, la direzione artistica di Renato Cravero e Francesca Brizzolara ha scelto titoli pluripremiati e compagnie professionali della nuova drammaturgia contemporanea per trattare tematiche socio-culturali di estrema attualità, coinvolgendo diversi partners, in un'ottica ampia rivolta ad una Global Generation, sottotitolo del Festival per l'edizione 2019/2020, con spettacoli agili e coinvolgenti, adatti anche al giovane pubblico.

Tra le compagnie ospiti Arditodesìo da Trento, Frosini/Timpano da Roma, Frigoproduzioni da La Spezia, Marco Cacciola da Milano, Acti Teatri Indipendenti e Viartisti Teatro da Torino... e la presentazione di progetti sociali di lungo corso a cura della Compagnia Tecnologia Filosofica con la partecipazione di utenti ed operatori delle cooperative sociali del territorio.

Il festival si svolge in luoghi non convenzionali come la centrale piazza Ottinetti di Ivrea in collaborazione con Ivrea Estate, o il Movicentro ZAC (Zone Attive di Cittadinanza) per richiamare l'attenzione anche di chi solitamente non si recherebbe a teatro per assistere ad un quantomai nutriente spettacolo. Altri appuntamenti sono invece al Teatro Bertagnolio di Chiaverano, sede a suo tempo di una gloriosa filodrammatica, pensato già nel 1897 nella sua architettura come “un luogo di rappresentazione e di rappresentanza di una comunità” e recentemente ristrutturato dall'amministrazione comunale.
Non a caso l'edizione 2019/2020 del festival è dedicata a Giovanni Moretti, maestro del teatro italiano recentemente scomparso, guida e radice del progetto Morenica-Cantiere Canavesano che vedeva proprio nel teatro Bertagnolio, un luogo di arte e cultura destinato a rinascere per e con la comunità.

Aiutaci a sostenere la comunicazione e la tecnica

Per Morenica Festival raggiungere sempre nuovo pubblico e fornire un'informazione completa è fondamentale! Per questo l'organizzazione del Festival dedica una particolare attenzione alla comunicazione del programma di spettacoli,  workshop e incontri, con la  diffusione degli appuntamenti sulla carta stampata, sul web ma anche e sopratutto sulle pagine social e tramite i gruppi della Global Generation di cui vogliamo che anche tu faccia parte!
Contribuendo al progetto diventerai parte integrante dello stesso, sarai invitato a teatro e riceverai gli esclusivi gadget del Festival con particolari ringraziamenti sui nostri canali social. Potrai inoltre collaborare alla documentazione del Festival attraverso il tuo esclusivo punto di vista utilizzando gli hashtag #MorenicaGlobalGeneration ed #IosostengoMorenica.
Il contributo di tutti sarà inoltre essenziale per la copertura delle spese tecniche e di allestimento degli spazi che permetteranno al Festival di proporti spettacoli della nuova drammaturgia contemporanea con le adatte strumentazioni luci e audio. Sarai tu stesso a godere degli spettacoli proposti da Morenica Festival, a poter conoscere gli artisti dopo lo spettacolo e a confrontarti con loro sui temi proposti, perchè quando finisce lo spettacolo... Morenica Festival continua! 
Qui sotto un grafico che indica come saranno investiti i fondi di sostegno a Morenica Festival - Global Generation, in particolare lo spicchio verde e quello granata si riferiscono alle spese per l'allestimento tecnico e per la comunicazione. 

Un po' di storia...

Morenica nasce nel 2003 a Chiaverano ad opera dell’Associazione Sensounico, per dare vita ad un programma culturale in un territorio con una forte tradizione teatrale. Inizialmente gli spettacoli sono pensati per bambini e famiglie e gli eventi vengono programmati all’aperto in spazi non convenzionali, spesso dal grande valore paesaggistico, coinvolgendo numeroso pubblico. Dal 2004 la rassegna comincia a contaminare il territorio circostante coinvolgendo anche i Comuni di Quincinetto, Borgofranco, Nomaglio e Andrate cui poi si aggiungono Tavagnasco, Candia e Bollengo. 
Nel 2005 Sensounico incontra l'Associazione Culturale Tecnologia Filosofica e ne nasce un sodalizio artistico/organizzativo che vedrà proficui risultati nel decennio successivo.
Nel 2008 viene inaugurato il Teatro Bertagnolio di Chiaverano e il progetto Morenica Festival – cantiere Canavesano viene riconosciuto come Residenza Multidisciplinare dalla Regione Piemonte, che già sosteneva il progetto insieme alla Fondazione CRT. In questi anni è anche molto intensa l’attività di formazione e di accompagnamento e orientamento delle nuove generazioni al mondo dello spettacolo, una missione che raggiunge il suo apice nel 2012, quando Morenica in collaborazione con L’Unione Collinare della Serra vince il Bando sulla Creatività Giovanile indetto da ANCI e Presidenza del Consiglio dei Ministri/Dipartimento della Gioventù. Nel 2013 Morenica compie 10 anni e di nuovo la proposta è ricca e variegata grazie anche al sostegno della Fondazione Piemonte Live e dei comuni contigui a Chiaverano, Bollengo, Burolo, Andrate.
Dal 2015 si ampliano le collaborazioni con alcune associazioni dell’eporediese, col Festival La Grande Invasione e con la rassegna Ivreaestate, che permettono un rilancio della programmazione con ospiti di grande levatura ed in grado di attirare numeroso pubblico. Collaborazioni ancora attive e ampliate sia per quanto riguarda la programmazione presso il Teatro Bertagnolio di Chiaverano, sia per gli spettacoli a Ivrea in collaborazione col Multicentro ZAC – Zone Attive di Cittadinanza, e per i progetti sociali attivati sul territorio, in particolare col Consorzio IN.RE.TE. che riunisce cinquantasette comuni del canavese favorendo gli interventi e le relazioni territoriali in un 'area particolarmente estesa ed eterogenea.

Chi c'è dietro Morenica Festival?

Dopo la nascita di Morenica Festival nel 2003 da un'idea di Francesca Brizzolara e Renato Cravero dell'Associazione Sensounico, nel 2005 si stringe il sodalizio artistico/organizzativo con l'Associazione Tecnologia Filosofica, una comunità di artisti tra ricerca, sperimentazione, impegno e innovazione dei linguaggi, ai confini fra teatro e danza, con una predilezione particolare per il lavoro sul corpo e sulla presenza, nell’idea di un teatro concepito come atto totale.

Accanto alla prolifica produzione artistica delle due compagnie, si inizia a dare spazio anche all’ospitalità di artisti che portano la loro opera negli affascinanti territori del Canavese, sposando il ricchissimo patrimonio culturale, artistico e paesaggistico con lo spettacolo dal vivo e numerosi altri eventi di informazione, formazione, dibattito e confronto, come gli importanti convegni proposti tra cui ricordiamo “Terra promessa-identità culturali a confronto” con il Coro Bajolese e Pippo del Bono nel racconto della loro esperienza palestinese e il convegno “Le nuove frontiere del teatro popolare” con ospiti di rilievo quali Giovanni Moretti, Alfonso Cipolla, Alessandro Berti, Lido Gedda. Molte le compagnie e gli artisti di rilievo internazionale ospitati in questi anni: Enrico Bonavera, Danio Manfredini, Cesar Brie, Pippo Delbono, Ottavia Piccolo, Abbondanza-Bertoni, Musella-Mazzarenti, Ambra Senatore, Michele Di Mauro, Giorgio Rossi, Roberto Castello, Ilaria Drago... e molti altri.

Il progetto Morenica Festival procede da diciassette anni e continua ad offrire una proposta culturale a 360°, per un'esperienza artistica che sia sempre maggiormente condivisa e partecipata. 


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com
Esplora