Per stare "Insieme"
Tavarnelle Val Di Pesa, Italia
Civico

La nostra storia, il nostro progetto:

Auser è un'associazione presente sul territorio di Tavarnelle e Barberino dal 1997.

Le nostre attività di solidarietà, sociali e culturali sono rivolte alla terza età, sono svolte nell'accompagnamento per visite mediche, per la spesa al mercato settimanale e per la spesa a domicilio, ma anche  per viaggi culturali ed occasioni di socializzazione. 

Negli ultimi anni è cresciuto il nostro impegno nell'organizzazione del tempo libero  e delle attività socioculturali, poiché abbiamo osservato che uno dei bisogni principali dei nostri anziani, ai quali per fortuna  la rete parentale, almeno nella maggior parte, assicura la risposta a tanti bisogni, è quello della socialità: stare insieme, parlare, raccontarsi, vedere o ascoltare cose nuove, uscire comunque dal chiuso della loro abitazione e dall'unidirezionale parlottare della televisione sempre accesa. 

Ecco che un appuntamento settimanale per uscite sul territorio (musei, ville, giardini, luoghi di lavoro artistico) è stato occasione sì di vedere e conoscere qualcosa di nuovo, ma essenzialmente dell'essere insieme, scambiare due chiacchiere fra persone che non si conoscono profondamente ma hanno tante cose da condividere.  

Dal A A marzo 2020 la situazione è cambiata profondamente: no alle nostre uscite, no al cinema di pomeriggio, no ai laboratori, no alla tombola. Ed i nostri anziani sono rimasti chiusi in casa, al riparo dal contagio ma non dalla solitudine. Ecco perché ora vorremmo, completata in buona parte la vaccinazione, leniti i rischi del Covid 19 (seriamo), recuperare una dimensione sociale la cui mancanza ha gravemente danneggiato i nostri soci più anziani. 

Da poco abbiamo ottenuto dall'Amministrazione Comunale una stanza grande, nel centro del paese, come Sede dell'Associazione. Questo ambiente si presta all'incontro in sicurezza di piccoli gruppi di persone (10-15) per lo svolgimento di attività di intrattenimento di vario genere. Ed ecco che un motivo per per uscire di casa  ci sarà ancora. Così come fatto in passato in altre sedi, si potrà giocare, realizzare laboratori di attività manuale, leggere e commentare brani scelti di letteratura, affrontare temi di attualità con il supporto di volontari  esperti.

Come saranno utilizzati i fondi:

Per migliorare e rendere più fruibile tale intervento, sarebbe di grande utilità la possibilità di proiettare immagini o filmati (anche la visione ed il commento di un film può essere una bella occasione di intrattenimento), pertanto il progetto prevede l'allestimento dell'ambiente con uno schermo, un proiettore ed un pc atti a questo scopo. Inoltre dotarsi di un certo numero di tablet permetterebbe di fare brevi corsi per accedere all'uso di nuovi strumenti.

Riempire il tempo di persone anziane, troppo spesso sole in casa per ore, specialmente in questo ultimo anno e mezzo, private di un rapporto interpersonale di confronto e dialogo, ci sembra essere un buon modo per intervenire sulla fragilità dell'età e della solitudine, limitando emarginazione e disagio che troppo spesso toccano coloro che non vivono una vita attiva.

 

Mostra di più
-20 giorni
235 €
9%
+2.500 €
Fondazione Il Cuore si Scioglie
Traguardo: 5.000 €
Raccolta: 2.500 €
Contributo: 2.500 €
9
Sostenitori
0
Condivisioni
1 persone hanno appena fatto una donazione
Utente Anonimo
60€ - 2 giorni fa
antonella Secci
20€ - 2 settimane fa
Utente Anonimo
20€ - 3 settimane fa
Scegli una ricompensa
20€ o più
Stai sostenendo Per stare "insieme", grazie! Ti invieremo un ringraziamento speciale per il tuo contributo alla campagna e, ricordo, quando avrai voglia di stare in compagnia, sarai BENVENUTO
Tavarnelle Val Di Pesa, Italia
Civico

La nostra storia, il nostro progetto:

Auser è un'associazione presente sul territorio di Tavarnelle e Barberino dal 1997.

Le nostre attività di solidarietà, sociali e culturali sono rivolte alla terza età, sono svolte nell'accompagnamento per visite mediche, per la spesa al mercato settimanale e per la spesa a domicilio, ma anche  per viaggi culturali ed occasioni di socializzazione. 

Negli ultimi anni è cresciuto il nostro impegno nell'organizzazione del tempo libero  e delle attività socioculturali, poiché abbiamo osservato che uno dei bisogni principali dei nostri anziani, ai quali per fortuna  la rete parentale, almeno nella maggior parte, assicura la risposta a tanti bisogni, è quello della socialità: stare insieme, parlare, raccontarsi, vedere o ascoltare cose nuove, uscire comunque dal chiuso della loro abitazione e dall'unidirezionale parlottare della televisione sempre accesa. 

Ecco che un appuntamento settimanale per uscite sul territorio (musei, ville, giardini, luoghi di lavoro artistico) è stato occasione sì di vedere e conoscere qualcosa di nuovo, ma essenzialmente dell'essere insieme, scambiare due chiacchiere fra persone che non si conoscono profondamente ma hanno tante cose da condividere.  

Dal A A marzo 2020 la situazione è cambiata profondamente: no alle nostre uscite, no al cinema di pomeriggio, no ai laboratori, no alla tombola. Ed i nostri anziani sono rimasti chiusi in casa, al riparo dal contagio ma non dalla solitudine. Ecco perché ora vorremmo, completata in buona parte la vaccinazione, leniti i rischi del Covid 19 (seriamo), recuperare una dimensione sociale la cui mancanza ha gravemente danneggiato i nostri soci più anziani. 

Da poco abbiamo ottenuto dall'Amministrazione Comunale una stanza grande, nel centro del paese, come Sede dell'Associazione. Questo ambiente si presta all'incontro in sicurezza di piccoli gruppi di persone (10-15) per lo svolgimento di attività di intrattenimento di vario genere. Ed ecco che un motivo per per uscire di casa  ci sarà ancora. Così come fatto in passato in altre sedi, si potrà giocare, realizzare laboratori di attività manuale, leggere e commentare brani scelti di letteratura, affrontare temi di attualità con il supporto di volontari  esperti.

Come saranno utilizzati i fondi:

Per migliorare e rendere più fruibile tale intervento, sarebbe di grande utilità la possibilità di proiettare immagini o filmati (anche la visione ed il commento di un film può essere una bella occasione di intrattenimento), pertanto il progetto prevede l'allestimento dell'ambiente con uno schermo, un proiettore ed un pc atti a questo scopo. Inoltre dotarsi di un certo numero di tablet permetterebbe di fare brevi corsi per accedere all'uso di nuovi strumenti.

Riempire il tempo di persone anziane, troppo spesso sole in casa per ore, specialmente in questo ultimo anno e mezzo, private di un rapporto interpersonale di confronto e dialogo, ci sembra essere un buon modo per intervenire sulla fragilità dell'età e della solitudine, limitando emarginazione e disagio che troppo spesso toccano coloro che non vivono una vita attiva.

 


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com