EntriAmo in Villa
Civico
Obiettivi:
Città e comunità sostenibili

Di cosa si tratta

Villa Crastan è un palazzo storico situato nel centro di Pontedera (PI) che per tanti anni è stato sede della Biblioteca Comunale  e adesso in gestione all’associazione “Villa Crastan – Casa della Città”, un’associazione di promozione sociale nata da poco più di un anno, al termine di un percorso partecipativo. Obiettivo dell’associazione è far rivivere la Villa aprendola di nuovo a tutto il territorio della Valdera e oltre, attraverso iniziative di tipo sociale, artistico e culturale.

Dalle riaperture il nostro impegno si è concentrato sulla creazione di un calendario di eventi e attività da poter svolgere all'aperto nel giardino e stiamo lavorando per  riattivare i diversi spazi interni con corsi, mostre, laboratori, formazioni, incontri e altro appena usciremo da questo periodo complicato. 

Vorremmo che tutti avessero l’opportunità di farci visita, collaborare e partecipare alle nostre proposte.

Ma come si può aprire a tutti se non c’è la possibilità di entrare per le persone che hanno difficoltà motorie?

Come può un luogo simbolo di tutti i cittadini della Valdera e della provincia non essere accessibile a tutti?

Da quando Villa Crastan ha riaperto, due dei primi obiettivi da raggiungere sono stati certamente quelli della restituzione dei diritti e dell’inclusione sociale e, a volte, invece di frasi a effetto, è più utile un gesto concreto. 

E poiché Villa Crastan è la casa di tutti, a tutti chiediamo di promuovere e partecipare all’iniziativa.

Chiediamo un sostegno per la sistemazione dei vialetti di accesso al giardino della Villa e al piano terra della stessa, con materiali naturali e installazioni rimovibili, come necessario per un bene pubblico protetto dai Beni Culturali.

E’ un primo passo e un modo semplice per restituire il diritto alla partecipazione a cittadini che altrimenti rischiano di trovarsi a essere di fatto cittadini di serie B senza alcun motivo.

Come verranno utilizzati i fondi

Il contributo richiesto servirà a favorire l’accesso al giardino di Villa Crastan e alla rampa di accesso all’edificio principale. Vorremmo far installare dei vialetti di accesso in materiale ecologico e non invasivo che attraversino brevi tratti di giardino a partire dall’ingresso posteriore (l’unico raggiungibile in auto) e permettano di raggiungere tutti gli spazi esterni del giardino e la rampa di accesso all’edificio, cosicché tutti abbiano modo di partecipare alle iniziative, in un’ottica di inclusione sociale.

Chi siamo

“Villa Crastan – Casa della città” è un’Associazione di Promozione Sociale con sede a Pontedera (PI) nata al termine di un percorso partecipativo aperto alle cittadine e ai cittadini dell’area della Valdera e della provincia di Pisa.

Ha l’obiettivo di far rivivere Villa Crastan, favorendo la partecipazione dei cittadini, delle associazioni e delle organizzazioni locali a tutti i livelli, con un’attenzione specifica alla partecipazione e all’inclusione delle persone fragili.

Nata poco prima dell’inizio della pandemia ha dovuto promuovere, nell’ultimo anno, principalmente eventi online, realizzando comunque alcuni eventi estivi nel giardino. E' stato l'inizio di un percorso che quest'anno sarà rilanciato e ampliato alla partecipazione di tutti, ma proprio tutti, i cittadini.

Nel manifesto dei valori che l’associazione promuove c’è l’“essere spazio di tutti ma non esclusivo di alcuno” e l’essere “spazio per progetti e innovazione sociale”, così come “infrastruttura sociale”, ovvero come luogo che ha “l’obiettivo di promuovere inclusione, integrazione e nuove forme di collaborazione, qualificandosi così come un nuovo presidio e dotazione sociale, innovativa rispetto ai tradizionali strumenti di welfare”.

Mostra di più
Aggiornamenti (1)
01 July 2021

2 e 16 luglio: a cena per Villa Crastan

Venerdì 2 luglio 2021 alle ore 20 presso il Circolo Bellaria di Pontedera la Sezione Soci Coop della Valdera organizza una cena per condividere la partita dell'Italia e il sostegno al progetto EntriAmo in Villa. Il ricavato della cena, infatti, andrà a sostenere il progetto per l'accessibilità della casa di tutti, con un passo importante per la raccolta fondi.


Venerdì 16 luglio 2021 la cena si ripeterà, ma stavolta nella suggestione del giardino di villa Crastan. Maggiori info nei prossimi giorni.

In entrambi i casi vi aspettiamo e, se non potete partecipare, potete comunque sostenere il progetto di inclusione sociale da Eppela.

Leggi tutto
Concluso
6.958 €
135%
+6.583 €
Fondazione Il Cuore si Scioglie
Traguardo: 10.000 €
Raccolta: 5.000 €
Contributo: 6.583 €
24
Sostenitori
0
Condivisioni
Utente Anonimo
1583€ - 3 settimane fa
ale remo
50€ - 4 mesi fa
Laura Martini
30€ - 4 mesi fa
Scegli una ricompensa
5€ o più

Ringraziamenti sentitissimi sulla pagina Facebook Villa Crastan - Casa della Città

15€ o più

Borsina in cotone porta-pane o porta-libri perché "non di solo pane vive l'uomo".

30€ o più

Serigrafia in edizione limitata di Enrico Pantani

50€ o più

Lezioni di prova a scelta tra:

-lingua spagnola (livello principianti, intermedio, avanzato), Conversazione spagnola, di Sevillanas (folklore flamenco) a scelta con Come in Italia- Como en Espana;

-teatro per bambini, ragazzi e adulti con Compagnia L'Anello;

-teatro in spagnolo con Compagnia L'Anello e Come in Italia- Como en Espana;

-musica con Accademia Musicale Pontedera.

Le lezioni saranno concordate con le associazioni.

200€ o più

Sessione fotografica in Villa con un fotografo professionista.

1000€ o più

Villa Crastan a disposizione per un giorno, per eventi privati o aziendali, da realizzare entro il 31 luglio 2022

Civico
Obiettivi:
Città e comunità sostenibili

Di cosa si tratta

Villa Crastan è un palazzo storico situato nel centro di Pontedera (PI) che per tanti anni è stato sede della Biblioteca Comunale  e adesso in gestione all’associazione “Villa Crastan – Casa della Città”, un’associazione di promozione sociale nata da poco più di un anno, al termine di un percorso partecipativo. Obiettivo dell’associazione è far rivivere la Villa aprendola di nuovo a tutto il territorio della Valdera e oltre, attraverso iniziative di tipo sociale, artistico e culturale.

Dalle riaperture il nostro impegno si è concentrato sulla creazione di un calendario di eventi e attività da poter svolgere all'aperto nel giardino e stiamo lavorando per  riattivare i diversi spazi interni con corsi, mostre, laboratori, formazioni, incontri e altro appena usciremo da questo periodo complicato. 

Vorremmo che tutti avessero l’opportunità di farci visita, collaborare e partecipare alle nostre proposte.

Ma come si può aprire a tutti se non c’è la possibilità di entrare per le persone che hanno difficoltà motorie?

Come può un luogo simbolo di tutti i cittadini della Valdera e della provincia non essere accessibile a tutti?

Da quando Villa Crastan ha riaperto, due dei primi obiettivi da raggiungere sono stati certamente quelli della restituzione dei diritti e dell’inclusione sociale e, a volte, invece di frasi a effetto, è più utile un gesto concreto. 

E poiché Villa Crastan è la casa di tutti, a tutti chiediamo di promuovere e partecipare all’iniziativa.

Chiediamo un sostegno per la sistemazione dei vialetti di accesso al giardino della Villa e al piano terra della stessa, con materiali naturali e installazioni rimovibili, come necessario per un bene pubblico protetto dai Beni Culturali.

E’ un primo passo e un modo semplice per restituire il diritto alla partecipazione a cittadini che altrimenti rischiano di trovarsi a essere di fatto cittadini di serie B senza alcun motivo.

Come verranno utilizzati i fondi

Il contributo richiesto servirà a favorire l’accesso al giardino di Villa Crastan e alla rampa di accesso all’edificio principale. Vorremmo far installare dei vialetti di accesso in materiale ecologico e non invasivo che attraversino brevi tratti di giardino a partire dall’ingresso posteriore (l’unico raggiungibile in auto) e permettano di raggiungere tutti gli spazi esterni del giardino e la rampa di accesso all’edificio, cosicché tutti abbiano modo di partecipare alle iniziative, in un’ottica di inclusione sociale.

Chi siamo

“Villa Crastan – Casa della città” è un’Associazione di Promozione Sociale con sede a Pontedera (PI) nata al termine di un percorso partecipativo aperto alle cittadine e ai cittadini dell’area della Valdera e della provincia di Pisa.

Ha l’obiettivo di far rivivere Villa Crastan, favorendo la partecipazione dei cittadini, delle associazioni e delle organizzazioni locali a tutti i livelli, con un’attenzione specifica alla partecipazione e all’inclusione delle persone fragili.

Nata poco prima dell’inizio della pandemia ha dovuto promuovere, nell’ultimo anno, principalmente eventi online, realizzando comunque alcuni eventi estivi nel giardino. E' stato l'inizio di un percorso che quest'anno sarà rilanciato e ampliato alla partecipazione di tutti, ma proprio tutti, i cittadini.

Nel manifesto dei valori che l’associazione promuove c’è l’“essere spazio di tutti ma non esclusivo di alcuno” e l’essere “spazio per progetti e innovazione sociale”, così come “infrastruttura sociale”, ovvero come luogo che ha “l’obiettivo di promuovere inclusione, integrazione e nuove forme di collaborazione, qualificandosi così come un nuovo presidio e dotazione sociale, innovativa rispetto ai tradizionali strumenti di welfare”.

Aggiornamenti (1)
01 July 2021

2 e 16 luglio: a cena per Villa Crastan

Venerdì 2 luglio 2021 alle ore 20 presso il Circolo Bellaria di Pontedera la Sezione Soci Coop della Valdera organizza una cena per condividere la partita dell'Italia e il sostegno al progetto EntriAmo in Villa. Il ricavato della cena, infatti, andrà a sostenere il progetto per l'accessibilità della casa di tutti, con un passo importante per la raccolta fondi.


Venerdì 16 luglio 2021 la cena si ripeterà, ma stavolta nella suggestione del giardino di villa Crastan. Maggiori info nei prossimi giorni.

In entrambi i casi vi aspettiamo e, se non potete partecipare, potete comunque sostenere il progetto di inclusione sociale da Eppela.


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com