LAILA - IL CHATBOT DAL CUORE UMANO
Tecnologia
Obiettivi:
Imprese, innovazione e infrastrutture

Il Progetto

Gli attuali standard per l'automazione dei servizi di assistenza ai clienti e del marketing non sono oggi alternative efficaci all'utilizzo del personale umano.

Purtroppo è così: i chatbot esistono, ma funzionano male e rendono poco.

Al contempo, le strategie di customer service e di marketing, realizzate mediante un approccio tradizionale, rappresentano per le aziende asset sempre più insostenibili sotto il profilo economico.

Sul mercato oggi esistono due tipi di chatbot: alcuni sono software che seguono un semplice modello di domanda e risposta, altri usano l'Intelligenza Artificiale e imparano in automatico dal comportamento degli utenti. Noi abbiamo abbandonato entrambi gli approcci per ripartire dalla simulazione del funzionamento del cervello umano, aprendo una nuova via ancora inedita. Unendo i due linguaggi di programmazione in uso oggi per i chatbot (AIML e NPL) e avvalendoci di Big Data e Machine Learning AI, abbiamo sviluppato un ambizioso progetto di ricerca, una piattaforma, a cui abbiamo dato il nome di Laila, in grado di superare i limiti tecnologici dei servizi di chatbot attualmente in commercio e facendola diventare una novità nel panorama.

L’idea alla base del nostro progetto è quella di costruire un sistema intelligente in grado di comprendere il linguaggio naturale partendo da un’approfondita analisi del testo e dall’utilizzo di strumenti in grado di esaminare la conversazione sia sotto il profilo semantico che sotto il profilo emozionale. Laila migliora le interazioni con gli utenti attraverso emoji e gif e con la "sentiment analysis" comprende e si adatta alle emozioni dell'interlocutore

Il modo in cui Laila riesce a guidare la conversazione verso un obiettivo prefissato ci permette di dire che Laila è un chatbot diverso da tutti i chatbot attualmente esistenti.

I vantaggi di Laila

Laila è in grado di soddisfare le esigenze commerciali di qualsiasi cliente in quanto la sua proposta di acquisizione può essere modulata in relazione alle necessità ed alle disponibilità economiche del cliente stesso. Non solo supporta le operazioni di customer care, sa anche guidare gli utenti negli acquisti, offre consigli, sconti e promozioni. E' una soluzione per automatizzare i processi di lead generation e remarketing, che oggi vengono realizzati dalle aziende con grandi sprechi.

La piattaforma Laila è infatti in grado di operare in svariati ambitiCustomer ServiceLead Generation e Marketing Automation. In ambito di e-commerce è capace di gestire i carrelli abbandonatistimolare le vendite e fare engagement profilando l'utenza.

Il modello di Business per la vendita del servizio Laila è molto semplice e si può identificare contemporaneamente come un B2B e un B2B2B.

Lo scopo della richiesta fondi

Il traguardo fissato, una volta raggiunto, permetterà a Mazer srl di realizzare lo sviluppo evolutivo della piattaforma a scopo benefico, ovvero si punterà alla customizzazione del servizio da elargire a titolo gratuito a società ed enti no profit.

I founder

I fondatori del progetto sono Carmine Pappagallo e Gianfranco Fedele che hanno costituito la società MAZER srl, proprietaria del marchio Laila e titolare dei diritti di vendita.

Carmine Pappagallo è esperto di Analisys and Business Development. Ad oggi ricopre il ruolo di CEO di Insem SpA ed è investitore in numerose start-up operanti nell'ambito della comunicazione digitale e del business development.

Gianfranco Fedele è l’ideatore del progetto: esperto di Business process automation, ad oggi ricopre il ruolo di responsabile del Reparto R&D della Insem SpA dove si occupa di marketing automation ed intelligenza artificiale.

Il progetto Laila vanta una collaborazione col Signal Processing and Communication Research Group dell’Università della Campania, diretto dal Prof. Francesco Palmieri ed ha già ottenuto riconoscimenti e finanziamenti dal ministero dello Sviluppo Economico mediante la misura Smart&Start.

MAZER srl è startup innovativa ai sensi del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, regolarmente iscritta alla sezione speciale del Registro Imprese.

Aggiornamenti (1)
05 October 2018

Grazie a tutti ... traguardo raggiunto!

Grazie, grazie e ancora grazie....! 

TRAGUARDO RAGGIUNTO!
Oltre 5.000 euro per la campagna sociale di Crowdfunding messa in atto dai miei fondatori.  

GRAZIE A TUTTI i 51 sostenitori che hanno creduto in me. 

Ai prossimi traguardi insieme :-) 

Leggi tutto
Commenti (0)
10.030 €
Obiettivo 5.000 €
52
Sostenitori
0
Condivisioni
Serena Salemme
100€ - 3 anni fa
Paola Baviera
100€ - 3 anni fa
Anna Vallefuoco
100€ - 3 anni fa
Scegli una ricompensa
10€ o più

AVATAR: sarà creato l'avatar del sostenitore in un’apposita sezione del sito di Laila, come ringraziamento per il contributo al nostro progetto

30€ o più
  • T-SHIRT: una t-shirt LAILA
  • la creazione dell'avatar del sostenitore in un’apposita sezione del sito di Laila, come ringraziamento per il contributo al nostro progetto
50€ o più
  • 1 MESE GRATIS: 1 mese omaggio del servizio Laila, potrai così provare l'umanità del nostro chatbot! 
  • una t-shirt LAILA
  • la creazione dell'avatar del sostenitore in un’apposita sezione del sito di Laila, come ringraziamento per il contributo al nostro progetto
100€ o più
  • SCONTO_250: sconto di 250€ sull'acquisto del servizio Laila
  • la creazione dell'avatar del sostenitore in un’apposita sezione del sito, come ringraziamento per il contributo al nostro progetto
Tecnologia
Obiettivi:
Imprese, innovazione e infrastrutture

Il Progetto

Gli attuali standard per l'automazione dei servizi di assistenza ai clienti e del marketing non sono oggi alternative efficaci all'utilizzo del personale umano.

Purtroppo è così: i chatbot esistono, ma funzionano male e rendono poco.

Al contempo, le strategie di customer service e di marketing, realizzate mediante un approccio tradizionale, rappresentano per le aziende asset sempre più insostenibili sotto il profilo economico.

Sul mercato oggi esistono due tipi di chatbot: alcuni sono software che seguono un semplice modello di domanda e risposta, altri usano l'Intelligenza Artificiale e imparano in automatico dal comportamento degli utenti. Noi abbiamo abbandonato entrambi gli approcci per ripartire dalla simulazione del funzionamento del cervello umano, aprendo una nuova via ancora inedita. Unendo i due linguaggi di programmazione in uso oggi per i chatbot (AIML e NPL) e avvalendoci di Big Data e Machine Learning AI, abbiamo sviluppato un ambizioso progetto di ricerca, una piattaforma, a cui abbiamo dato il nome di Laila, in grado di superare i limiti tecnologici dei servizi di chatbot attualmente in commercio e facendola diventare una novità nel panorama.

L’idea alla base del nostro progetto è quella di costruire un sistema intelligente in grado di comprendere il linguaggio naturale partendo da un’approfondita analisi del testo e dall’utilizzo di strumenti in grado di esaminare la conversazione sia sotto il profilo semantico che sotto il profilo emozionale. Laila migliora le interazioni con gli utenti attraverso emoji e gif e con la "sentiment analysis" comprende e si adatta alle emozioni dell'interlocutore

Il modo in cui Laila riesce a guidare la conversazione verso un obiettivo prefissato ci permette di dire che Laila è un chatbot diverso da tutti i chatbot attualmente esistenti.

I vantaggi di Laila

Laila è in grado di soddisfare le esigenze commerciali di qualsiasi cliente in quanto la sua proposta di acquisizione può essere modulata in relazione alle necessità ed alle disponibilità economiche del cliente stesso. Non solo supporta le operazioni di customer care, sa anche guidare gli utenti negli acquisti, offre consigli, sconti e promozioni. E' una soluzione per automatizzare i processi di lead generation e remarketing, che oggi vengono realizzati dalle aziende con grandi sprechi.

La piattaforma Laila è infatti in grado di operare in svariati ambitiCustomer ServiceLead Generation e Marketing Automation. In ambito di e-commerce è capace di gestire i carrelli abbandonatistimolare le vendite e fare engagement profilando l'utenza.

Il modello di Business per la vendita del servizio Laila è molto semplice e si può identificare contemporaneamente come un B2B e un B2B2B.

Lo scopo della richiesta fondi

Il traguardo fissato, una volta raggiunto, permetterà a Mazer srl di realizzare lo sviluppo evolutivo della piattaforma a scopo benefico, ovvero si punterà alla customizzazione del servizio da elargire a titolo gratuito a società ed enti no profit.

I founder

I fondatori del progetto sono Carmine Pappagallo e Gianfranco Fedele che hanno costituito la società MAZER srl, proprietaria del marchio Laila e titolare dei diritti di vendita.

Carmine Pappagallo è esperto di Analisys and Business Development. Ad oggi ricopre il ruolo di CEO di Insem SpA ed è investitore in numerose start-up operanti nell'ambito della comunicazione digitale e del business development.

Gianfranco Fedele è l’ideatore del progetto: esperto di Business process automation, ad oggi ricopre il ruolo di responsabile del Reparto R&D della Insem SpA dove si occupa di marketing automation ed intelligenza artificiale.

Il progetto Laila vanta una collaborazione col Signal Processing and Communication Research Group dell’Università della Campania, diretto dal Prof. Francesco Palmieri ed ha già ottenuto riconoscimenti e finanziamenti dal ministero dello Sviluppo Economico mediante la misura Smart&Start.

MAZER srl è startup innovativa ai sensi del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, regolarmente iscritta alla sezione speciale del Registro Imprese.

Aggiornamenti (1)
05 October 2018

Grazie a tutti ... traguardo raggiunto!

Grazie, grazie e ancora grazie....! 

TRAGUARDO RAGGIUNTO!
Oltre 5.000 euro per la campagna sociale di Crowdfunding messa in atto dai miei fondatori.  

GRAZIE A TUTTI i 51 sostenitori che hanno creduto in me. 

Ai prossimi traguardi insieme :-) 


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com