RecuperAle, la birra che recupera cibo e persone
Ambiente
Obiettivi:
Energia pulita e accessibileVita sott'acquaVita sulla terra

Cos'è RecuperAle

E’ una birra artigianale realizzata utilizzando eccedenze alimentari di qualità destinate ad essere sprecate, fatta insieme a detenuti inseriti in un percorso di reinserimento, concepita per sostenere l’impatto sociale di EquoEvento e Vale la Pena, le due Onlus che l'hanno ideata. E’ una birra che recupera cibo e persone, che dà una seconda possibilità a materie prime eccellenti destinate ad essere sprecate, ed a persone che cercano un reinserimento sociale.

Descrizione Tecnica:

La RecuperAle Bread è una pale ale chiara, leggermente opalescente, dove le materie prime recuperate esaltano la base maltata conferendo profumi e sapori di crosta di pane, con un finale di bevuta secco ma arrotondato dai luppoli nobili utilizzati, ed una gradazione alcolica di 6.5 ABV. 


Chi c'è dietro al progetto

EquoEvento Onlus è una organizzazione senza scopro di lucro che recupera e dona le eccedenze alimentari di qualità ad enti caritatevoli, case famiglia, poveri e bisognosi. L’ottimo cibo prodotto in eccesso negli eventi e non consumato, viene ritirato e donato ai meno fortunati che ne usufruiscono a distanza di poche ore. 

Sottraendo il cibo alla logica dello spreco si effettua un’azione di sostenibilità, perché da potenziale rifiuto il cibo in eccesso diventa importante risorsa. Non sprecando quel cibo, inoltre,vengono ottimizzate tutte le risorse e le materie prime utilizzate per la preparazione dello stesso. 

Meno sprechi, meno fame, meno rifiuti = più felicità.


Vale la Pena è un progetto di inclusione sociale ideato e gestito da Semi di Libertà Onlus, un birrificio artigianale dove persone in esecuzione penale esterna, provenienti dal carcere romano di Rebibbia, vengono formate ed inserite nella filiera della birra artigianale.

Il fine è contrastarne le recidive, al 70% tra chi non gode di misure alternative, al 2% tra chi viene inserito in un percorso   produttivo.

Il progetto è realizzato nell’Istituto Agrario Emilio Sereni a Roma. Gli studenti sono coinvolti in percorsi di alternanza scuola/lavoro ed allenati ai valori dell’inclusione e del rispetto delle regole.

 

Come verranno utilizzati i fondi

Abbiamo realizzato una produzione pilota per metterla a punto, ed abbiamo già pronte due ricette, ad alta e bassa fermentazione, che però non possiamo realizzare nel nostro piccolo impianto, già completamente assorbito dalla produzione delle 16 birre Vale la Pena.

Avremo quindi necessità di affittare un'impianto, e potremo realizzarne una se raggiungeremo il primo goal (€ 5.800), ed entrambe se arriveremo al secondo stretch goal (€ 11.600).

I fondi raccolti saranno interamente impiegati per realizzare produzioni di 1.800 litri ognuna di RecuperAle, ed una volta avviata la produzione potremo rendere stabile il progetto continuando a recuperare risorse, umane ed alimentari.

Tutti gli eventuali utili saranno reinvestiti nel progetto, per legge e per statuto delle due Onlus che lo realizzano.


Aggiornamenti (1)
02 February 2018

102 volte grazie!

102 persone che hanno dato addirittura più di quel che avevamo chiesto. Finanziato al 103%.

La nostra felicità è incontenibile non solo per la dimostrazione di stima ed affetto che ci avete riservata, ma anche perché il vostro è stato, prima che di solidarietà, un gesto politico, che dimostra che insieme, dal basso, come piace a noi, le cose si posso davvero cambiare.

Ora ci avete investiti di una responsabilità che onoreremo con tutte le nostre forze, renderemo RecuperAle non una semplice linea di birre, ma un progetto stabile di crescita comune e di sensibilizzazione verso i temi del recupero, del cibo e delle persone. Sapremo ripagare la vostra fiducia, che è anche la nostra, e voi oggi l'avete saputo dimostrare coi fatti, non con le parole. Come amiamo fare noi. Il futuro si fa insieme. E ne#ValeLaPena

Grazie 

Leggi tutto
Commenti (0)
6.015 €
Obiettivo 5.800 €
102
Sostenitori
0
Condivisioni
Daniele Pasquini
30€ - 4 anni fa
Giuseppe mario Tallarico
50€ - 4 anni fa
Carmelo Mazzotta
5€ - 4 anni fa
Scegli una ricompensa
5€ o più


20€ o più
  • Maglietta RecuperAle realizzata da Made in Jail,
  • 2 sottobicchieri RecuperAle,
  • ricompensa precedente. 

Indica la taglia della maglietta che preferisci, se non vuoi essere scoperto e stare al fresco.
Spedizione o consegna inclusa.

30€ o più
  • To beer, or not to beer? Three beers. 3 bottiglie di RecuperAle Bread da 33cl,
  • ricompense precedenti.

Spedizione o consegna inclusa.

40€ o più
  • Tu non diffami. Disseti. Sei grande. 6 bottiglie di RecuperAle Bread da 33cl,
  • ricompense precedenti.

Spedizione o consegna inclusa.

150€ o più
  • Fusto di RecuperAle Bread da 24lt (per pub),
  • 100 sottobicchieri,
  • promozione del pub su canali social,
  • maglietta RecuperAle, spedizione o consegna inclusa. 

Saremo felici di promuovere e partecipare (se ci ospiti) ad un evento di presentazione e degustazione nel tuo locale. Porteremo qualità e valori.

Ambiente
Obiettivi:
Energia pulita e accessibileVita sott'acquaVita sulla terra

Cos'è RecuperAle

E’ una birra artigianale realizzata utilizzando eccedenze alimentari di qualità destinate ad essere sprecate, fatta insieme a detenuti inseriti in un percorso di reinserimento, concepita per sostenere l’impatto sociale di EquoEvento e Vale la Pena, le due Onlus che l'hanno ideata. E’ una birra che recupera cibo e persone, che dà una seconda possibilità a materie prime eccellenti destinate ad essere sprecate, ed a persone che cercano un reinserimento sociale.

Descrizione Tecnica:

La RecuperAle Bread è una pale ale chiara, leggermente opalescente, dove le materie prime recuperate esaltano la base maltata conferendo profumi e sapori di crosta di pane, con un finale di bevuta secco ma arrotondato dai luppoli nobili utilizzati, ed una gradazione alcolica di 6.5 ABV. 


Chi c'è dietro al progetto

EquoEvento Onlus è una organizzazione senza scopro di lucro che recupera e dona le eccedenze alimentari di qualità ad enti caritatevoli, case famiglia, poveri e bisognosi. L’ottimo cibo prodotto in eccesso negli eventi e non consumato, viene ritirato e donato ai meno fortunati che ne usufruiscono a distanza di poche ore. 

Sottraendo il cibo alla logica dello spreco si effettua un’azione di sostenibilità, perché da potenziale rifiuto il cibo in eccesso diventa importante risorsa. Non sprecando quel cibo, inoltre,vengono ottimizzate tutte le risorse e le materie prime utilizzate per la preparazione dello stesso. 

Meno sprechi, meno fame, meno rifiuti = più felicità.


Vale la Pena è un progetto di inclusione sociale ideato e gestito da Semi di Libertà Onlus, un birrificio artigianale dove persone in esecuzione penale esterna, provenienti dal carcere romano di Rebibbia, vengono formate ed inserite nella filiera della birra artigianale.

Il fine è contrastarne le recidive, al 70% tra chi non gode di misure alternative, al 2% tra chi viene inserito in un percorso   produttivo.

Il progetto è realizzato nell’Istituto Agrario Emilio Sereni a Roma. Gli studenti sono coinvolti in percorsi di alternanza scuola/lavoro ed allenati ai valori dell’inclusione e del rispetto delle regole.

 

Come verranno utilizzati i fondi

Abbiamo realizzato una produzione pilota per metterla a punto, ed abbiamo già pronte due ricette, ad alta e bassa fermentazione, che però non possiamo realizzare nel nostro piccolo impianto, già completamente assorbito dalla produzione delle 16 birre Vale la Pena.

Avremo quindi necessità di affittare un'impianto, e potremo realizzarne una se raggiungeremo il primo goal (€ 5.800), ed entrambe se arriveremo al secondo stretch goal (€ 11.600).

I fondi raccolti saranno interamente impiegati per realizzare produzioni di 1.800 litri ognuna di RecuperAle, ed una volta avviata la produzione potremo rendere stabile il progetto continuando a recuperare risorse, umane ed alimentari.

Tutti gli eventuali utili saranno reinvestiti nel progetto, per legge e per statuto delle due Onlus che lo realizzano.


Aggiornamenti (1)
02 February 2018

102 volte grazie!

102 persone che hanno dato addirittura più di quel che avevamo chiesto. Finanziato al 103%.

La nostra felicità è incontenibile non solo per la dimostrazione di stima ed affetto che ci avete riservata, ma anche perché il vostro è stato, prima che di solidarietà, un gesto politico, che dimostra che insieme, dal basso, come piace a noi, le cose si posso davvero cambiare.

Ora ci avete investiti di una responsabilità che onoreremo con tutte le nostre forze, renderemo RecuperAle non una semplice linea di birre, ma un progetto stabile di crescita comune e di sensibilizzazione verso i temi del recupero, del cibo e delle persone. Sapremo ripagare la vostra fiducia, che è anche la nostra, e voi oggi l'avete saputo dimostrare coi fatti, non con le parole. Come amiamo fare noi. Il futuro si fa insieme. E ne#ValeLaPena

Grazie 


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com