Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Civico

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Le Isole di Wendy

Un luogo che inviti a incontrarsi, aiutarsi, conciliare vita e lavoro, inventare e co-progettare a favore di donne e famiglie della comunità milanese

30.000€
100% di 30.000€
18 giu 2016
Data chiusura
Comune di Milano
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Le Isole di Wendy

Un luogo che inviti a incontrarsi, aiutarsi, conciliare vita e lavoro, inventare e co-progettare a favore di donne e famiglie della comunità milanese

30.000€
100% di 30.000€
18 giu 2016
Data chiusura
Comune di Milano
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Un luogo per co-creare servizi per donne e famiglie

La maternità rappresenta un cambiamento radicale nella vita di una donna, che spinge a ridefinire i propri obiettivi, priorità e interessi personali e professionali, ad affrontare un nuovo stile di vita e a ripensare alla propria identità. Talvolta la maternità significa sperimentare solidarietà e una “nuova sorellanza” con altre donne, altre volte, invece, si sviluppa una sensazione di solitudine. Mantenere, ritrovare o inventare una posizione e un riconoscimento nel mondo del lavoro e in quello sociale è una sfida importante. Anche le relazioni e le opportunità culturali sono spesso preclusi alla neomamma, che può vivere con grande frustrazione l’assenza di socialità. Con Wendy e le sue “isole” si vuol dar vita nella zona 4 di Milano a una rete di servizi per le donne e le loro famiglie che le veda protagoniste, che faccia leva sui meccanismi della co-produzione e della sharing economy per rispondere alle esigenze di produttività, relazionalità e cultura delle donne.

In particolare il progetto mira a creare:

  • Iniziative dedicate alla formazione e all’orientamento professionale con l'obiettivo di agevolare il reinserimento lavorativo delle neo-mamme e sostenere le idee imprenditoriali;
  • Condivisione e mutuo aiuto per la conciliazione vita-lavoro-famiglia, momenti generati e gestiti dalla comunità stessa.
  • Iniziative e attività di assistenza psicologica, incontri con puericultrici e pediatri, prima consulenza legale, formazione;
  • Attività culturali, ricreative e di knowledge sharing che mirano a favorire il ben-essere delle donne e dei loro bambini (laboratori, cinema, corsi, letture per piccoli, ragazzi e adulti, momenti informali di incontro).

Lo spazio rivestirà il ruolo di snodo all’interno di un Percorso Family Friendly, composto da “isole” di servizi di welfare di quartiere interamente dedicati alle donne, come realtà esistenti, nuovi spazi e servizi attivabili nell’immediato.

Come useremo i fondi

La campagna di crowdfunding ha lo scopo di coinvolgere e attivare la comunità per realizzare la prima “Isola” del progetto Wendy, interamente dedicata a mamme e bambini che sarà ospitata negli spazi del Circolo ACLI Terre e Libertà gestito dai volontari dell’ONG IPSIA in Via Don Bosco 7 (Piazza San Luigi).

Il Circolo, fondato nel 1946, è uno spazio di grandi potenzialità grazie a grandi locali interni ed esterni, con una popolazione di associati di età avanzata e una bassa offerta di servizi alla comunità.

I fondi raccolti serviranno per la riqualificazione partecipata degli spazi, guidata dagli esperti di Controprogetto, finalizzata alla progettazione e alla realizzazione di uno spazio multifunzionale, adatto alle esigenze dei piccoli e dei grandi. Lo spazio, di un’ampiezza di 200 m2, oltre a un grande cortile esterno fruibile, sarà suddiviso in cinque macro aree che, grazie all’arredamento multifunzionale e modulabile, potranno ospitare diversi servizi a favore dei bambini e delle loro famiglie, permettendo allo stesso tempo di mantenere la presenza di altre tipologie di utenza, fra cui gli anziani, che da sempre vivono quel luogo come una risorsa e possibilità di aggregazione e che grazie al progetto potranno vivere una nuova esperienza intergenerazionale.

Tali aree e servizi sono: 1) Gioco e Cura: attività laboratoriali creative, momenti di gioco e letture per bambini e adulti, spazio allattamento, riposo e "tempo mamma-bambino". 2) Intrattenimento e Benessere: destinato allo svago degli adulti, con corsi e laboratori creativi, pratiche di sharing e swapping, attività di wellbeing e wellness 3) Socialità: per intrattenimento e networking, prendersi del tempo per sé a pochi metri dall’area baby e dai propri bambini, luogo di socializzazione e intergenerazionalità per eccellenza. 4) Assistenza e Consulenza: attività di ascolto psicologico e supporto consulenziale. 5) Cultura e Formazione: per attività culturali, corsi teatrali, gruppi di lettura, cinema all'aperto, ecc.

  • Chi c'è dietro al progetto

    Dietro al progetto c'è soprattutto una comunità spontanea e attiva, composta da cittadini, associazioni, social street e realtà produttive del quartiere. Il coordinamento delle attività è in capo a Spazio Aperto Servizi, un’impresa sociale radicata nel territorio milanese che opera a Milano e nella Provincia dal 1993, grazie a rapporti di fiducia instaurati con le Istituzioni Pubbliche, con le Fondazioni e con la comunità locale. Il suo lavoro si concentra su 6 aree: coesione sociale, housing, servizi semiresidenziali, sostegno alla genitorialità, domiciliarietà, servizi sociosanitari e welfare aziendale.

    I principali partner del progetto sono: IPSIA Organizzazione Non Governativa delle ACLI fondata nel 1984, promotrice di interventi di educazione allo sviluppo in Italia e di promozione del volontariato, sia internazionale che sul territorio nazionale; e Fondazione Eni Enrico Mattei, un’istituzione non-partisan e non-profit che svolge attività di ricerca nel campo dello sviluppo sostenibile e che promuove lo sviluppo nei territori attraverso iniziative di inclusione sociale e di partecipazione.

    1461075048782071 logo def

    Un progetto a cura di

    Spazio Aperto Servizi

    “LE ISOLE DI WENDY”… è un sogno, un’idea, un progetto per la creazione di una rete di servizi integrata e inclusiva per le mamme e i bambini

    Il coordinamento è di Spazio Aperto Servizi, impresa sociale che opera con e per la città, promuove servizi per l’integrazione, la coesione, il benessere, la valorizzazione del capitale umano, sociale e urbano

    Dietro al progetto c'è una comunità spontanea e attiva, composta da cittadini, associazioni e realtà produttive del quartiere.