What Comes Next -Il Borgo che sf...

Contribuisci
Icon close white 3b833f36a0d9aa8cb3ce88cdd82230b3e9588f443dca37cde0c033f06a08d3f1
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Udine, Friuli-Venezia Giulia
Formazione, Design, Cultura
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

What Comes Next -Il Borgo che sfida il Covid-19

Un'esposizione fotografica sulle conseguenze del Covid-19

1.995€
-7 giorni
110%
1.800€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

What Comes Next -Il Borgo che sfida il Covid-19

Un'esposizione fotografica sulle conseguenze del Covid-19

1.995€
-7 giorni
110%
1.800€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Il borgo cittadino che sfida il covid-19!

La pandemia dei primi mesi del 2020 ha scatenato una serie di conseguenze politiche, economiche e sociali che hanno modificato e continueranno a modificare la vita dei cittadini di tutto il mondo: distanziamento sociale, chiusura di luoghi pubblici, scuole ed università, quarantena pianificata, ecc… 

La totalità di questo evento è accentuata dal fatto che ha colpito tutte le realtà, dai paesi più piccoli alle grandi metropoli, mettendo i cittadini, l'economia, la politica e la sanità in serie difficoltà.

Lo Scopo 

Il progetto fotografico What Comes Next si propone di rendere un ritratto realistico e attendibile del Borgo Stazione della città di Udine di seguito alle conseguenze apportate dalla pandemia. La documentazione verterà sulle persone che vivono e lavorano all’interno del quartiere: i tassisti, i proprietari dei negozi, i giovani abitanti del borgo. Mettendo assieme le vite e le esperienze di più persone, si riesce ad ottenere un quadro generale di una condizione (il virus e ciò che ne consegue) che ha segnato l’intera umanità.

Possibilità Espositive 

What Comes Next nasce come progetto di reportage sociale, e  la sua natura implica una fase successiva di pubblicazione del materiale ottenuto. La mostra fotografica verrebbe esposta nel cuore del quartiere: si tratterebbe di un progetto che nasce e intende crescere all’interno del borgo, in modo tale da lavorare positivamente sul territorio!

Come verranno utilizzati i fondi

  • Per le stampe delle fotografie 
  • Per le ricompense dei sostenitori 
  • Per la promozione del progetto nel Borgo Stazione e nei social media
  • Per gli eventi collaterali della mostra 

I ragazzi dietro la macchina fotografica

What Comes Next nasce come un progetto per fotografi emergenti e per supportare e sostenere giovani artisti. Ognuno dei ragazzi coinvolti ha deciso di aderire all’iniziativa per cercare di cambiare il volto di Borgo Stazione, adottando approcci artistici e strategie differenti.

  • Bartolomeo Rossi, 27 anni 
La sua ricerca è fortemente condizionata dal territorio nel quale è nato e vissuto (il Friuli), e indaga la relazione tra l’uomo e gli spazi che quest’ultimo abita. 
Per What Comes Next ha deciso di concentrarsi su come le restrizioni sugli orari date dal coprifuoco hanno modificato l’atmosfera del borgo.

  • Federico del Gobbo, 19 anni
Studente presso la Civica Scuola Luchino Visconti di Milano, decide di aderire al progetto per sperimentare l’approccio documentaristico nella fotografia, analizzando la situazione dei tassisti del borgo post-lockdown.

  • Alice Degrassi, 21 anni 

Studentessa di arti cinematografiche presso la Brunel University di Londra, decide di documentare la quotidianità di una giovane attrice che abita nel Borgo. Il reportage è un pretesto per analizzare la situazione del mondo dello spettacolo durante la pandemia e le aspettative future delle giovani generazioni.

  • Tiziana Moccia, 20 anni 
Subito dopo il diploma decide di lanciarsi nel mondo della fotografia professionale. Dai suoi ritratti emerge sincerità e umanità, concetti che cerca di riproporre nel progetto What Comes Next documentando le attività commerciali gestite da italiani nel Borgo Stazione.

  • Klaus Martini, 25 anni  
Mentre persegue la passione per la fotografia, avvia la propria carriera nel mondo teatrale e audiovisivo come attore. Da sempre interessato all’idea di identità culturale e al concetto di confine (geografico e ideologico), per What Comes Next predilige un approccio che strizza l’occhio alla fotografia di strada.




Perché sostenere What Comes Next?

Il progetto è sostenuto da Witness Journal Magazine, associazione di promozione culturale impegnata nella diffusione e nel sostegno della fotografia reportagistica e dello storytelling in Italia. Sostenendo economicamente il progetto:

  • Aiuterai Witness Journal ad organizzare eventi, talk, mostre, pubblicazioni, contribuendo a promuovere la fotografia sociale in tutta Italia;
  • Ci aiuterai a lavorare positivamente sul territorio; il Borgo Stazione di Udine è un luogo in continuo fermento, le cui potenzialità vengono spesso penalizzate o non valorizzate. Con What Comes Next proveremo a far emergere questi lati nascosti del quartiere!
  • Aiuterai a dare visibilità ai giovani artisti e fotografi che hanno fotografato il borgo;
1615197267632375 c403a5b5 5b7b 4990 bbc6 a7b7e46bd4d7

Un progetto a cura di

Manuel Beinat - Fotografo e Curatore

Ciao! Sono Manuel, un ragazzo di 21 anni che studia curatela fotografica presso la Fondazione Modena Arti Visive. Il mio percorso di studi mi ha portato a ideare questo progetto; ho voluto coinvolgere giovani fotografi e artisti per creare qualcosa di nuovo nella città in cui risiedo (Udine). La mostra che andremo a creare aiuterà i ragazzi coinvolti in termini di esperienza e visibilità, e al tempo stesso contribuirà a svecchiare il modo in cui il Borgo Stazione viene spesso dipinto! 

Udine, Friuli-Venezia Giulia
Potrebbe interessarti anche