Un murales di Jorit Agoch per la...

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Cava de' Tirreni
Cultura, Arte, Civico
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Un murales di Jorit Agoch per la memoria

Realizzare un murales a cura di Jorit Agoch in onore di Sabato Martelli Castaldi, partigiano cavese trucidato alle Fosse Ardeatine il 24 marzo 1944

3.130€
-6 giorni
78%
4.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Tutto o niente

Un murales di Jorit Agoch per la memoria

Realizzare un murales a cura di Jorit Agoch in onore di Sabato Martelli Castaldi, partigiano cavese trucidato alle Fosse Ardeatine il 24 marzo 1944

3.130€
-6 giorni
78%
4.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Tutto o niente

Un murales di Jorit Agoch per la memoria

La storia è una linea del tempo che ogni tanto si spezza. E’ accaduto molte volte nel corso del Novecento. Linee di rottura così profonde che fanno ricordare il Novecento come il secolo breve. A volte prendono la forma di voragini – ampie e oscure - che inghiottono anni e vite umane con velocità inusitata. L’eccidio delle Fosse Ardeatine si colloca proprio lì, al centro della frattura provocata dalla detonazione del nazismo, e la sua violenza ha percorso l’Italia come una furia, lasciandola straniata ed irriconoscibile.

Sabato Martelli Castaldi aveva 36 anni ed era un uomo e un aviatore di belle prospettive, poco incline al compromesso e con un alto senso della giustizia. Per amor di patria non aveva esitato a combattere da partigiano contro il regime fascista di Mussolini e a sacrificare la sua vita per onore e generosità.

Sono passati 75 anni da quel giorno, quando 335 civili, raccolti un po’ a casaccio, furono trucidati con un colpo alla nuca per rappresaglia. Un’azione dimostrativa per vendicare i 32 tedeschi morti nell’attentato partigiano di via Rasella, un’azione di guerra all’oppressione nazifascista. 10 civili per 1 soldato. 10 civili, ma anche qualcuno in più. 

Un Cavese alle Fosse Ardeatine è  una riflessione sul presente.

JORIT AGOCH RESISTENZA STREET ART (Aprile-Maggio 2019) è l’ultimo evento della manifestazione ‘Un cavese alle Fosse Ardeatine'.  Il noto artista Jorit Agoch realizzerà un grande murales dedicato alla memoria della resistenza sulla facciata di una palazzina fra la via Martelli Castaldi e via Filangieri contribuendo a realizzare un forte punto di attrazione per l’intero quartiere e per la città di Cava de’ Tirreni. Il format scelto parla ai giovani ed utilizza un linguaggio volutamente dirompente, associato al messaggio di essere sempre presenti nella difesa della libertà e della dignità umana. Le opere di Jorit sono eventi culturali ed educativi, consentono di osservare ed apprendere sul campo una tecnica di realizzazione del murales che interpreta il supporto come un medium e il ritratto come un messaggio su cui riflettere. Per non dimenticare.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi verranno quasi esclusivamente  utilizzati per il murales. Sono infatti molto costosi i colori ed il ponteggio. Jorit ci ha lasciati liberi di decidere il suo compenso, e speriamo di raggiungere una cifra adeguata per dargli un compenso almeno dignitoso. Saranno inoltre spesi per l'allestimento mostra al CAD ed il materiale informativo. Tutto il lavoro tecnico di composizione grafica, gestione progetto, promozione, organizzazione, fotografia, scenografia degli eventi,  etc. è prestato rigorosamente  su base volontaria da parte del comitato promotore e delle associazioni aderenti. La manifestazione ha un alto valore educativo ed è espressamente indicata al target giovani. Si configura come un intervento di rigenerazione sociale in un quartiere popolare e come un tributo alla memoria.

Chi c'è dietro al progetto

Siamo cittadine e cittadini cavesi. Pensiamo che ci siano dei valori non negoziabili. L'antifascismo è uno di questi. Non abbiamo alcun timore a dirlo e ad affermare con forza il valore educativo della manifestazione. La manifestazione ha il patrocinio morale dell'amministrazione di Cava, della famiglia  Martelli Castaldi, dell'ANPI sezione di Cava. Il progetto è aperto a tutti coloro  che  si riconoscono nei valori dell'antifascismo. 

Per aderire contattare: rderosa@unina.it


1549701160551192 fotoprofilo ros

Un progetto a cura di

Rosanna De Rosa

Insegno Comunicazione Pubblica alla Federico II. Mi impegno anima e corpo in progetti di rigenerazione sociale e cura del verde. Sono a supporto di un progetto condiviso e nato dal basso. Ne fanno parte:  Gennaro Thiago Nenna; Luca Pastore; Davide Trezza; Nunzio Senatore; Patrizia Reso

Su idea e proposta di Gennaro Thiago Nenna con il patrocinio morale dell'amministrazione comunale e della famiglia Martelli Castaldi.

Cava de' Tirreni