Un passaggio per un goal

Contribuisci
Icon close white 3f944adb9c9650063a8c1683e1d9c8ddfee10ac09af1a1b67c773197c39393aa
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Empoli
Solidarietà
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Un passaggio per un goal

Quattro ruote per il Calcio Sociale. Un Pulmino per giocare, per partecipare e per crescere insieme.

180€
1% di 10.000€
-24 giorni
Fondazione Il Cuore si Scioglie
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Un passaggio per un goal

Quattro ruote per il Calcio Sociale. Un Pulmino per giocare, per partecipare e per crescere insieme.

180€
1% di 10.000€
-24 giorni
Fondazione Il Cuore si Scioglie
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Di cosa si tratta

Il Calcio Sociale  approda a Empoli come integrazione alle attività del Centro Giovani Avane. Il progetto prende il via ufficialmente nel 2014, prendendo spunto da Corviale, quartiere alla periferia di Roma, che nel 2005 ha iniziato a sperimentare questo modello di gioco. 

Attraverso il gioco del calcio si promuovono valori come l’accoglienza, il rispetto della diversità e della comunitàLa partecipazione è libero e aperta a tutti,  dagli 11 ai 70 anni. Le regole sono semplici, ogni giocatore può fare al massimo tre gol, il calcio di rigore lo tira chi ha meno possibilità, non esiste la panchina, niente titolari o riserve, non c’è arbitro. 

La regola fondamentale è che tutti devono giocare e rispettarsi!. In ogni squadra c'è un educatore, che si occupa della parte relazionale, e un capitano, scelto tra i ragazzi che definisce le posizioni in campo. Non un palestra per campioni ma trasformiamo campi da calcio in palestre di vita!

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti verranno utilizzati principalmente per l'acquisto di un pulmino che permetterà a più ragazzi di partecipare alle attività del Calcio Sociale. 

Con l'acquisto di un pulmino anche chi abita più lontano potrà partecipare alle attività. 

Sarà possibile organizzare uscite e gite per tutto il gruppo, esportare il progetto in altre piazze, campi da gioco e località del territorio. I ragazzi potranno conoscere nuove persone, allargare le loro amicizie, sperimentare socialità e confrontarsi sempre di più con altre realtà. Uscire, conoscere, aprirsi agli altri è uno degli obiettivi! Grazie ad un mezzo di trasposto sarà più semplice!

Chi c'è dietro al progetto

Il CAE è una Associazione di Volontariato che si pone come punto di riferimento per le famiglie e i giovani nella
città e nel territorio dei Comuni dell’Empolese-Valdelsa. I Volontari e gli operatori che si impegnano all’interno del Centro
desiderano essere attivatori di processi di innovazione della vita sociale ed economica del territorio affinchè si realizzi una concreta sussidiarietà orizzontale tra cittadini, Associazioni, Enti Pubblici e Privati.

Il Piccolo Principe è una cooperativa sociale nata nel Dicembre 2001. Dalla costituzione ad oggi la cooperativa si occupa principalmente della gestione di servizi dedicati all'infanzia, ai minori e alle loro famiglie. Il Piccolo Principe, con il suo personale, gestisce i progetti e i servizi dedicati ai minori del Centro di Accogliebza di Empoli. I servizi e progetti della Cooperativa si pongono come agenzie aperte al territorio, facilitatori e potenziatori di relazioni, motori di innovazione.

1548753811306276 immagine per sito eppela 2

Un progetto a cura di

Calcio Sociale Empoli

Il responsabile del progetto "Calcio Sociale" è Juri Stabile, animatore di comunità presso il Centro Giovani di Avane. Il primo ad appassionarsi a quest'idea dopo un casuale "incontro" in TV. Da Roma ha portato il progetto ad Empoli coinvolgendo tutti con il suo entusiamo. 

Il progetto vive grazie alla partecipazione dei ragazzi e delle ragazze, giovani e meno giovani, di culture e proveninze diverse che ogni settimana giocano insieme per un idea di calcio che unisce.

Empoli