Mostra itinerante di Giorgio di Garessio
Garessio, Italia
Cultura

IL PROGETTO

Attraverso questa mostra itinerante proponiamo di scoprire un personaggio poliedrico che ha saputo trasmettere la sua interpretazione del mondo scolpendola su uno dei supporti più difficili da distruggere: l’ardesia.

Durante un percorso in otto tappe invitiamo a esplorare un territorio, uno sguardo lento sul mondo, a passo d’uomo, per riscoprire attraverso l’arte un modo di vivere in sintonia con ciò che ci circonda.

 

Piergiorgio Ferraris, scultore e artista locale, conosciuto da tutti come Giorgio di Garessio, è nato nel 1943 da una famiglia residente a Genova e sfollata nel borgo valtanarino durante la Seconda Guerra Mondiale.

Gli abitanti del paese lo ricordano con una pipa in bocca, seduto in un angolo del borgo medievale o errante per le stradine del paese con andatura lenta, senza una meta precisa, immerso nella contemplazione di un paesaggio che evoca scene antiche e ricordi senza tempo.

 

IL PERCORSO

 

 

In sintonia con la visione dell’arte di Piergiorgio Ferraris e con il rapporto che questa deve avere col territorio, il percorso proposto mira a coinvolgere il fruitore in modo immersivo e partecipativo, all’interno di uno spazio di vita e non tra le mura di un museo.

Questa mostra ha lo scopo di far conoscere Garessio, le sue piazze, le chiese, i piccoli vicoli del borgo medievale, le più affollate vie della zona commerciale e il territorio circostante, sulle tracce e con lo sguardo dell’artista.

 

 

COME VERRANNO UTILIZZATI I FONDI

Questa esposizione sarà realizzata in ogni caso, dal 7 al 28 agosto, ma il vostro aiuto sarà prezioso per:

  • allestimento degli spazi espositivi
  • spese di elettricità e manutenzione
  • buffet di inaugurazione

Quindi, se il 7 agosto verrete all'inaugurazione e vorrete sorseggiare un buon bicchiere di vino anziché dell'acqua frizzante, aiutateci e non ve ne pentirete!!

 

CHI C'È DIETRO AL PROGETTO

Azzurra e Brunella, figlie dell'artista, abbiamo deciso di organizzare questo evento come omaggio a nostro papà, scomparso a inizio 2022. 

Il progetto è supportato dal Comune di Garessio, in collaborazione con la Galleria Porta Rose, Selucente, il Centro Studi Garexium, e l'Associazione Ardena.

 

 

 

Commenti (0)
20 €
Obiettivo 1.000 €
102
Giorni rimanenti
2
Sostenitori
5
Condivisioni
Utente Anonimo
15€ - 3 settimane fa
Utente Anonimo
5€ - 3 settimane fa
Garessio, Italia
Cultura

IL PROGETTO

Attraverso questa mostra itinerante proponiamo di scoprire un personaggio poliedrico che ha saputo trasmettere la sua interpretazione del mondo scolpendola su uno dei supporti più difficili da distruggere: l’ardesia.

Durante un percorso in otto tappe invitiamo a esplorare un territorio, uno sguardo lento sul mondo, a passo d’uomo, per riscoprire attraverso l’arte un modo di vivere in sintonia con ciò che ci circonda.

 

Piergiorgio Ferraris, scultore e artista locale, conosciuto da tutti come Giorgio di Garessio, è nato nel 1943 da una famiglia residente a Genova e sfollata nel borgo valtanarino durante la Seconda Guerra Mondiale.

Gli abitanti del paese lo ricordano con una pipa in bocca, seduto in un angolo del borgo medievale o errante per le stradine del paese con andatura lenta, senza una meta precisa, immerso nella contemplazione di un paesaggio che evoca scene antiche e ricordi senza tempo.

 

IL PERCORSO

 

 

In sintonia con la visione dell’arte di Piergiorgio Ferraris e con il rapporto che questa deve avere col territorio, il percorso proposto mira a coinvolgere il fruitore in modo immersivo e partecipativo, all’interno di uno spazio di vita e non tra le mura di un museo.

Questa mostra ha lo scopo di far conoscere Garessio, le sue piazze, le chiese, i piccoli vicoli del borgo medievale, le più affollate vie della zona commerciale e il territorio circostante, sulle tracce e con lo sguardo dell’artista.

 

 

COME VERRANNO UTILIZZATI I FONDI

Questa esposizione sarà realizzata in ogni caso, dal 7 al 28 agosto, ma il vostro aiuto sarà prezioso per:

  • allestimento degli spazi espositivi
  • spese di elettricità e manutenzione
  • buffet di inaugurazione

Quindi, se il 7 agosto verrete all'inaugurazione e vorrete sorseggiare un buon bicchiere di vino anziché dell'acqua frizzante, aiutateci e non ve ne pentirete!!

 

CHI C'È DIETRO AL PROGETTO

Azzurra e Brunella, figlie dell'artista, abbiamo deciso di organizzare questo evento come omaggio a nostro papà, scomparso a inizio 2022. 

Il progetto è supportato dal Comune di Garessio, in collaborazione con la Galleria Porta Rose, Selucente, il Centro Studi Garexium, e l'Associazione Ardena.

 

 

 


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com
Esplora