Premio Federico Maggia 2022 - Caffè Maggia
Santeramo In Colle, Italia
Cultura
Obiettivi:
Istruzione di qualitàCittà e comunità sostenibili

PRACTICE+ viene fondato nel 2021 dagli architetti Francesco Baggio, Erasmo Bitetti, Clara Faccio e Federico Giorgio. Lo studio si aggiudica il 1° premio nel concorso internazionale Europan 16 Werningerode. Parallelamente, con sede principale a Bassano del Grappa, porta avanti diversi concorsi e commissioni private in Italia e all’estero. Nel mese di febbraio lo studio è selezionato tra i dieci studi emergenti più interessanti nel panorama italiano per la partecipazione al Premio Federico Maggia 2022. 

Il tema proposto per la corrente edizione è l’educazione diffusa, e nel caso specifico del nostro gruppo, il progetto di un dispositivo di valorizzazione dell’archivio Federico Maggia. 

L'installazione ha l’obiettivo di scardinare una serie di consuetudini che definiscono l'archivio come un luogo introverso e inaccessibile. Nella narrazione del fondo archivistico, rifuggendo il racconto didascalico dei documenti che lo compongono, l’apprendimento avviene in maniera informale ed inaspettata.

I locali della caldaia Cornovaglia, abitati da un nuovo elemento catalizzatore, si trasformano in un pop-up bar. Una bottigliera divide obliquamente lo spazio e diventa la ‘macchina frigorifera’ da cui servirsi. Il suo contenuto, centinaia di lattine personalizzate, diventa testimonianza dei materiali d’archivio e occasione di conoscenza. Lo spazio attorno ad essa, invece, luogo dinamico di interazione, dialogo e consumazione.

A livello architettonico, Caffè Maggia si articola a partire dall’interesse nell’ibridazione di mondi diversi. Uno scheletro in montanti e guide d’alluminio sostiene una serie di tubi in PVC all’interno dei quali è stoccata la fornitura di lattine. Un sistema di raffrescamento per nebulizzazione pesca l’acqua del torrente Cervo e la utilizza per abbassare la temperatura dei liquidi. La combinazione di elementi industriali propri al cantiere riflette sui gesti tettonici dell’assemblaggio e sul processo di manipolazione del ready-made. La contaminazione tecnologica, invece, massimizza l’efficienza dell’oggetto analogico.

Partendo dalla consapevolezza che la sperimentazione diretta faciliti la comprensione e la trasmissione delle conoscenze, la nostra riflessione si sofferma sugli spazi e le modalità ulteriori dell’apprendimento.
La conoscenza succede anche sulle soglie e immaginare i suoi spazi come luoghi di incontro e di dialogo - che acquisiscono senso se vissuti attivamente - restituisce all’educazione la sua dimensione spontanea ed informale, ma universale.

In quest’ambito verranno distribuite lattine con etichette dedicate a Federico Maggia, come strumento di conoscenza e divulgazione dell’esistenza di un archivio a lui dedicato. 

Commenti (3)
Utente Anonimo ha donato 50€
Sul pezzo ragazzi!! Forza
04/06/2022
Utente Anonimo ha donato 200€
Che il percorso che state facendo vi porti lontano, mantenendo l’amicizia e la condivisione di idee e di principi morali che vedo quando lavorate insieme. Mauro un genitore
22/05/2022
Utente Anonimo ha donato 30€
In bocca al lupo cugio e team.
20/05/2022
745 €
Obiettivo 1.500 €
54
Giorni rimanenti
21
Sostenitori
6
Condivisioni
Utente Anonimo
50€ - 3 mesi fa
Utente Anonimo
200€ - 4 mesi fa
Utente Anonimo
30€ - 4 mesi fa
Scegli una ricompensa
15€ o più

Cartolina CAFFE' MAGGIA 

48/50 Disponibili
30€ o più

BEERSHIP: Lattina personalizzata + Cartolina CAFFE' MAGGIA tiratura limitata

15/17 Disponibili
500€ o più

MAIN SPONSORSHIP: Citazione nei cataloghi ufficiali del Premio, nell'allestimento della Mostra presso Fondazione Sella (Biella), sui siti web e su tutti i canali social del Premio e di PRACTICE+, nelle future pubblicazioni su giornali e riviste promotori. 

L'installazione sarà implementata con strumenti divulgativi che racconteranno la sponsorship.

2/2 Disponibili
Santeramo In Colle, Italia
Cultura
Obiettivi:
Istruzione di qualitàCittà e comunità sostenibili

PRACTICE+ viene fondato nel 2021 dagli architetti Francesco Baggio, Erasmo Bitetti, Clara Faccio e Federico Giorgio. Lo studio si aggiudica il 1° premio nel concorso internazionale Europan 16 Werningerode. Parallelamente, con sede principale a Bassano del Grappa, porta avanti diversi concorsi e commissioni private in Italia e all’estero. Nel mese di febbraio lo studio è selezionato tra i dieci studi emergenti più interessanti nel panorama italiano per la partecipazione al Premio Federico Maggia 2022. 

Il tema proposto per la corrente edizione è l’educazione diffusa, e nel caso specifico del nostro gruppo, il progetto di un dispositivo di valorizzazione dell’archivio Federico Maggia. 

L'installazione ha l’obiettivo di scardinare una serie di consuetudini che definiscono l'archivio come un luogo introverso e inaccessibile. Nella narrazione del fondo archivistico, rifuggendo il racconto didascalico dei documenti che lo compongono, l’apprendimento avviene in maniera informale ed inaspettata.

I locali della caldaia Cornovaglia, abitati da un nuovo elemento catalizzatore, si trasformano in un pop-up bar. Una bottigliera divide obliquamente lo spazio e diventa la ‘macchina frigorifera’ da cui servirsi. Il suo contenuto, centinaia di lattine personalizzate, diventa testimonianza dei materiali d’archivio e occasione di conoscenza. Lo spazio attorno ad essa, invece, luogo dinamico di interazione, dialogo e consumazione.

A livello architettonico, Caffè Maggia si articola a partire dall’interesse nell’ibridazione di mondi diversi. Uno scheletro in montanti e guide d’alluminio sostiene una serie di tubi in PVC all’interno dei quali è stoccata la fornitura di lattine. Un sistema di raffrescamento per nebulizzazione pesca l’acqua del torrente Cervo e la utilizza per abbassare la temperatura dei liquidi. La combinazione di elementi industriali propri al cantiere riflette sui gesti tettonici dell’assemblaggio e sul processo di manipolazione del ready-made. La contaminazione tecnologica, invece, massimizza l’efficienza dell’oggetto analogico.

Partendo dalla consapevolezza che la sperimentazione diretta faciliti la comprensione e la trasmissione delle conoscenze, la nostra riflessione si sofferma sugli spazi e le modalità ulteriori dell’apprendimento.
La conoscenza succede anche sulle soglie e immaginare i suoi spazi come luoghi di incontro e di dialogo - che acquisiscono senso se vissuti attivamente - restituisce all’educazione la sua dimensione spontanea ed informale, ma universale.

In quest’ambito verranno distribuite lattine con etichette dedicate a Federico Maggia, come strumento di conoscenza e divulgazione dell’esistenza di un archivio a lui dedicato. 

Commenti (3)
Utente Anonimo ha donato 30€
In bocca al lupo cugio e team.
20/05/2022
Utente Anonimo ha donato 200€
Che il percorso che state facendo vi porti lontano, mantenendo l’amicizia e la condivisione di idee e di principi morali che vedo quando lavorate insieme. Mauro un genitore
22/05/2022
Utente Anonimo ha donato 50€
Sul pezzo ragazzi!! Forza
04/06/2022

Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com
Esplora