CANALE ETOLOGIA
Carignano, Italia
Cultura

Sono Pierluca Costa, fondatore di Canale Etologia

Sono un etologo italiano, esperto in gestione tecnica, comportamentale e giuridica degli animali esotici. Sono nato in una piccola città alle porte di Torino e sin dalla più tenera età nutro un'ardente passione nei confronti della natura e degli animali in particolare, al punto di giungere a dedicare la maggior parte della mia vita allo studio della zoologia e dell'etologia. Durante la mia carriera universitaria ho iniziato a divulgare il mio lavoro attraverso articoli, piccole conferenze e tramite collaborazioni nell'ambiente universitario e zoologico. La mia attività di ricerca (che si è sempre concentrata in una ricerca del significato del comportamento patologico e in una ricerca delle condizioni più idonee da fornire agli animali in ambiente domestico, sopratutto gli animali esotici), mi ha portato a comprendere l'enorme importanza che l'etologia, nelle sue varie espressioni, ha nella comprensione del benessere animale. Ho studiato negli anni le forme di disagio comportamentale più varie, ma in particolare mi sono concentrato sull'autolesionismo dei pappagalli.

Cos'è Canale Etologia?

Per poter divulgare l'etologia nel 2013 ho fondato un canale: Canale Etologia. Canale Etologia è uno spazio che si prefigge lo scopo di divulgare tematiche inerenti il comportamento dell'animale e dell'uomo analizzati in un'ottica naturalistica ed evolutiva. Dal 2013 Canale Etologia, grazie a You Tube e a Facebook, ha fornito ai propri utenti più di 50 video, ha raccolto più di 1500 iscritti, più di 8000 ore di visualizzazioni e quasi 5000 follower. Uno strumento di conoscenza che, sebbene realizzato a livello amatoriale e con strumenti tecnici di fortuna, si è rivelato molto utile e apprezzato. Questo canale è sempre stato gestito gratuitamente da me e da pochissimi altri collaboratori.

Tuttavia, nonostante i grandi risultati ottenuti sui social nella divulgazione dell'etologia (per noi impensabili nel 2013!), dobbiamo purtroppo appurare che in Italia le tematiche attorno all'etologia (ivi comprese quelle relative al benessere animale e alla sua gestione in ambiente domestico), nonostante l'impegno delle università, degli studiosi e dei divulgatori, continuano ad essere conosciute da pochi appassionati e restano marginali, sopratutto a livello giuridico; inoltre, lo spazio che i media dedicano loro è estremamente esiguo.

Quali obiettivi?

Sono soddisfatto di quanto ottenuto con Canale Etologia, ma voglio fare di più. Per il 2022 ho intenzione, insieme ai miei collaboratori, di rinnovare Canale Etologia e di trasformarlo in potente riferimento comunicativo per la divulgazione scientifica zoologicaper la formazione e la didattica e per tutte quelle informazioni tecnico-pratiche legate alla gestione degli animali esotici in ambiente domestico. Vorrei che il mio canale diventasse un fermo punto di riferimento per tutti, appassionati e professionisti, studenti e semplici curiosi. Vorrei tanto che il mio canale diventasse una piattaforma gratuita utile sopratutto per gli studenti, che ho sempre guardato con occhio di riguardo e massima disponibilità e ho intenzione di valutare la pubblicazione di tutte le lezioni, universitarie e non, tenute in questi anni. Vorrei che Canale Etologia diventasse anche uno spazio per tutti i ricercatori, divulgatori, studiosi del settore e per tutti i buoni conoscitori degli animali, per diffondere le loro ricerche e la loro esperienza, per accendere le discussioni intorno ai temi più importanti.

Sono convinto che l'etologia sia un potente strumento per poter conoscere gli animali, garantire loro un adeguato benessere e, non per ultimo, uno strumento efficace anche per comprendere noi stessi. Perché non dedicarsi, per esempio, ad uno studio etologico delle attuali dinamiche sociali umane? In breve, di seguito, alcune delle mie idee:

  1. Dedicare una rubrica all'ornitologia e all'ornitofilia;
  2. Dedicare uno spazio a ricercatori, studiosi ed esperti di vari settori;
  3. Dedicare video tecnico-pratici, incentrati sulle tecniche di mantenimento in ambiente domestico di svariate specie animali;
  4. Dedicare rubriche all'analisi giuridica sulla detenzione di animali in ambiente domestico;
  5. Dedicare un nuovo spazio all'etologia umana;
  6. Accogliere e dare massima divulgazione alle tesi di laurea, ai progetti di dottorato e alla divulgazione di tutte le attività e iniziative degli studenti universitari.

Come verranno gestiti i fondi?

Per fare questo, però, ho bisogno di strutturare uno spazio apposito per realizzare gli studi di registrazione ove poter affrontare tematiche di vario genere (da video tecnici su come gestire gli animali, a piccole conferenze con esperti del settore). Ho bisogno di strumentazione tecnica, quali videocamere e microfoni e di altro materiale. Certamente, necessiterò anche di supporto professionale per il buon mantenimento del canale e di strumenti efficaci per diffondere il lavoro svolto. Serviranno anche spese per sostenere gli eventuali viaggi per raggiungere i luoghi dove si realizzeranno particolari video e documentari (parchi faunistici, allevamenti, centri studio etc.). Brevemente, ecco quello che vorrei realizzare e quello di cui avrei bisogno:

  1. Arredamento ed elementi scenografici per realizzare un vero e proprio studio di registrazione video, all'interno di appositi locali, suddiviso in due diversi ambienti;
  2. Strumentazione tecnica (fotocamere, faretti di illuminazione, materiale tecnico), per le riprese video;
  3. Risorse economiche a copertura delle spese di viaggio per le riprese esterne in collezioni faunistiche, parchi, allevamenti, centri di ricerca etc.;
  4. Risorse economiche per la retribuzione di professionisti necessari (montaggi video, grafica etc.).
  5. In tutte le attività che ho svolto nella mia vita ci sono sempre state due risorse dalle quali ho attinto: l'amore e la passione per quello che facevo. Non sono abituato a chiedere, ma come disse Antoine de Saint-Exupéry           “Bisogna esigere da ciascuno quello che ciascuno può dare”. 
  6. Per quanto uno possa sfruttare la passione per portare avanti i propri obiettivi, per quanto uno possa contare sulle proprie forze, purtroppo si arriva ad un momento nella vita in cui servono strumenti per condurre un buon lavoro che diventano difficilmente sostenibili a livello amatoriale e, sopratutto, serve il sostegno degli altri.

Canale Etologia ha bisogno di voi!

Grazie per il vostro sostegno.

Commenti (0)
0 €
Obiettivo 5.000 €
0
Sostenitori
0
Condivisioni
Scegli una ricompensa
100€ o più

Libro “Il Dono di Crisomallo”, di Pierluca Costa, edizioni Aracne (2021), autografato dall'autore.

Carignano, Italia
Cultura

Sono Pierluca Costa, fondatore di Canale Etologia

Sono un etologo italiano, esperto in gestione tecnica, comportamentale e giuridica degli animali esotici. Sono nato in una piccola città alle porte di Torino e sin dalla più tenera età nutro un'ardente passione nei confronti della natura e degli animali in particolare, al punto di giungere a dedicare la maggior parte della mia vita allo studio della zoologia e dell'etologia. Durante la mia carriera universitaria ho iniziato a divulgare il mio lavoro attraverso articoli, piccole conferenze e tramite collaborazioni nell'ambiente universitario e zoologico. La mia attività di ricerca (che si è sempre concentrata in una ricerca del significato del comportamento patologico e in una ricerca delle condizioni più idonee da fornire agli animali in ambiente domestico, sopratutto gli animali esotici), mi ha portato a comprendere l'enorme importanza che l'etologia, nelle sue varie espressioni, ha nella comprensione del benessere animale. Ho studiato negli anni le forme di disagio comportamentale più varie, ma in particolare mi sono concentrato sull'autolesionismo dei pappagalli.

Cos'è Canale Etologia?

Per poter divulgare l'etologia nel 2013 ho fondato un canale: Canale Etologia. Canale Etologia è uno spazio che si prefigge lo scopo di divulgare tematiche inerenti il comportamento dell'animale e dell'uomo analizzati in un'ottica naturalistica ed evolutiva. Dal 2013 Canale Etologia, grazie a You Tube e a Facebook, ha fornito ai propri utenti più di 50 video, ha raccolto più di 1500 iscritti, più di 8000 ore di visualizzazioni e quasi 5000 follower. Uno strumento di conoscenza che, sebbene realizzato a livello amatoriale e con strumenti tecnici di fortuna, si è rivelato molto utile e apprezzato. Questo canale è sempre stato gestito gratuitamente da me e da pochissimi altri collaboratori.

Tuttavia, nonostante i grandi risultati ottenuti sui social nella divulgazione dell'etologia (per noi impensabili nel 2013!), dobbiamo purtroppo appurare che in Italia le tematiche attorno all'etologia (ivi comprese quelle relative al benessere animale e alla sua gestione in ambiente domestico), nonostante l'impegno delle università, degli studiosi e dei divulgatori, continuano ad essere conosciute da pochi appassionati e restano marginali, sopratutto a livello giuridico; inoltre, lo spazio che i media dedicano loro è estremamente esiguo.

Quali obiettivi?

Sono soddisfatto di quanto ottenuto con Canale Etologia, ma voglio fare di più. Per il 2022 ho intenzione, insieme ai miei collaboratori, di rinnovare Canale Etologia e di trasformarlo in potente riferimento comunicativo per la divulgazione scientifica zoologicaper la formazione e la didattica e per tutte quelle informazioni tecnico-pratiche legate alla gestione degli animali esotici in ambiente domestico. Vorrei che il mio canale diventasse un fermo punto di riferimento per tutti, appassionati e professionisti, studenti e semplici curiosi. Vorrei tanto che il mio canale diventasse una piattaforma gratuita utile sopratutto per gli studenti, che ho sempre guardato con occhio di riguardo e massima disponibilità e ho intenzione di valutare la pubblicazione di tutte le lezioni, universitarie e non, tenute in questi anni. Vorrei che Canale Etologia diventasse anche uno spazio per tutti i ricercatori, divulgatori, studiosi del settore e per tutti i buoni conoscitori degli animali, per diffondere le loro ricerche e la loro esperienza, per accendere le discussioni intorno ai temi più importanti.

Sono convinto che l'etologia sia un potente strumento per poter conoscere gli animali, garantire loro un adeguato benessere e, non per ultimo, uno strumento efficace anche per comprendere noi stessi. Perché non dedicarsi, per esempio, ad uno studio etologico delle attuali dinamiche sociali umane? In breve, di seguito, alcune delle mie idee:

  1. Dedicare una rubrica all'ornitologia e all'ornitofilia;
  2. Dedicare uno spazio a ricercatori, studiosi ed esperti di vari settori;
  3. Dedicare video tecnico-pratici, incentrati sulle tecniche di mantenimento in ambiente domestico di svariate specie animali;
  4. Dedicare rubriche all'analisi giuridica sulla detenzione di animali in ambiente domestico;
  5. Dedicare un nuovo spazio all'etologia umana;
  6. Accogliere e dare massima divulgazione alle tesi di laurea, ai progetti di dottorato e alla divulgazione di tutte le attività e iniziative degli studenti universitari.

Come verranno gestiti i fondi?

Per fare questo, però, ho bisogno di strutturare uno spazio apposito per realizzare gli studi di registrazione ove poter affrontare tematiche di vario genere (da video tecnici su come gestire gli animali, a piccole conferenze con esperti del settore). Ho bisogno di strumentazione tecnica, quali videocamere e microfoni e di altro materiale. Certamente, necessiterò anche di supporto professionale per il buon mantenimento del canale e di strumenti efficaci per diffondere il lavoro svolto. Serviranno anche spese per sostenere gli eventuali viaggi per raggiungere i luoghi dove si realizzeranno particolari video e documentari (parchi faunistici, allevamenti, centri studio etc.). Brevemente, ecco quello che vorrei realizzare e quello di cui avrei bisogno:

  1. Arredamento ed elementi scenografici per realizzare un vero e proprio studio di registrazione video, all'interno di appositi locali, suddiviso in due diversi ambienti;
  2. Strumentazione tecnica (fotocamere, faretti di illuminazione, materiale tecnico), per le riprese video;
  3. Risorse economiche a copertura delle spese di viaggio per le riprese esterne in collezioni faunistiche, parchi, allevamenti, centri di ricerca etc.;
  4. Risorse economiche per la retribuzione di professionisti necessari (montaggi video, grafica etc.).
  5. In tutte le attività che ho svolto nella mia vita ci sono sempre state due risorse dalle quali ho attinto: l'amore e la passione per quello che facevo. Non sono abituato a chiedere, ma come disse Antoine de Saint-Exupéry           “Bisogna esigere da ciascuno quello che ciascuno può dare”. 
  6. Per quanto uno possa sfruttare la passione per portare avanti i propri obiettivi, per quanto uno possa contare sulle proprie forze, purtroppo si arriva ad un momento nella vita in cui servono strumenti per condurre un buon lavoro che diventano difficilmente sostenibili a livello amatoriale e, sopratutto, serve il sostegno degli altri.

Canale Etologia ha bisogno di voi!

Grazie per il vostro sostegno.


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com