Dopo il licenziamento, aiutiamo Giuseppe a ripartire.
Giussano, Italia
Solidarietà
Obiettivi:
Sconfiggere la povertàRidurre le disuguaglianzeCittà e comunità sostenibili

Buongiorno a tutti, sono Giuseppe Pellegatta, un uomo di 62 anni.

La mia storia non è nuova, ma non per questo meno dolorosa e difficile.

L'anno scorso ho perso il lavoro causa Covid19, non ho ricevuto aiuti o supporti dalle Istituzioni e a oggi sono quasi due anni che faccio qualche lavoro saltuariamente cercando di tenere duro,  ma adesso non riesco più ad andare avanti. 

Senza il lavoro, sono di conseguenza arrivati i problemi in casa, le bollette arretrate e infine la minaccia di sfratto.

Ho bisogno che qualcuno mi aiuti anche con un piccolo contributo per poter mettere insieme una somma necessaria a coprire le spese più urgenti al fine di non finire in mezzo alla strada.

Desidero poter ritrovare un lavoro e riuscire a tenere casa mia.

Vi elenco tutti i miei incubi e dolori: come userò i soldi che potrete generosamente darmi:

1 - pagare affitto arretrato per bloccare sfratto

2 - ho bisogno delle scarpe

3 - ho bisogno di acquistare un piccolo mezzo tipo motorino per poter andare a fare qualche lavoro 

 4 - ho bollette arretrate da pagare

 5 - faccio fatica a mangiare per esempio una volta ho caffè  e non ho latte  e via dicendo per le altre cose.

Spero vivamente che qualcuno possa aiutarmi.

 Questo in sintesi la sofferenza che ho ed umiliazioni che devo subire tutti giorni per un motivo a l'altro   grazie

Commenti (0)
0 €
Obiettivo 10.000 €
0
Sostenitori
0
Condivisioni
Giussano, Italia
Solidarietà
Obiettivi:
Sconfiggere la povertàRidurre le disuguaglianzeCittà e comunità sostenibili

Buongiorno a tutti, sono Giuseppe Pellegatta, un uomo di 62 anni.

La mia storia non è nuova, ma non per questo meno dolorosa e difficile.

L'anno scorso ho perso il lavoro causa Covid19, non ho ricevuto aiuti o supporti dalle Istituzioni e a oggi sono quasi due anni che faccio qualche lavoro saltuariamente cercando di tenere duro,  ma adesso non riesco più ad andare avanti. 

Senza il lavoro, sono di conseguenza arrivati i problemi in casa, le bollette arretrate e infine la minaccia di sfratto.

Ho bisogno che qualcuno mi aiuti anche con un piccolo contributo per poter mettere insieme una somma necessaria a coprire le spese più urgenti al fine di non finire in mezzo alla strada.

Desidero poter ritrovare un lavoro e riuscire a tenere casa mia.

Vi elenco tutti i miei incubi e dolori: come userò i soldi che potrete generosamente darmi:

1 - pagare affitto arretrato per bloccare sfratto

2 - ho bisogno delle scarpe

3 - ho bisogno di acquistare un piccolo mezzo tipo motorino per poter andare a fare qualche lavoro 

 4 - ho bollette arretrate da pagare

 5 - faccio fatica a mangiare per esempio una volta ho caffè  e non ho latte  e via dicendo per le altre cose.

Spero vivamente che qualcuno possa aiutarmi.

 Questo in sintesi la sofferenza che ho ed umiliazioni che devo subire tutti giorni per un motivo a l'altro   grazie


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com