Ladispoli Non Spreca
Ladispoli, Italia
Ambiente
Obiettivi:
Sconfiggere la fameCittà e comunità sostenibiliConsumo e produzione responsabili

Nel 2017 l’APS Litorale Nord ha creato il progetto Ladispolinonspreca, la piattaforma cittadina per la lotta allo spreco alimentare, che organizza la raccolta gratuita presso gli esercizi commerciali delle eccedenze di prodotti alimentari freschi (a KM zero) e confezionati - integri e prima che divengano rifiuti - e la distribuzione ai cittadini in condizioni di disagio economico. Gli obiettivi? Contribuire allo Sviluppo Sostenibile, alla Riduzione dei rifiuti, alla Lotta allo Spreco Alimentare, al Sostegno e Coesione Sociale in linea con i goal dell'Agenda ONU 2030. La rete Ladispolinonspreca, infatti, coinvolge attivamente e aggrega le piccole imprese locali del settore agricolo ed enogastronomico e questo contribuisce a sensibilizzare gli imprenditori, indirizzandoli verso una cultura “circolare” del riuso e del recupero e verso una progressiva riduzione di rifiuti e sprechi, rinforzando il senso di appartenenza alla Comunità e stimolando, in ultima analisi, anche la coesione sociale e lo sviluppo sostenibile del territorio.

L'energia e la passione con cui abbiamo lavorato in questi 4 anni hanno meritato a Ladispolinonspreca alcuni riconoscimenti a livello locale e nazionale: il patrocinio del Comune di Ladispoli e dell'Ass.ne Comuni Virtuosi, l'inserimento tra i casi di best practice del portale "Io non spreco perché" dell'On. Maria Chiara Gadda (promotrice dell'omonima legge contro lo spreco alimentare), nell'Atlante Italiano dell'Economia Circolare (la piattaforma che censisce le realtà nazionali impegnate ad applicare i principi dell’economia circolare) e nella Piattaforma Italiana per l'Economia Circolare ICESP, promossa da ENEA.

All'inizio del 2020 è nato l’Emporio Solidale grazie all’Amministrazione Comunale di Ladispoli che ha concesso in comodato d’uso un locale situato nel centro della città all'interno del mercato giornaliero. Poi il Covid: in tempi di pandemia, che ha molto aggravato il disagio sociale, noi di APS Litorale Nord abbiamo proseguito e incrementato le operazioni rese indispensabili dalla crisi in atto, con volontari e mezzi propri, per fornire il servizio di ritiro presso i donatori e consegna alle famiglie, sottoponendoci a un ulteriore sforzo economico in assenza di altre sovvenzioni.

Oggi e nel futuro intendiamo, non solo proseguire, ma anche sviluppare i servizi dell’Emporio Solidale:

1. Ampliando il numero dei donatori mediante visite a nuovi potenziali esercenti, 

2. Implementando il servizio di ritiro e distribuzione di alimenti e di consegna anche a domicilio alle persone in difficoltà che per diverse ragioni non hanno autonomia di movimento,

3. Valorizzando le azioni con l’inserimento di altri canali di raccolta relativi agli sprechi alimentari domestici, provenienti da privati cittadini, mercati e GDO,

4. Aumentando anche il presidio volontario e gli interventi di informazione e sensibilizzazione sul territorio. 

Perciò, per continuare e raggiungere questi obiettivi, APS Litorale Nord ha oggi necessità di un sostegno economico di 15.000,00 euro a copertura dei costi di funzionamento dell’intera iniziativa.

Commenti (0)
0 €
Obiettivo 15.000 €
0
Sostenitori
0
Condivisioni
Scegli una ricompensa
10€ o più
Riceverai una mail con il ringraziamento dall'associazione
20€ o più
Riceverai una mail con il ringraziamento dall'associazione e un pdf con elencate le giuste scelte alimentari
50€ o più
Riceverai una mail con il ringraziamento dall'associazione, un pdf con elencate le giuste scelte alimentari e il calendario stampabile del 2022 dell'iniziativa Ladispoli Non Spreca.
Ladispoli, Italia
Ambiente
Obiettivi:
Sconfiggere la fameCittà e comunità sostenibiliConsumo e produzione responsabili

Nel 2017 l’APS Litorale Nord ha creato il progetto Ladispolinonspreca, la piattaforma cittadina per la lotta allo spreco alimentare, che organizza la raccolta gratuita presso gli esercizi commerciali delle eccedenze di prodotti alimentari freschi (a KM zero) e confezionati - integri e prima che divengano rifiuti - e la distribuzione ai cittadini in condizioni di disagio economico. Gli obiettivi? Contribuire allo Sviluppo Sostenibile, alla Riduzione dei rifiuti, alla Lotta allo Spreco Alimentare, al Sostegno e Coesione Sociale in linea con i goal dell'Agenda ONU 2030. La rete Ladispolinonspreca, infatti, coinvolge attivamente e aggrega le piccole imprese locali del settore agricolo ed enogastronomico e questo contribuisce a sensibilizzare gli imprenditori, indirizzandoli verso una cultura “circolare” del riuso e del recupero e verso una progressiva riduzione di rifiuti e sprechi, rinforzando il senso di appartenenza alla Comunità e stimolando, in ultima analisi, anche la coesione sociale e lo sviluppo sostenibile del territorio.

L'energia e la passione con cui abbiamo lavorato in questi 4 anni hanno meritato a Ladispolinonspreca alcuni riconoscimenti a livello locale e nazionale: il patrocinio del Comune di Ladispoli e dell'Ass.ne Comuni Virtuosi, l'inserimento tra i casi di best practice del portale "Io non spreco perché" dell'On. Maria Chiara Gadda (promotrice dell'omonima legge contro lo spreco alimentare), nell'Atlante Italiano dell'Economia Circolare (la piattaforma che censisce le realtà nazionali impegnate ad applicare i principi dell’economia circolare) e nella Piattaforma Italiana per l'Economia Circolare ICESP, promossa da ENEA.

All'inizio del 2020 è nato l’Emporio Solidale grazie all’Amministrazione Comunale di Ladispoli che ha concesso in comodato d’uso un locale situato nel centro della città all'interno del mercato giornaliero. Poi il Covid: in tempi di pandemia, che ha molto aggravato il disagio sociale, noi di APS Litorale Nord abbiamo proseguito e incrementato le operazioni rese indispensabili dalla crisi in atto, con volontari e mezzi propri, per fornire il servizio di ritiro presso i donatori e consegna alle famiglie, sottoponendoci a un ulteriore sforzo economico in assenza di altre sovvenzioni.

Oggi e nel futuro intendiamo, non solo proseguire, ma anche sviluppare i servizi dell’Emporio Solidale:

1. Ampliando il numero dei donatori mediante visite a nuovi potenziali esercenti, 

2. Implementando il servizio di ritiro e distribuzione di alimenti e di consegna anche a domicilio alle persone in difficoltà che per diverse ragioni non hanno autonomia di movimento,

3. Valorizzando le azioni con l’inserimento di altri canali di raccolta relativi agli sprechi alimentari domestici, provenienti da privati cittadini, mercati e GDO,

4. Aumentando anche il presidio volontario e gli interventi di informazione e sensibilizzazione sul territorio. 

Perciò, per continuare e raggiungere questi obiettivi, APS Litorale Nord ha oggi necessità di un sostegno economico di 15.000,00 euro a copertura dei costi di funzionamento dell’intera iniziativa.


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com