W La Scuola
Roma, Italia
Formazione
Obiettivi:
Istruzione di qualitàRidurre le disuguaglianzePace, giustizia e istituzioni solide

Dispersione scolastica: Cos’è e chi colpisce

Dispersione scolastica è il temine che si usa per parlare di tutte quelle problematiche che impediscono a bambini e ragazzi di iniziare o completare la scolarizzazione.

Detta così sembra qualcosa di lontano, che non ci riguarda oppure un problema di cui solo i grandi si possono occupare. In realtà non è così! La dispersione scolastica riguarda i giovani e dai giovani si può partire per contrastarla.

La dispersione scolastica è soprattutto una grande ingiustizia. Infatti, sono proprio i bambini e ragazzi più soli e in difficoltà quelli più a rischio. Troppi sono i giovani che non riescono a seguire le lezioni con regolarità perché non hanno i mezzi necessari e/o perché demoralizzati e convinti che la scuola non faccia per loro.

Noi Giovani per la Pace vogliamo fare nostro il bisogno di scuola di tanti bambini e ragazzi che vivono nelle periferie delle nostre città e attivarci per aiutarli a completare con successo gli studi. Con l’inizio della pandemia, poi, la situazione si è ulteriormente aggravata.

Da qui la necessità di intervenire con urgenza, per limitare il rischio di dispersione e aiutare bambini e ragazzi rimasti in dietro a recuperare i mesi di scuola persi.

1631025748127090 eppela 1

La Scuola della pace: una proposta semplice ma essenziale

I Giovani per la Pace (e la Comunità di Sant’Egidio) si impegnano da sempre per sostenere nello studio i minori più fragili. Questo perché siamo convinti che la scuola sia fondamentale nelle vite di bambini e ragazzi. Oltre allo studio, infatti, è nella socializzazione con i compagni di classe che si impara ad includere e rispettare l’altro e si gettano le basi per diffondere la cultura della pace e della solidarietà.

È proprio dalla convinzione che la scuola debba essere inclusiva e accessibile a tutti, che nascono le Scuole della Pace, doposcuola gratuiti dove i bambini possono studiare, imparare cose nuove e divertirsi grazie all’affetto e alla simpatia dei loro amici più grandi.

Durante la pandemia le Scuole della Pace sono rimaste aperte, anche in estate, sempre nel rispetto delle norme anti-Covid. Grazie all’aiuto di tanti giovani volontari abbiamo organizzato servizi di aiuto compiti online e attivato sportelli per aiutare le famiglie a rimanere in contatto con le scuole.

Con la ripresa delle lezioni e il graduale ritorno ad una scuola in presenza vogliamo continuare a restare accanto ai nostri bambini, preparando per loro ambienti accoglienti, attrezzati dove poter studiare ma anche giocare e crescere insieme. Per questo abbiamo bisogno del tuo aiuto!

1631025961373896 eppela 2

Come verranno utilizzati i fondi

Insomma, siamo giovani ma insieme possiamo fare la differenza. Lo abbiamo capito guardando i volti dei nostri bambini, felici di poter imparare cose nuove e di avere amici più grandi con cui condividere i loro traguardi.

Noi ci mettiamo il nostro tempo e il nostro impegno, ma abbiamo bisogno anche del tuo aiuto! Con le donazioni raccolte renderemo più belle e accoglienti le nostre Scuole della Pace

  • Acquistando materiale scolastico
  • Attivando servizi di trasporto per permettere a bambini che vivono in aree periferiche di raggiungere la Scuola della Pace più vicina
  • Mettendo a disposizione postazioni informatiche e web

1631026105871328 eppela 3

Chi c'è dietro al progetto: noi Giovani per la Pace

Il movimento Giovani per la Pace nasce negli anni 2000 nello spirito della Comunità di Sant’Egidio. È formato da ragazze e ragazzi, di età compresa tra i 14 e 30 anni, che in molte città italiane e del mondo si impegnano concretamente per migliorare i quartieri in cui vivono.

Ma come si fa a cambiare la propria città quando si è giovani? La proposta dei Giovani per la Pace è semplice: essere amico di chi è povero. Una società che lascia ai margini chi è più fragile, infatti, è una società fredda, inospitale in cui anche i giovani fanno fatica trovare il loro posto.

Ecco allora che fare compagnia ad un anziano solo, insegnare a leggere ad un bambino in difficoltà, portare la cena a chi vive per strada diventano gesti importanti. Un modo alternativo di spendere il proprio tempo, diffondendo una cultura di solidarietà e amicizia che salva chi è solo e fa riscoprire a chi aiuta la bellezza dello stare insieme.

1631026214514652 eppela 4

Un progetto a cura di

giovaniperlapace

Noi Giovani per la Pace siamo un movimento di giovani legato alla Comunità di Sant’Egidio. Siamo ragazze e ragazzi concretamente impegnati a migliorare le nostre città e scuole diffondendo una cultura della pace e della solidarietà a partire dai poveri, dai bambini, dagli anziani, da chi è solo senza una casa.

 

Mostra di più
-2 giorni
320 €
10%
+3.000 €
MSD Crowdcaring
Traguardo: 6.000 €
Raccolta: 3.000 €
Contributo: 3.000 €
13
Sostenitori
0
Condivisioni
Emanuele Sperati
30€ - 4 settimane fa
Ilaria De Lillis
30€ - 1 mese fa
Francesca Relandini
30€ - 1 mese fa
Scegli una ricompensa
5€ o più
Ricevi via e-mail un attestato personalizzato come ringraziamento per il tuo sostegno.
10€ o più
Ricevi via e-mail un attestato personalizzato come ringraziamento per il tuo sostegno. Ricevi il badge Facebook W La Scuola da applicare alla tua immagine del profilo.
30€ o più
Ricevi via e-mail un attestato personalizzato come ringraziamento per il tuo sostegno. Ricevi il badge Facebook W La Scuola da applicare alla tua immagine del profilo. Ricevi l’esclusivo braccialetto dei Giovani per la Pace.
Roma, Italia
Formazione
Obiettivi:
Istruzione di qualitàRidurre le disuguaglianzePace, giustizia e istituzioni solide

Dispersione scolastica: Cos’è e chi colpisce

Dispersione scolastica è il temine che si usa per parlare di tutte quelle problematiche che impediscono a bambini e ragazzi di iniziare o completare la scolarizzazione.

Detta così sembra qualcosa di lontano, che non ci riguarda oppure un problema di cui solo i grandi si possono occupare. In realtà non è così! La dispersione scolastica riguarda i giovani e dai giovani si può partire per contrastarla.

La dispersione scolastica è soprattutto una grande ingiustizia. Infatti, sono proprio i bambini e ragazzi più soli e in difficoltà quelli più a rischio. Troppi sono i giovani che non riescono a seguire le lezioni con regolarità perché non hanno i mezzi necessari e/o perché demoralizzati e convinti che la scuola non faccia per loro.

Noi Giovani per la Pace vogliamo fare nostro il bisogno di scuola di tanti bambini e ragazzi che vivono nelle periferie delle nostre città e attivarci per aiutarli a completare con successo gli studi. Con l’inizio della pandemia, poi, la situazione si è ulteriormente aggravata.

Da qui la necessità di intervenire con urgenza, per limitare il rischio di dispersione e aiutare bambini e ragazzi rimasti in dietro a recuperare i mesi di scuola persi.

1631025748127090 eppela 1

La Scuola della pace: una proposta semplice ma essenziale

I Giovani per la Pace (e la Comunità di Sant’Egidio) si impegnano da sempre per sostenere nello studio i minori più fragili. Questo perché siamo convinti che la scuola sia fondamentale nelle vite di bambini e ragazzi. Oltre allo studio, infatti, è nella socializzazione con i compagni di classe che si impara ad includere e rispettare l’altro e si gettano le basi per diffondere la cultura della pace e della solidarietà.

È proprio dalla convinzione che la scuola debba essere inclusiva e accessibile a tutti, che nascono le Scuole della Pace, doposcuola gratuiti dove i bambini possono studiare, imparare cose nuove e divertirsi grazie all’affetto e alla simpatia dei loro amici più grandi.

Durante la pandemia le Scuole della Pace sono rimaste aperte, anche in estate, sempre nel rispetto delle norme anti-Covid. Grazie all’aiuto di tanti giovani volontari abbiamo organizzato servizi di aiuto compiti online e attivato sportelli per aiutare le famiglie a rimanere in contatto con le scuole.

Con la ripresa delle lezioni e il graduale ritorno ad una scuola in presenza vogliamo continuare a restare accanto ai nostri bambini, preparando per loro ambienti accoglienti, attrezzati dove poter studiare ma anche giocare e crescere insieme. Per questo abbiamo bisogno del tuo aiuto!

1631025961373896 eppela 2

Come verranno utilizzati i fondi

Insomma, siamo giovani ma insieme possiamo fare la differenza. Lo abbiamo capito guardando i volti dei nostri bambini, felici di poter imparare cose nuove e di avere amici più grandi con cui condividere i loro traguardi.

Noi ci mettiamo il nostro tempo e il nostro impegno, ma abbiamo bisogno anche del tuo aiuto! Con le donazioni raccolte renderemo più belle e accoglienti le nostre Scuole della Pace

  • Acquistando materiale scolastico
  • Attivando servizi di trasporto per permettere a bambini che vivono in aree periferiche di raggiungere la Scuola della Pace più vicina
  • Mettendo a disposizione postazioni informatiche e web

1631026105871328 eppela 3

Chi c'è dietro al progetto: noi Giovani per la Pace

Il movimento Giovani per la Pace nasce negli anni 2000 nello spirito della Comunità di Sant’Egidio. È formato da ragazze e ragazzi, di età compresa tra i 14 e 30 anni, che in molte città italiane e del mondo si impegnano concretamente per migliorare i quartieri in cui vivono.

Ma come si fa a cambiare la propria città quando si è giovani? La proposta dei Giovani per la Pace è semplice: essere amico di chi è povero. Una società che lascia ai margini chi è più fragile, infatti, è una società fredda, inospitale in cui anche i giovani fanno fatica trovare il loro posto.

Ecco allora che fare compagnia ad un anziano solo, insegnare a leggere ad un bambino in difficoltà, portare la cena a chi vive per strada diventano gesti importanti. Un modo alternativo di spendere il proprio tempo, diffondendo una cultura di solidarietà e amicizia che salva chi è solo e fa riscoprire a chi aiuta la bellezza dello stare insieme.

1631026214514652 eppela 4

Un progetto a cura di

giovaniperlapace

Noi Giovani per la Pace siamo un movimento di giovani legato alla Comunità di Sant’Egidio. Siamo ragazze e ragazzi concretamente impegnati a migliorare le nostre città e scuole diffondendo una cultura della pace e della solidarietà a partire dai poveri, dai bambini, dagli anziani, da chi è solo senza una casa.

 


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com