Restauriamo la facciata della Collegiata
Creatività

Di cosa si tratta

La raccolta fondi ha lo scopo di realizzare un intervento architettonico che ripristini la facciata della chiesa Collegiata di Somma Vesuviana (sita nel Centro storico, Casamale), facendola tornare alla sua originale bellezza, e che permetta l'abbattimento delle barriere architettoniche così da facilitarne l’accesso a tutti.


La Collegiata è uno scrigno di tesori artistici, come racconta nel video in basso il Dott. Domenico Russo, studioso e storico locale.

Questa ricostruzione grafica a opera di Antonio Angri illustra la facciata nel suo aspetto finale, ripristinata e in perfette condizioni di conservazione.

Come verranno utilizzati i fondi

I Fondi raccolti verranno utilizzati totalmente per la chiesa Collegiata, sfruttando l'agevolazione fiscale del bonus facciate (https://www.agenziaentrate.gov).


Tale agevolazione consiste in una detrazione d’imposta del 90% per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi gli immobili strumentali. Gli edifici devono trovarsi nelle zone A e B, individuate dal decreto ministeriale n. 1444/1968, o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali. 

Sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna. Il bonus non spetta, invece, per interventi effettuati sulle facciate interne dell’edificio, se non visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico.


Possono usufruire dell’agevolazione tutti i contribuenti, residenti e non residenti nel territorio dello Stato, soggetti Irpef e soggetti passivi Ires, che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile oggetto di intervento. La detrazione non spetta a chi possiede esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata o a imposta sostitutiva.


La detrazione è riconosciuta nella misura del 90% delle spese documentate, sostenute nel 2020 e nel 2021 ed effettuate tramite bonifico bancario o postale. Va ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari importo. Non sono previsti limiti massimi di spesa, né un limite massimo di detrazione.


Ulteriori somme raccolte verranno utilizzate per l'abbattimento delle barriere architettoniche e per la realizzazione di un ascensore. Tale intervento è stato già programmato e verrà realizzato al più presto.


Guarda il video dell’Architetto Nino Serpico:

Chi c'è dietro al progetto

Dietro al progetto ci sono persone comuni, membri delle realtà associative del territorio, unite dallo scopo di rendere onore alle generazioni passate (che hanno realizzato l’opera) e donare alle generazioni future, nelle giuste condizioni, un patrimonio monumentale culturale e religioso straordinario.


Oltre alla Parrocchia di San Pietro di Somma Vesuviana, afferente alla Diocesi di Nola, le Associazioni che partecipano all'iniziativa sono: Ass. Amici del Casamale, Ass. Arcobaleno e Ass. Tramandars.

Commenti (0)
1.625 €
Obiettivo 1.625 €
38
Sostenitori
0
Condivisioni
cristiana amato
10€ - 7 mesi fa
Associazione Tramandars
20€ - 7 mesi fa
Luca Bellobuono
50€ - 7 mesi fa
Scegli una ricompensa
10€ o più

Email di ringraziamento da parte del parroco, dell'Ass.Amici del Casamale e dell'Ass. Tramandars.

Visita guidata in gruppo del Casamale e della Chiesa Collegiata organizzata da Tramandars.

20€ o più

Voucher Aperitivo per 2  persone in una delle attività del Casamale. 


20€ o più

Email di ringraziamento da parte del parroco, dell'Ass.Amici del Casamale e dell'Ass. Tramandars.

Visita guidata  x2 persone in gruppo del Casamale e della Chiesa Collegiata organizzata da Tramandars.

50€ o più

Stampa dell'opera grafica dell'artista Federica Andreozzi che rivisita la facciata della Chiesa Collegiata del Casamale.

50€ o più

Stampa dell'opera grafica dell'artista Giovanna Marsilio che riprende il quadro di Pacecco de Rosa sito nella sagrestia della Chiesa Collegiata del Casamale.

70€ o più

1 Stampa delle opere grafiche + email di ringraziamento + visita guidata per  2  persone, del Casamale e della Collegiata organizzata da Tramandars.

100€ o più

Stampa delle due opere  grafiche delle artiste  Federica Andreozzi e Giovanna Marsilio.

120€ o più

2 Stampe ( 1  dell'opera  dell'artista Federica Andreozzi e l'altra di  Giovanna Marsilio ) + email di ringraziamento + visita guidata per due  persone del Casamale e della Collegiata organizzata da Tramandars.

200€ o più

Nome della persona donatrice o di una persona defunta, sulla targa che verrà posta nella Chiesa al termine dell'impresa, per ricordare ai posteri le persone che per devozione hanno voluto contribuire al restauro.

500€ o più

Partecipazione alla messa di inaugurazione della Chiesa restaurata, dal Collegio ligneo + 

Nome della persona donatrice o per una persona defunta a lui cara sulla targa che verrà posta nella chiesa al termine dell'impresa, per ricordare ai posteri le persone che per devozione hanno voluto contribuire al restauro.

Creatività

Di cosa si tratta

La raccolta fondi ha lo scopo di realizzare un intervento architettonico che ripristini la facciata della chiesa Collegiata di Somma Vesuviana (sita nel Centro storico, Casamale), facendola tornare alla sua originale bellezza, e che permetta l'abbattimento delle barriere architettoniche così da facilitarne l’accesso a tutti.


La Collegiata è uno scrigno di tesori artistici, come racconta nel video in basso il Dott. Domenico Russo, studioso e storico locale.

Questa ricostruzione grafica a opera di Antonio Angri illustra la facciata nel suo aspetto finale, ripristinata e in perfette condizioni di conservazione.

Come verranno utilizzati i fondi

I Fondi raccolti verranno utilizzati totalmente per la chiesa Collegiata, sfruttando l'agevolazione fiscale del bonus facciate (https://www.agenziaentrate.gov).


Tale agevolazione consiste in una detrazione d’imposta del 90% per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi gli immobili strumentali. Gli edifici devono trovarsi nelle zone A e B, individuate dal decreto ministeriale n. 1444/1968, o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali. 

Sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna. Il bonus non spetta, invece, per interventi effettuati sulle facciate interne dell’edificio, se non visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico.


Possono usufruire dell’agevolazione tutti i contribuenti, residenti e non residenti nel territorio dello Stato, soggetti Irpef e soggetti passivi Ires, che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile oggetto di intervento. La detrazione non spetta a chi possiede esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata o a imposta sostitutiva.


La detrazione è riconosciuta nella misura del 90% delle spese documentate, sostenute nel 2020 e nel 2021 ed effettuate tramite bonifico bancario o postale. Va ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari importo. Non sono previsti limiti massimi di spesa, né un limite massimo di detrazione.


Ulteriori somme raccolte verranno utilizzate per l'abbattimento delle barriere architettoniche e per la realizzazione di un ascensore. Tale intervento è stato già programmato e verrà realizzato al più presto.


Guarda il video dell’Architetto Nino Serpico:

Chi c'è dietro al progetto

Dietro al progetto ci sono persone comuni, membri delle realtà associative del territorio, unite dallo scopo di rendere onore alle generazioni passate (che hanno realizzato l’opera) e donare alle generazioni future, nelle giuste condizioni, un patrimonio monumentale culturale e religioso straordinario.


Oltre alla Parrocchia di San Pietro di Somma Vesuviana, afferente alla Diocesi di Nola, le Associazioni che partecipano all'iniziativa sono: Ass. Amici del Casamale, Ass. Arcobaleno e Ass. Tramandars.


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com