Narin Camp
Cultura

Di cosa si tratta?

Il progetto prende il nome da Narin, una ragazza curda che nel 2016 scriveva, nel corso della guerra per la difesa dei confini di Rojava, una lettera a sua madre, raccontandole di quanto dure fossero le giornate e di quanto fosse faticoso per lei rinunciare alle proprie abitudini quotidiane: dal caffè in casa alla condivisione con gli amici. In quella stessa lettera spiegava però che quel sacrificio era indispensabile per la difesa dei valori di libertà, uguaglianza e democrazia che rappresentano le basi su cui è costruito il sistema democratico curdo.

Narin è simbolo di una battaglia di libertà che va oltre i confini geografici e finisce per essere prerogativa di ognuno di noi.

Giunto alla sua quinta edizione, il NARIN CAMP è un'occasione in cui ragazzi provenienti da tutta Italia potranno confrontarsi su temi di attualità per acquisire maggiore consapevolezza ed allenare uno sguardo critico, che sempre dovrebbe accompagnarci nella lettura del presente.

Si parlerà di discriminazione di genere, diritti civili, politica internazionale, cultura e ci si confronterà su temi di attualità; il tutto accompagnati da ospiti provenienti dal mondo dell’informazione, del cinema, della letteratura, della musica, dell’associazionismo, del teatro e delle istituzioni che ci aiuteranno ad analizzare ogni singolo tema e si presteranno a farci compagnia nelle lunghe chiacchierate che caratterizzeranno questi giorni di Agosto.

Giornate in cui dedicare le mattinate al rilassante mare salentino e i pomeriggi e le serata alla crescita di una cittadinanza attiva e consapevole e alla formazione di processi di integrazione europea.

Come verranno utilizzati i fondi?

Il Narin Camp è una realtà low budget, alla sua quinta edizione. Un progetto sostenuto, in tutti questi anni, da associazioni e partecipanti provenienti da tutta Italia, accomunati dagli stessi ideali e dalla stessa voglia di accrescere il proprio bagaglio culturale.

Quest'anno siamo ancora più convinti che iniziative di questo genere possano rafforzare legami sociali, attualmente frammentati, creando una rete di giovani, pronti a mettersi in gioco.


Per questo motivo abbiamo bisogno di un maggior supporto, abbiamo bisogno di te! 


I fondi verranno utilizzati per: 

- Acquisto di materiale per la promozione del progetto;

- Coprire le spese di ospitalità;

- Spese organizzative e di utenza;

- Noleggio del service per le performance.  


Chi c'è dietro al progetto?

Il progetto Narin Camp è organizzato dall’associazione culturale “TdF Mediterranea che dal 2005 opera in Puglia.

Per proporre una nuova idea di cittadinanza “TdF Mediterranea“ ha scelto di partire dal recupero della memoria e della testimonianza storica, come mezzo per stimolare i giovani all’impegno e alla consapevolezza.

A tal fine, l’associazione è promotrice del progetto “Treno della Memoria“ e di una serie di iniziative, aventi una dimensione locale, tese a coniugare i temi della memoria e dell’impegno, nella consapevolezza che solo un’attenta conoscenza del passato possa permettere alle giovani generazioni di costruire un futuro che sia orientato dalla bussola dei rispetto dei diritti umani.

In questo contesto, “TdF Mediterranea“ organizza il Narin Camp permettendo ai partecipanti di allenare lo sguardo ad un’attenta lettura critica del presente, e degli scambi giovanili europei, grazie ai quali i ragazzi hanno l’occasione di entrare in contatto con la dimensione europea della propria cittadinanza.

Mostra di più
Concluso
5.220 €
102%
+5.000 €
CrowdFunder35
Traguardo: 10.000 €
Raccolta: 5.000 €
Contributo: 5.000 €
70
Sostenitori
0
Condivisioni
Caterina Antonazzo
130€ - 9 mesi fa
Roberto Paladini
20€ - 9 mesi fa
Fabrizio Cafaro
10€ - 9 mesi fa
Scegli una ricompensa
5€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram.
10€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + Spilla.
20€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + Spilla + Maglietta.
30€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + Spilla + Borraccia.
50€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + Spilla + Maglietta + Borraccia.
70€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + 3 cene offerte dallo Staff.
130€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + Pernotto durante la realizzazione del festival.
170€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + Spilla + Maglietta + Borraccia + Pernotto durante la realizzazione del festival.
250€ o più
Ringraziamento sulla nostra pagina Facebook e Instagram + Spilla + Maglietta + Borraccia + Pernotto durante la realizzazione del festival + 3 cene offerte dallo Staff.
Cultura

Di cosa si tratta?

Il progetto prende il nome da Narin, una ragazza curda che nel 2016 scriveva, nel corso della guerra per la difesa dei confini di Rojava, una lettera a sua madre, raccontandole di quanto dure fossero le giornate e di quanto fosse faticoso per lei rinunciare alle proprie abitudini quotidiane: dal caffè in casa alla condivisione con gli amici. In quella stessa lettera spiegava però che quel sacrificio era indispensabile per la difesa dei valori di libertà, uguaglianza e democrazia che rappresentano le basi su cui è costruito il sistema democratico curdo.

Narin è simbolo di una battaglia di libertà che va oltre i confini geografici e finisce per essere prerogativa di ognuno di noi.

Giunto alla sua quinta edizione, il NARIN CAMP è un'occasione in cui ragazzi provenienti da tutta Italia potranno confrontarsi su temi di attualità per acquisire maggiore consapevolezza ed allenare uno sguardo critico, che sempre dovrebbe accompagnarci nella lettura del presente.

Si parlerà di discriminazione di genere, diritti civili, politica internazionale, cultura e ci si confronterà su temi di attualità; il tutto accompagnati da ospiti provenienti dal mondo dell’informazione, del cinema, della letteratura, della musica, dell’associazionismo, del teatro e delle istituzioni che ci aiuteranno ad analizzare ogni singolo tema e si presteranno a farci compagnia nelle lunghe chiacchierate che caratterizzeranno questi giorni di Agosto.

Giornate in cui dedicare le mattinate al rilassante mare salentino e i pomeriggi e le serata alla crescita di una cittadinanza attiva e consapevole e alla formazione di processi di integrazione europea.

Come verranno utilizzati i fondi?

Il Narin Camp è una realtà low budget, alla sua quinta edizione. Un progetto sostenuto, in tutti questi anni, da associazioni e partecipanti provenienti da tutta Italia, accomunati dagli stessi ideali e dalla stessa voglia di accrescere il proprio bagaglio culturale.

Quest'anno siamo ancora più convinti che iniziative di questo genere possano rafforzare legami sociali, attualmente frammentati, creando una rete di giovani, pronti a mettersi in gioco.


Per questo motivo abbiamo bisogno di un maggior supporto, abbiamo bisogno di te! 


I fondi verranno utilizzati per: 

- Acquisto di materiale per la promozione del progetto;

- Coprire le spese di ospitalità;

- Spese organizzative e di utenza;

- Noleggio del service per le performance.  


Chi c'è dietro al progetto?

Il progetto Narin Camp è organizzato dall’associazione culturale “TdF Mediterranea che dal 2005 opera in Puglia.

Per proporre una nuova idea di cittadinanza “TdF Mediterranea“ ha scelto di partire dal recupero della memoria e della testimonianza storica, come mezzo per stimolare i giovani all’impegno e alla consapevolezza.

A tal fine, l’associazione è promotrice del progetto “Treno della Memoria“ e di una serie di iniziative, aventi una dimensione locale, tese a coniugare i temi della memoria e dell’impegno, nella consapevolezza che solo un’attenta conoscenza del passato possa permettere alle giovani generazioni di costruire un futuro che sia orientato dalla bussola dei rispetto dei diritti umani.

In questo contesto, “TdF Mediterranea“ organizza il Narin Camp permettendo ai partecipanti di allenare lo sguardo ad un’attenta lettura critica del presente, e degli scambi giovanili europei, grazie ai quali i ragazzi hanno l’occasione di entrare in contatto con la dimensione europea della propria cittadinanza.


Per maggiori informazioni contattaci al nostro indirizzo privacy@eppela.com