Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Occhiobello, RO, Italia
Design
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

A sewing machine for Pretty in Mad

Con una macchina da cucire professionale la start up "Pretty in Mad" sarà pronta per spiccare il volo!

1.300€
Traguardo
2.770€
raccolti
120
Sostenitori

A sewing machine for Pretty in Mad

Con una macchina da cucire professionale la start up "Pretty in Mad" sarà pronta per spiccare il volo!

1.300€
Traguardo
2.770€
raccolti
120
Sostenitori

Storia

Tutto nasce da un blog

Erika è una ragazza veneta che, quattro anni fa, si è ritrovata senza lavoro da un giorno all’altro. “La rosa del web che non si arrende mai”, così è stata definita da alcuni blog, non è una ragazza che si perde d’animo. Anzi. Erika decide di dedicare tutta se stessa a ciò che l’appassiona di più: la fotografia e il cucito creativo. Crea un blog (www.prettyinmad.com) e diventa una vera e propria artigiana 2.0. La sua passione, la sua semplicità, la capacità di raccontare le proprie disavventure professionali o le sue nuove creazioni, sono elementi che non sono passati inosservati al popolo del web: la sua community cresceva di giorno in giorno. Di certo, a Erika le difficoltà non mancavano, la passione non poteva darle i soldi dei quali necessitava o, almeno, non ancora. Nei primi due anni di attività, per finanziare la crescita del suo piccolo business, lavorava anche in un magazzino. Nel 2015, finalmente, c’è stata la svolta: il brand Pretty in Mad comincia a funzionare, per Erika è il momento di aprire partita IVA.

Mai accontentarsi

Erika non si sentiva arrivata, le mancava ancora un piccolo passo per fare il salto di qualità e trasformare definitivamente la sua passione in lavoro, aveva bisogno di una macchina da cucire professionale. La sua community era numerosissima, la decisione da prendere era una delle più facili della sua vita: realizzare un progetto di crowdfunding. Grazie alle ricompense stabilite, poteva prevendere i suoi prodotti, dare visibilità alla sua piccola impresa e coinvolgere la propria community. Il budget prefissato era di 1300 euro, tanto occorreva per acquistare una macchina da cucire. In 40 giorni Erika raccoglie più del doppio di quanto richiesto, ad oggi la crescita della sua attività non conosce sosta.

1441647939098415 pretty in mad

Un progetto a cura di

Pretty in Mad

Mi chiamo Erika alias Pretty in Mad. Vivo in Veneto con mio marito Federico e i nostri gatti Mister e Licia. Due anni fa rimango senza lavoro e mi appassiono al cucito creativo. Poco dopo apro uno shop on line, in breve arrivano i mercatini e infine la partita IVA. Sono qui perchè vorrei far fare un salto di qualità alla mia produzione e per farlo ho bisogno di una macchina da cucire professionale che al momento non posso permettermi.

Seguici su

Occhiobello, RO, Italia