Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Trentino - Dolomiti di Brenta / valle del Sarca
Civico, Sport, Ambiente
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

La Falesia dimenticata

Restituire alla comunità una falesia unica e speciale in un luogo magico per ritornare ad arrampicare su una delle pareti più belle d'Italia

18.000€
Traguardo
21.705€
raccolti
399
Sostenitori

La Falesia dimenticata

Restituire alla comunità una falesia unica e speciale in un luogo magico per ritornare ad arrampicare su una delle pareti più belle d'Italia

18.000€
Traguardo
21.705€
raccolti
399
Sostenitori

Storia

Natura parlante

Ai confini della Valle del Sarca, in un paese ai piedi delle Dolomiti di Brenta, c’è una falesia. San Lorenzo - Dorsino, è un nome sconosciuto ai più, ma che a molti climbers può evocare piacevolissimi ricordi. Perché ci sono luoghi che esulano dalla loro localizzazione, spazi, meglio contenitori di ricordi, che assumono per alcune persone importanti significati. 

È l’esatto opposto dei Non luoghi di Marc Augè: ambienti con una forte identità, capaci di creare comunità e di avere una spiccata valenza simbolica. San Lorenzo – Dorsino ha rischiato di perdere questa sua caratterizzazione, un giorno dei primi anni ’90 il proprietario del fondo che ospita questa meraviglia naturale decise di chiudere il sito, facendo schiodare tutta la falesia.

Partecipazione incredibile

Succede quindi qualcosa di inaspettato, meraviglioso. Tutti coloro che hanno scalato quella falesia, in particolar modo l’associazione sportiva dilettantistica Dolomiti Open (leggi l’intervista al progettista Simone Elmi), si ritrovano dando vita a una campagna di crowdfunding avente come obiettivo l’acquisto di quel terreno: San Lorenzo – Dorsino è e deve rimanere un patrimonio di tutti i climbers. 

Ne parlano riviste specializzate, si mobilità un’intera comunità. Il progetto diviene simbolo dell’”arrampicata made in Italy”. Oltre 21mila euro raccolti in 40 giorni: i ricordi hanno lasciato spazio alla realtà, la parete è nuovamente di tutti gli appassionati.

1488299583980100 logo dopen

Un progetto a cura di

Dolomiti Open

Mi chiamo Simone Elmi e svolgo la professione di Guida Alpina ai piedi delle Dolomiti di Brenta, a due passi dalla valle del Sarca.

Ho avuto il privilegio di scalare in questa falesia nei primi anni 90, prima che la chiudessero e togliessero tutti gli ancoraggi.

Una location magica ed unica, con una roccia particolare, che grazie a questo progetto potrà riprendere vita.  

30 anni di scalate sulla roccia e 15 anni di professione di Guida Alpina.

Numerose falesie attrezzate, più di 150 tiri chiodati mi fanno essere certo della bellezza e particolarità della "falesia dimenticata", conscio della unicità del luogo e del valore storico della falesia dove hanno scalato i miti degli anni 80 e dove potranno continuare a scalare le nuove generazioni di climbers

Trentino - Dolomiti di Brenta / valle del Sarca