Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Reaction Roma

Una porta aperta alla creatività urbana

5.030€
101% di 5.000€
02 nov 2016
Data chiusura
Postepay Crowd
Finanziato

Reaction Roma

Una porta aperta alla creatività urbana

5.030€
101% di 5.000€
02 nov 2016
Data chiusura
Postepay Crowd
Finanziato

Cos'è Reaction Roma

Reaction Roma è una videoinstallazione che sarà realizzata con i video girati da telecamere e smartphone: un format audiovisivo che racconta la città dalla prospettiva di chi la vive e la attraversa. Reaction Roma coniuga ricerca artistica e indagine sociale, utilizza il linguaggio del social movie come strumento di creatività collettiva e offre uno spazio di creatività agli abitanti della città. Roma è solo la prima tappa di un format applicabile a tutte le metropoli del mondo.

Reaction Roma diventerà una video installazione al Macro Testaccio Factory, dall'11 novembre al 3 dicembre 2016.

L'obiettivo di Reaction è introdurre un nuovo linguaggio per raccontare le città, favorire la diffusione di forme espressive e artistiche non convenzionali, offrire visibilità alla creatività individuale e collettiva.

Con Reaction Roma le immagini girate con gli smartphone diventano "pezzi da museo".

Reaction Roma favorisce la creazione di un nuovo "prodotto culturale" e di nuovo pubblico: i partecipanti all'evento sono allo stesso tempo autori e fruitori dell’opera. Reaction crea un percorso produttivo e un'occasione espositiva che è, di fatto, una narrazione collettiva della città

Come verranno utilizzati i fondi

Potrete essere gli sponsor di un progetto nuovo, unico nel suo genere e con delle potenzialità di sviluppo enormi in tutto il mondo. Il vostro contributo sarà determinante per tutto l'allestimento della videoinstallazione di Roma. Vogliamo che lo spazio espositivo rappresenti un trasferimento sonoro e visivo dello spazio urbano percepito dai cittadini. Lo spettatore dovrà trovarsi a percorrere una struttura viva, dove suoni, immagini e musica creino un effetto città nuovo, eliminando il confine tra lo spazio espositivo e la città all’esterno. Avremo bisogno di circa 10 proiettori, schermi affissi su appositi sostegni e sulle pareti, di 10 monitor da 21" e audio adeguato, di stampe che descrivano il progetto.

Chi c'è dietro al progetto

Humans Artis srl è una società di produzione e comunicazione audiovisiva di Roma. Creata dal regista Pietro Jona, raccoglie una rete già consolidata di artisti, partner e collaboratori a livello internazionale. La società nasce a seguito della realizzazione di un documentario, Humans Y2K (2000), uno spaccato sulla gente di tutto il mondo nella notte di passaggio al nuovo millennio. Il documentario è stato realizzato con i contributi video provenienti da 15 Paesi dei 5 continenti e rappresenta il primo esempio di creatività collettiva e produzione condivisa via Internet. La stessa formula di produzione è stata successivamente adottata, nel 2004, per la realizzazione del lungometraggio MOVE! (WHERE ARE YOU GOING?), con cui viene dato definitivamente l’avvio a una modalità produttiva ricca di potenzialità espressive, quella del social movie. Il film ha partecipato a Festival in tutto il mondo ed è stato distribuito gratuitamente da NotodoFilm Fest.com

REACTION ROMA nasce per applicare questo modello produttivo al racconto di una città. Lontano dai codici narrativi del cinema, del documentario o della fiction, dai meccanismi del giornalismo, utilizza molti punti di vista, lontano dai canali istituzionali, con gli strumenti a portata di mano di tutti: una sfida necessaria all'evoluzione dei linguaggi audiovisivi contemporanei

Le produzioni di Humans Artis si dividono in: progetti creativi di intrattenimento (video art, format per la TV, documentari storico-artistici) e progetti di comunicazione aziendale (video istituzionali, video di prodotto, video di comunicazione manageriale).

Partner del progetto

Reaction Roma è un progetto patrocinato dalla Regione Lazio, in collaborazione con Roma Capitale, Biblioteche di Roma, CTS. Sponsor tecnico: Canon Italia.

Come si realizza

Tutte le persone che vivono o si trovano a Roma anche per un solo giorno, possono filmare la città, raccontarla in un video realizzato con smartphone, tablet e videocamere, secondo il proprio personale punto di vista. Il materiale raccolto viene caricato direttamente dai partecipanti sul sito www.reactionroma.it e successivamente montato da un regista che ha il compito di elaborare i contributi ricevuti e costruire il percorso espositivo e il racconto della città.

Come immaginiamo la videoinstallazione

La video installazione al MACRO è concepita come una struttura visivo-emozionale: un'opera unica in cui le immagini e i suoni disposti in punti diversi dello spazio espositivo contribuiscono alla creazione di una dimensione urbana nuova e originale.

I possibili sviluppi del progetto

Oltre al coinvolgimento di altre città in questo progetto cosmopolita, pensiamo a sue ulteriori evoluzioni, ovvero:

1) la sua trasposizione in un film documentario, finalizzata a una distribuzione cinematografico-televisiva, attraverso la rielaborazione del materiale video ricevuto per la videoinstallazione

2) la creazione di una video installazione permanente, alimentata periodicamente dalle immagini prodotte dai cittadini

3) la creazione di cabine dislocate in punti nevralgici della città (Reaction Box), in cui ogni comune cittadino può registrare il proprio commento riguardo particolari aspetti della vita in città, iniziative sociale e culturali, offrendo materiale per una ricerca sociale accurata e innovativa.

La città di partenza è Roma

Perché Roma è:

•bella e degradata

•moderna e antica

•colta e ignorante

•geniale e incapace

•sacra e profana


1468590077161026 pietro

Un progetto a cura di

Pietro Jona

Diplomato in regia e recitazione, vive tra Italia e Spagna. Ha creato la società Human’s Point, con sede a Roma (Humans Artis) e Madrid, e la sua rete internazionale di artisti con cui ha realizzato già nel 2000 i primi esperimenti di social movie, HUMAN’S Y2K e MOVE (WHERE ARE YOU GOING?). Ha diretto film, video-installazioni, documentari, video industriali e programmi TV (Gli Sgommati, SKYUNO).