Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Mirabello Sannitico
Civico, Editoria, Arte
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

In moto in Mongolia per aiutare il canile di Mirabello

Le spese necessarie per il mantenimento e la cura dei cani dell'Oasi di Mirabello sono molto elevate, anche tu puoi offrire il tuo aiuto

790€
Chiuso il 30 lug 2016
14%
5.500€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

In moto in Mongolia per aiutare il canile di Mirabello

Le spese necessarie per il mantenimento e la cura dei cani dell'Oasi di Mirabello sono molto elevate, anche tu puoi offrire il tuo aiuto

790€
Chiuso il 30 lug 2016
14%
5.500€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Di cosa si tratta

“Questa storia merita di essere raccontata”, ho pensato quando mesi fa incontrai Rosaria e Giusy, due persone speciali, umili, disponibili e con un grande cuore che hanno dedicato la loro vita alla cura di numerosi cani e gatti.

Questo progetto nasce dall'amore e dal rispetto che da sempre nutro nei confronti degli animali. Ho conosciuto il canile di Mirabello Sannitico circa un anno fa tramite la loro pagina Facebook, nella quale Rosaria, la figlia Giusy e alcuni collaboratori pubblicano foto di cani in cerca di una famiglia. Tra queste, sono stato colpito dal dolce musetto di Morettina, una vecchiettina di circa 19 anni sempre vissuta in canile senza mai aver conosciuto la gioia di una famiglia.

Così, dopo averle contattato telefonicamente, ho deciso di raggiungere il canile per adottarla. Sono stato accolto da Rosaria e Giusy che mi hanno raccontato la loro storia e di come il canile si sia trasformato nel tempo.

Morettina oggi vive felicemente da quasi un anno con me, la mia compagna e altri due cani. L'affetto di una famiglia ha curato finalmente tutte le sue “ferite”.

Pietro Petrocchi, membro dell'associazione EMPA (ENTE MOLISANO PROTEZIONE ANIMALI)

Come verranno utilizzati i fondi

Le spese necessarie per il mantenimento e la cura dei cani dell'Oasi di Mirabello sono molto elevate e richiedono circa 10.000 euro al mese. I fondi verranno utilizzati per acquistare il cibo per i cani e per le spese veterinarie.

Il viaggio in Mongolia è autofinanziato e il ricavato di questo progetto sarà interamente devoluto al canile.

La storia dell'Oasi di Mirabello parte 1

L' Oasi di Mirabello Sannico, diventata associazione EMPA dal 2007, ha una lunga storia alle spalle iniziata circa 25 anni fa, quando ancora una legge imponeva dopo otto giorni dalla cattura la soppressione dei cani accalappiati, se nessuno li reclamava.

Il desiderio di adottarne uno spinse Rosaria a visitare il canile di Campobasso, dove trovò 4 cagnolini, tra i quali due in attesa di cuccioli. Non sapendo quali scegliere decise di prenderli tutti e quattro, salvandoli cosi dall'eutanasia. Durante il tragitto verso casa nella macchina di Rosaria nacquero 4 bellissimi cuccioli che sistemò in un terreno acquistato appositamente. Dopo aver ottenuto il permesso da parte del sindaco di Mirabello costruì le cucce per i cani che ben presto divennero 15.

Intanto anche l'USL si occupava presso una struttura sul territorio di cani abbandonati, ma essendo diventati un numero significativo chiesero a Rosaria se poteva momentaneamente ospitarne alcuni nel suo terreno. Divennero così 650 cani. Una cooperativa incaricata dall'USL si occupò per 1 anno di questi cani fornendo cibo e accudimento. Dopodiché la cooperativa si sciolse e Rosaria si trovò da sola ad accudire e mantenere i cani che nel frattempo erano aumentati a 850. Abbandonata dalle istituzioni fu costretta a vendere ciò che possedeva per provvedere al mantenimento del canile. Durante gli anni Rosaria vendette la casa al mare, la casa in campagna, 2 appartamenti a Campobasso, oggetti di valore, quadri e tappeti.

La storia dell'Oasi di Mirabello parte 2

I soldi presto finirono e per la mancanza di cibo molti cani si ammalarono e altri morirono. Rosaria decise allora di autodenunciarsi presso l'USL veterinaria per maltrattamento di animali. La risposta del veterinario preposto al randagismo fu che non c'erano soldi e quindi intervenne la dottoressa Maria Rosaria Esposito facente parte del corpo dei N.I.R.D.A. (Nucleo Investigativo Reati Danni ad Animali) che si trovava quel giorno casualmente presso la struttura Veterinaria di Campobasso, la quale si attivò per aiutarla. Diverse associazioni iniziarono a inviare cibo per i cani e alcuni di quelli malati furono affidati ad associazioni in Liguria e in Lombardia.

Il comune di Mirabello iniziò a fare delle denunce contro Rosaria per abusivismo edilizio, mandandola sotto processo per ben 8 volte.

Rosaria, in seguito a numerose multe, pignoramenti e denunce, fu costretta a ipotecare la casa dove vive tutt'oggi.

Ma grazie alla sua tenacia e all'aiuto di alcune associazioni e a persone di buon cuore, Rosaria e Giusy, sua figlia, riescono ancora a dedicare ogni momento della loro giornata ai cani dell'Oasi di Mirabello e a tutti i randagi che vivono per strada.

L'idea del viaggio in Mongolia

In seguito all'adozione di Morettina sono diventato socio dell'Associazione EMPA (ENTE MOLISANO PROTEZIONE ANIMALI). Mi chiamo Pietro Petrocchi, vivo a Modena con la mia compagna e 3 bellissimi cani. Sono un grafico 2D/3D e sviluppatore web. La mia passione più grande? I viaggi!

Il mio viaggio in Mongolia è autofinanziato e il ricavato di questo progetto sarà interamente devoluto al canile.

Ho deciso di dedicare questo viaggio all'Oasi di Mirabello dopo esser stato colpito dalla storia raccontata da Rosaria, dalla sua forza dimostrata dinanzi alle tante difficoltà e dal suo infinito amore per i nostri amici a quattro zampe.

Il viaggio vuole essere un modo per esprimere un messaggio di pace e amore verso gli animali, contro l'abbandono e la violenza. La moto verrà personalizzata con adesivi riportanti messaggi di solidarietà, tolleranza, altruismo e rispetto verso gli amici a quattro zampe, con una grafica creata appositamente per questa iniziativa. Durante il viaggio farò visita ad alcune associazioni/enti che si occupano di animali.

Per conoscere l'itinerario, le tappe, i dettagli sulla moto e il diario di viaggio visita www.2su2ruote.it e seguimi sulla pagina Facebook.

Link evento Facebook

Conclusioni

La gioia di aver dato a Morettina, negli ultimi anni della sua vita, l'affetto e il calore di una famiglia, assieme al pensiero di quello che potremo fare per aiutare gli altri teneri ospiti dell'Oasi di Mirabello, mi danno l'energia e la passione necessaria che mi accompagneranno in questo viaggio in Mongolia che si preannuncia avventuroso ed eccitante.

Pietro Petrocchi, membro dell'associazione EMPA

Questa campagna è rivolta a:

  • tutti coloro che amano gli animali, i viaggi e le moto.
  • alle aziende del settore che vogliono promuovere la loro attività attraverso la pubblicizzazione che avverrà sui portali www.2su2ruote.it e www.justnews.it, con articoli, video, loghi, link e il diario di viaggio. Inoltre la moto sarà disponibile per adesivi pubblicitari. Il viaggio sarà condiviso su numerosi social e siti web, pertanto garantiamo una buona visibilità.
1467200796211538 1467193824376143 12307550 788147454644655 4522805415386432506 o

Un progetto a cura di

Associazione EMPA

L'Oasi di Mirabello Sannitico si trova a Mirabello Sannitico, Contrada Valli Vecchie 86010 (CB).

Mirabello Sannitico