Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Palermo
Cinema
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

MilzaMan – la webserie sul supereroe di Palermo

La webserie sul supereroe più unto del web: MilzaMan il paladino di Palermo! Aiutaci a realizzare la seconda e la terza puntata

3.240€
108% di 3.000€
19 lug 2016
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

MilzaMan – la webserie sul supereroe di Palermo

La webserie sul supereroe più unto del web: MilzaMan il paladino di Palermo! Aiutaci a realizzare la seconda e la terza puntata

3.240€
108% di 3.000€
19 lug 2016
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Chi è MilzaMan?

MilzaMan è il primo supereroe made in Palermo: un tipico venditore ambulante di panini con la milza (Pani ca meusa) che si ritrova dall'oggi al domani con bizzarri superpoteri (come lanciare milza bollente dai polsi stile “uomo-ragno”). E' proprio questo avvenimento che porta l'improbabile supereroe a duellare con due mafiosi del suo quartiere.

Anticipato da una serie di teaser (attiser), lo scorso 2 dicembre scorso è uscito l'episodio pilota autoprodotto da La Maladolescenza. Il video della durata di poco più di venti minuti, selezionato a svariati festival di cortometraggi ottenendo anche dei riconoscimenti, vuole dare una panoramica del proseguo della serie. Vi chiediamo un contributo per riuscire a realizzare altri due episodi da circa 15 minuti e concludere la prima mini-serie.

Un supereroe grottesco

"Il nostro Milzaman è quindi un incrocio tra The Toxic Avenger e Spiderman, con spolverate abbondanti di Ciprì e Maresco qua e là. Credo basti questo per capire l’epicità del personaggio"

Crocche.it - Arriva MilzaMan, il primo supereroe palermitano di Vincenzo Puglisi

Lo stile richiama quello fumettistico, tipico dei film sui supereroi Marvel, all'interno, però, di uno scenario palermitano: scambi di battute in dialetto stretto, inseguimenti nei vicoli del centro storico, personaggi caratteristici, canzoni neomelodiche accompagneranno il mitico MilzaMan nelle sue rocambolesche avventure. I riferimenti presenti sono tantissimi: Il Vendicatore Tossico della Troma, Ciprì e Maresco, Roberta Torre, il poliziottesco anni '70, fino ad arrivare alle attuali serie televisive come Gomorra.

Come verranno utilizzati i fondi

Con i fondi raccolti vogliamo realizzare due episodi da circa 15 minuti ciascuno. A causa del budget ridottissimo (la puntata è stata realizzata con poco meno di 500 euro) la produzione del primo episodio è stata molto faticosa e complicata (guarda il backstage). Ciò è stato possibile grazie alla disponibilità degli attori e di tutti coloro che ci hanno aiutato. I fondi della campagna serviranno soprattutto a pagare le spese principali: troupe e attori, scenografie e costumi, location, catering e viaggi.

Chi siamo? La Maladolescenza!

La Maladolescenza è un collettivo di videomaker nato intorno al 2010 a Palermo. Il nome prende spunto dalla pellicola maledetta di Pier Giuseppe Murgia. In questi anni, il collettivo ha realizzato cortometraggi, spot, videoclip musicali, booktrailer ed altre “schegge” video sparse sul web.
Molteplici sono le influenze cinematografiche del gruppo: su tutte, il cinema di genere italiano degli anni '60-'70, i b-movies e l'exploitation in generale.
Contestualmente a questa attività, Dal 2010 al 2013 il gruppo ha organizzato il “Piraino B Movie FilmConvention”, rassegna sul cinema di genere italiano , che ha ospitato registi del calibro di Lamberto Bava, Enzo G. Castellari, Ruggero Deodato, Sergio Martino , Corrado Farina e i Manetti Bros e l'attore Giovanni Lombardo Radice.

Perchè MilzaMan?

L’obiettivo primario del progetto è quello di raggiungere un pubblico costituito dalle nuove generazioni, ragione per cui è stato scelto il formato della web serie, fruibile su Youtube e sui principali social network. In particolare, si vuole arrivare soprattutto ai giovani delle borgate, delle periferie, proprio dove la mafia e la criminalità sono maggiormente presenti e spesso rappresentano il modello principale se non l’unico. A questo scopo la serie ha un linguaggio vicino a tali realtà: la musica neomelodica, il dialetto palermitano e gli elementi tipici (seppur in maniera volutamente caricaturale e ironica) dei film di mafia. All’interno delle avventure del supereroe panormita, si intende veicolare dei messaggi attraverso l’intrattenimento di una serie d’azione, con momenti di comicità e immagini e situazioni riconoscibili. MilzaMan, infatti, attraverso le vicende narrate, cambia, cresce e fa suoi ideali che prima gli erano estranei, rendendo la serie un'opera didascalica e di formazione: inizia a combattere la malavita, non più per interesse personale, ma per un senso vero di giustizia, senza scadere nel contrasto manicheo “bene-male”, ma rappresentando una realtà diversificata e complessa, in cui il fruitore può identificarsi ed entrare in empatia col protagonista.

1464002577092356 mala240

Un progetto a cura di

La Maladolescenza

In questi anni, La Maladolescenza, gruppo di videomaker che opera tra la Sicilia e Milano, ha realizzato cortometraggi, spot, videoclip musicali, booktrailer ed altre “schegge” video sparse sul web. Attualmente la formazione è composta da: Vincenzo Campisi, Gigi Mammana, Antonio Vezzari, Davide Ariali, Enrico Di Leo, Roberta Di Pasquale, Guido Martella, Filippo Parrino (il presidente), Paolina Venturelli e Ruggero Emanuele.

Palermo