Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Food

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Formaggio Nero della Nona 1753

Un sito di e-commerce, per dar valore a un tesoro enogastronomico riscoperto per caso: il Formaggio Nero della Nona, da una ricetta antica del 1753

320€
2% di 15.000€
14 dic 2016
Data chiusura
PostepayCrowd
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Formaggio Nero della Nona 1753

Un sito di e-commerce, per dar valore a un tesoro enogastronomico riscoperto per caso: il Formaggio Nero della Nona, da una ricetta antica del 1753

320€
2% di 15.000€
14 dic 2016
Data chiusura
PostepayCrowd
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Una storia affascinante: antica, ma "che sa" di moderno

Formaggio Nero della Nona 1753

Una storia affascinante, che sa un po’ di fiaba e un po’ di quel gusto deciso che non si arrende neanche di fronte ad un lasso di tempo di 250 anni!

Ecco il perché di riportare questo antico formaggio in produzione e la creazione di un sito di e-commerce per poterlo far conoscere e assaggiare a tutti voi! Perchè questo patrimonio non scompaia.

La Val di Scalve riscopre una vecchia ricetta, appunto del 1753, un formaggio genuino e naturale, antico, prodotto con latte intero di mucche di razza Bruno Alpina.

E' un formaggio da media stagionatura, si presenta in crosta con odori persistenti di abete e pepe; di sotto/crosta ambrata, di pasta giallo/dorata, arricchito internamente con grani di pepe interi, emana un deciso aroma speziato, con sentori floreali, d’incenso e miele. Il sapore è forte e intenso, e porta con sé un leggero retrogusto amarognolo che ne esalta le caratteristiche bucoliche, profumi di sottobosco e la portante definizione speziata, a detta di esperti ne fanno un gusto “Unico al Mondo”!

Immaginate di essere un posto incomparabile e isolato, con paesaggi meravigliosi, circondati da verdi pascoli assolati, monti e un cielo limpido e azzurro…ora aprite gli occhi: siete in Val di Scalve.

Dove antiche tradizioni si uniscono alle nuove…dove solo una manciata di uomini volenterosi fece dei loro sogni una realtà, della bontà e del gusto una garanzia.

Il motivo? Passione e dedizione per il proprio ambiente di vita agreste, nulla di più semplice.

Perché in fondo si sa, le cose semplici rimangono sempre le migliori...le più apprezzabili.

I pascoli sono infatti la casa di questa gente, della nostra gente, che vivendo vicino alle loro mucche le controllano in ogni istante, un connubio perfetto di vecchie e nuove tecnologie, uno sposalizio squisito per un prodotto di alta qualità.

Si tratta solo di questo: cura per i propri animali, raccolta diretta del latte, materia prima del Formaggio Nero della Nona e un’antica ricetta, appunto datata 1753, ritrovata per un fortunato caso, in una scatola di latta, dietro ad un sasso, ristrutturando un antica baita di famiglia, nella Frazione di Nona di Scalve, scritta su pergamena in scalvino antico e riportata passo dopo passo in produzione.

E ….dopo la stagionatura, l’ultima parola spetta a Voi!

Il formaggio: come si presenta e cosa verrà proposto

Le forme prodotte verranno vendute con un'età variabile dai 4 agli 8 mesi, una volta stagionate in cantine naturali con temperature e umidità controllate e avranno un peso di circa 2,5 - 3 Kg.

Verranno vendute anche porzionate a mezza forma o ad un quarto, così da poter far fronte a tutte le richieste del mercato ed avere un target di clientela maggiore (negozi, pub, ristoranti, bar e soprattutto il consumatore privato).

Affiancheremo allo spaccio diretto della Latteria della Val di Scalve anche una sala somministrazione\vendita, dove poter degustare il nostro Formaggio Nero della Nona 1753 insieme ad altri prodotti tipici locali; organizzeremo visite guidate al caseificio illustrando il processo di produzione a gruppi, scuole e a chi ne fosse interessato. Col vostro contributo apriremo un sito di e-commerce per la vendita diretta del Formaggio Nero della Nona 1753 e altri prodotti genuini della Val di Scalve, aumenteremo la produzione stimolando altri produttori a qualificarsi con la produzione di questo formaggio. Un autentico gioiello enogastronomico, patrimonio di tutti.

La ricetta e altre curiosità

"Un giorno di circa vent'anni fa mio padre torna a casa con un scatola di latta, trovata dietro una pietra nel ristrutturare un muro nella baita di famiglia a 1600 mt. di altitudine, in Frazione Nona di Scalve.

Nella scatola di latta c’erano chiodi arrugginiti, dei pezzi di spago e una pergamena consunta dall’umidita e dal tempo.

Su di essa c’era uno scritto a matita con una intestazione“Formai Negher “ con a parte una data 1753 .

Tutto lo scritto era in scalvino antico , traducendolo ne uscì una ricetta, per produrre un formaggio di latte intero d’alpeggio, appunto il Formaggio Nero della Nona 1753.

Una ricetta molto particolare e significativa per i prodotti adoperati (pepe all'interno della cagliata e mix di spezie esterno), contestualizzabili nei tempi indicati dalla data appunto 1753. In quel periodo infatti in Val di Scalve per circa 400 anni ci fu la dominazione della Repubblica Veneta".

Dopo tante prove e fatiche, ma anche tanti successi, il Formaggio Nero della Nona 1753 viene riconosciuto dagli esperti come un patrimonio storico gastronomico inestimabile e, oltre a definirlo “Originale” nel suo genere di formaggio stagionato, il suo gusto è stato definito all'unanimità “Unico al Mondo”.

La ricetta è stata depositata e tutelata con il marchio “Formaggio Nero della Nona 1753, appunto per determinarne l’epoca e la provenienza.

Ha già raggiunto molti traguardi: nel 2015 è stato presentato all’Expo in Cascina Triulza, al Vinitaly e al Convento di Astino nell’evento indetto dall’ONAF : “L’ Arte di Affinare”.

Questo è quanto è successo, il resto della storia rimane tutta da scrivere...con il vostro aiuto!

1475487924869967 formaggio nero etichetta con r e c 2

Un progetto a cura di

MAX PEREGO

Mio padre, casualmente, ha ritrovato questa ricetta in una scatola di latta nel ristrutturare la baita di famiglia in alta Valle di Scalve.

Ho deciso di dare valore e corpo a questo Tesoro di Ricetta, recuperando un' ANTICO SAPORE. Con l'aiuto di un casaro/allevatore, abbiamo iniziato a produrre il " Formaggio Nero della Nona 1753" a Km. 0. Il Formaggio è stato eapprezzato moltissimo dagli esperti di settore, ma anche da tutti quanti che fino ad ora, l'hanno degustato