Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Cinema

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Working Title Film Festival

Festival del cinema del lavoro

5.365€
107% di 5.000€
25 apr 2016
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Working Title Film Festival

Festival del cinema del lavoro

5.365€
107% di 5.000€
25 apr 2016
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

5 giorni di film, audiodoc, fotografia, dibattiti sul lavoro

Festival del cinema del lavoro | prima edizione | dal 27 aprile al 1 maggio 2016 | Vicenza

Working title: nel gergo cinematografico, titolo di lavorazione provvisorio di un film

Working Title è un festival cinematografico che ambisce a ridare centralità e senso al discorso sul lavoro. Mai come in questa epoca il lavoro è pervasivo, non ha limiti di tempo né di spazio, ma allo stesso tempo mancano occasioni di riflessione e confronto sul senso che questa trasformazione produce nella vita quotidiana delle persone.

Le nuove generazioni hanno assistito allo sgretolamento delle vecchie sicurezze e si affacciano a un mondo del lavoro reso frammentato e precario da crisi economica e riforme legislative. Ma la necessità di inventarsi un lavoro che non c’è può diventare la spinta a creare nuovi modelli economici, culturali e sociali in grado di trasformare la condanna della precarietà in un’opportunità.

Da questi presupposti nasce l’urgenza di un appuntamento che, a partire dai film, generi momenti di confronto aperto a tutta la cittadinanza di Vicenza ma potenzialmente replicabile in altre città.

Working Title Film Festival presenterà una selezione di film documentari, di finzione e di animazione e di narrazioni seriali di recente produzione. La scelta è stata dettata dall’alta qualità artistica e dalla capacità di affrontare il tema del lavoro con punti di vista, estetiche, stili originali.

Working Title Film Festival è un festival modulare. Mette in dialogo il linguaggio audiovisivo, che avrà il suo luogo deputato al Cinema Primavera, con la fotografia e l’audiodocumentario, allestiti a Exworks, ex officina riconvertita in luogo per l’arte e il lavoro creativo. Il terzo tassello è costituito dal confronto a più voci fra le varie anime del lavoro freelance, indipendente e creativo, nella cornice del Polo giovani B55.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi donati dai nostri sostenitori saranno utilizzati per coprire le spese vive del festival:

  • rimborsi spese degli ospiti (registi, relatori e fotografi) provenienti da altre città italiane e dall'estero
  • stampa dei materiali promozionali (locandine, programmi, flyer, gadget)
  • spese di allestimento degli spazi e buffet
  • spese organizzative e di segreteria

Chi c'è dietro al progetto

L'idea di creare un festival cinematografico che parlasse di lavoro è venuta a Marina Resta, filmmaker e organizzatrice di eventi, e Giulio Todescan, giornalista, che ne hanno ideato il concept. Questa idea è stata poi condivisa e supportata da Rosa Maria Plevano, che gestisce la programmazione del Cinema Primavera di Vicenza, e dal fotografo Emanuele Tortora, Andrea Dori, Alberto Dori e Pietro Costa di Exworks.

Il festival è promosso da tre soggetti: le associazioni Lies, laboratorio dell'inchiesta economica e sociale, e Ispida, attiva in ambito teatrale e culturale, e Exworks, un nuovo luogo di lavoro ed espositivo per professionisti delle arti visive e del design nato presso Zerogloss design store a Vicenza.

1457266069555809 marinamare

Un progetto a cura di

Marina Resta

Sono una freelance dell'audiovisivo. Laureata in Dams Cinema a Bologna e Filmwissenschaft alla Freie Universität di Berlino, ho frequentato il corso di Documentario alle Scuole Civiche di Milano e il Master in Produzione e Comunicazione di Ca' Foscari a Venezia. Ho scritto, diretto e montato due documentari, Milano fa 90 e L'acqua calda e l'acqua fredda e curato rassegne cinematografiche a Bologna, Venezia e Padova.