Tumit Eventi, social network per eventi

Il social network per i tuoi eventi!

Traguardo
2.000 €
Raccolti
50 €
Chiuso il
02 mag 2016
Sostenitore
1
Scaduto
Condividi

Di cosa si tratta

Il sito web è nato dopo la mia esigenza di creare qualcosa che fosse frutto di tutto ciò che ho imparato da autodidatta rispetto ad un mondo che mi ha sempre affascinato, cioè l'informatica applicata al web.

Tutto è partito nel momento in cui un mio collega, conoscendo la mia passione per il web, mi ha chiesto inizialmente di come sarebbe interessato alla possibilità di costruirgli un sito per la sua attività sportiva, un sito in cui egli avrebbe potuto, ad esempio, pubblicare gli eventi del suo gruppo sportivo.

Da li l'idea di creare un social network laddove gli utenti potessero creare un profilo e aggiungere gli eventi come se fossero dei post su Facebook o dei tweet su Twitter, un progetto partito all'incirca nel 2013 e che da allora mi ha visto impegnato allo sviluppo in maniera incessante nel tempo libero, serata dopo serata e week end dopo week end.

Oggi il sito si presenta come un motore di ricerca di eventi che permette agli utenti, oltre a registrarli, di cercare gli eventi in molteplici modi, attraverso una semplice ricerca testuale, per località, per data, categoria e altro, oltre alla possibilità di seguire gli autori degli eventi più interessanti.

Oggi il sito riceve diversi eventi settimanali ed è attualmente in una fase di attesa, tempo fa ho iniziato anche lo sviluppo dell'applicazione per Android, ma al momento si è deciso di puntare al rendere responsive il sito in modo che possa essere fruibile su tutti i dispositivi.

Ecco il link del sito web:

Tumit Eventi


Come verranno utilizzati i fondi

Eventuali aiuti economici potrebbero essere spesi per il marketing, l'eventuale apprezzamento dell'idea su Eppela potrebbe aiutarmi a convincere altri sviluppatori a collaborare e a far crescere e sviluppare l'idea e a rendere il sito più bello, funzionale

Chi c'è dietro al progetto

Dietro il progetto ci sono io, Sergio Martina


Condividi il progetto
Commenti