Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Editoria
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

CALERANNO I VANDALI - POESIE

Seconda campagna di Crowdfunding della Samuele Editore per realizzare la pubblicazione del libro di versi "Caleranno i vandali" di Flavio Almerighi

1.513€
100% di 1.500€
12 mar 2016
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

CALERANNO I VANDALI - POESIE

Seconda campagna di Crowdfunding della Samuele Editore per realizzare la pubblicazione del libro di versi "Caleranno i vandali" di Flavio Almerighi

1.513€
100% di 1.500€
12 mar 2016
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Il progetto

La Samuele Editore, Casa Editrice pordenonese nata nel 2008, apre il secondo progetto di Crowdfunding al fine di pubblicare il volume di versi Caleranno i vandali di Flavio Almerighi. Il progetto ha come obiettivo il rivoluzionare le modalità di pubblicazione della piccola editoria proponendo i volumi col supporto di Eppela.com e testandone preventivamente l'efficacia. I volumi che raggiungeranno gli obiettivi proposti saranno regolarmente pubblicati e distribuiti secondo gli usi dell'Editore. Gli sponsorizzatori avranno tutti la citazione in una pagina speciale del libro e diverse altre ricompense in relazione alla cifra offerta.

Il libro

Fin dalla prima poesia di Flavio Almerighi in Caleranno i vandali è il tempo, la sua valutazione in relazione al senso che innesca, al valore delle cose che determina. E, inevitabilmente, assieme alla posizione gerarchica che i valori in esso posizionati assumono, essendo da sempre immersi nello spazio, è necessario affrontare anche la questione del passaggio da una letteratura fondata sul tempo a una letteratura fondata sullo spazio come prospettava Foucault. Non appare dunque un caso che Almerighi introduca luoghi come Auschwitz e il Sud America, reali entrambi, ma inconfrontabili. Si aprono immediatamente baratri nel tentativo di categorizzazione, che si palesa pertanto impossibile. Che cos’è il tempo? Che cos’è un luogo? Il tempo speso nel guardare programmi in replica è incompossibile con quello dell’ergastolano. Se crollano le definizioni, il tipo di conoscenza a cui la poesia attinge è conoscenza critica. E tramite la critica, il passaggio alla resistenza alla battaglia, non solo mentale, ma anche fisica, è immediatamente compiuto.


Lo scontro non va colpevolizzato in assoluto: qui, il discrimine è talmente mosso che un uomo è sempre contemporaneamente al di qua e al di là della barricata come arma sta sia dalla parte della vittima sia del carnefice. Si tratta della presenza di un ulteriore livello che rende il quadro maggiormente complesso e non lascia indenne nessuna idea come migliore o più giusta, poiché nel giudizio entra anche la casualità della nascita, l’arbitrarietà dell’istruzione ricevuta. Non è acquiescenza allo stato di fatto, la poesia è schiaffo, strumento di verità assunta dal singolo che si rafforza con la voce degli altri. In questo senso la lettura è un atto collettivo che istituisce comunità.


Caleranno i Vandali

Niente fuga in ferrovia,

nessun distanziarsi in autobus

schiacciati senza intimità

dentro tripudi d’indifferenza,

dove cortili più che brevi

scordano poche soffitte rosse.


Caleranno i Vandali

pochi e male armati

spaventati cederanno

al ritardo che li acceca,

scagliati già supini

dai mari alla Penisola.


Noi dietro il vetro in utopie,

ogni cosa non va bene

qualche idea da collezione

nasce morta, già rubata

paia di ciabatte all’ombra

di vecchie colonie estive,


caleranno i Vandali,

gli Unni sono qui.

L'autore

Flavio Almerighi è nato a Faenza il 21 gennaio 1959. Sue le raccolte di poesia Allegro Improvviso (Ibiskos 1999) Vie di Fuga (Aletti 2002) Amori al tempo del Nasdaq (Aletti 2003) Coscienze di mulini a vento (Gabrieli 2007) durante il dopocristo (Tempo al Libro 2008) qui è Lontano (Tempo al Libro 2010) Voce dei miei occhi (Fermenti editrice 2011) Alcuni suoi pezzi sono stati pubblicati in prestigiose riviste quali Tratti, Prospektiva, Il Foglio Clandestino; ha a sua volta fatto parte di giurie in premi letterari.

L'Editore

Samuele Editore nasce nel 2008 a Pordenone, nel nord est Italia. La stessa città di Pordenonelegge, una della più importanti manifestazioni letterarie nazionali. E città vicino a Casarsa, la terra di Pier Paolo Pasolini. Samuele Editore nasce riprendendo il marchio storico della Tipografia di Alvisopoli fondata nel 1810 da Nicolò Bettoni. La vecchia Tipografia nella sua storia pubblicò molte opere importanti come Le Api panacridi di Alvisopoli (1811, scritta per il figlio di Napoleone Bonaparte) di Vincenzo Monti. Samuele Editore prende l’eredità di quel grandissimo momento storico prendendo gli stessi ideali e gli stessi obiettivi di Nicolò Bettoni. Intenzione bene esemplificata dal motto Utile dulci che Samuele Editore riprende a manifesto del suo lavoro. Già dopo pochi anni di attività Samuele Editore si è imposto all’attenzione lavorando con i maggiori esponenti della poesia, del giornalismo, della televisione italiana. Con un lavoro di promozione continuo sia con manifestazioni proposte dalla Casa Editrice (a Pordenone, Trieste, Venezia, Milano, Torino, Roma, Napoli, eccetera) sia con partecipazione a Festival importanti (Pordenonelegge, Fiera del Libro di Torino, Ritratti di Poesia di Roma) sia con newsletter e pubblicità settimanali in internet, Samuele Editore è considerato uno dei migliori editori del settore Poesia in Italia e vanta una presenza nei maggiori giornali nazionali quali Il corriere della sera, L’espresso, e continue recensioni nella famosissima rivista Poesia (la maggiore rivista italiana del settore). Col desiderio di aumentare la conoscenza della Poesia italiana e del mondo, a maggio 2013 Samuele Editore apre un ufficio internazionale dedicato a quegli autori che intendono far leggere le proprie opere al pubblico e ai poeti italiani, da sempre unici e importantissimi nella poesia mondiale. Con l’esperienza di un ottimo libro di poesie inglesi tradotte in italiano (Patrick Williamson) e del maggior poeta vietnamita vivente (Nguyen Chi Trung) Samuele Editore si propone di tradurre e proporre in doppia lingua le opere più meritevoli di autori non italiani, continuando la ricerca delle grandi opere poetiche di autori famosi e non famosi, capaci però di scrivere grandi libri. In questo si inscrive la partecipazione, nel 2014, al New York Poetry Festival. Con la grandissima convinzione che la Poesia può diventare ponte internazionale tra le persone, per farle parlare, per farle capire, creando cultura.

1453474043702916 logo samuele editore

Un progetto a cura di

Samuele Editore

Samuele Editore nasce nel 2008 a Pordenone riprendendo il marchio storico della Tipografia di Alvisopoli fondata nel 1810 da Nicolò Bettoni. L'attività principale della Casa è la promozione e la diffusione della Poesia.

Italia