Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

La Mediateca del Fumetto

Una Biblioteca del Fumetto con annesso locale per Incontri con autori, Workshop, Mostre e Corsi

3.000€
24% di 12.500€
15 apr 2016
Data chiusura
Scaduto

La Mediateca del Fumetto

Una Biblioteca del Fumetto con annesso locale per Incontri con autori, Workshop, Mostre e Corsi

3.000€
24% di 12.500€
15 apr 2016
Data chiusura
Scaduto

Biblioteca più un locale per Iniziative Temporanee

Il progetto prevede una Mediateca costituita da una Biblioteca dove consultare, studiare e promuovere la nona arte a 360°, con particolare attenzione alla produzione fumettistica degli autori siciliani, più uno spazio polivalente permanente dedicato al fumetto.

La Mediateca avrà inizialmente una superficie minima di 75-80 metri quadri e situata in una zona non troppo periferica della nostra città (Barcellona Pozzo di Gotto - Messina, Sicilia), per poter essere utilizzata sia dai normali visitatori, con particolare riferimento agli studenti delle Scuole elementari, medie, superiori, che dai turisti e dagli studenti universitari che vorranno farvi ricerche e tesi di Laurea.

La Biblioteca conterrà tutto il materiale già disponibile nell’archivio dell’Associazione (circa 12.000 fumetti, 100 poster e locandine, 50 stampe che saranno incorniciate) , che sarà opportunamente catalogato. Successivamente si provvederà all’acquisto di nuovo materiale (fumetti, libri a fumetti, riviste specialistiche sul fumetto, saggi dedicati al fumetto, copie di tesi e tesine universitarie sul fumetto), e si punterà anche alle donazioni da parte di altri Enti culturali, Associazioni, Editori, singoli autori, ed in ultimo di quegli appassionati di fumetti di Barcellona P.G., che non vogliono che il loro materiale vada disperso, ma venga invece correttamente e degnamente conservato e reso accessibile al pubblico attraverso le opportune tecnologie. Nella prima fase del progetto (giugno 2015-gennaio 2016) sono stati già donati circa 3.000 fumetti, ed altre donazioni sono in arrivo da parte di alcuni amici-partner.

La Biblioteca sarà fornita, in un secondo tempo, anche di mezzi audio-visivi e hardware e software di supporto, per proporre al pubblico aspetti fondamentali del fumetto e dell’arte degli autori.

Annessa alla Biblioteca è previsto dunque, un secondo locale per Iniziative Temporanee (Mostre, Seminari e Conferenze, Incontro con gli Autori, Workshop e Corsi), con particolare attenzione agli autori siciliani di fumetti. Tale zona sarà destinata anche allo studio e promozionecdel fumetto italiano con la presentazione di opere originali regolarmente acquistate, o acquisite per usufrutto o conservazione, presso gli Autori, i loro Eredi, o i Collezionisti, o da questi donate alla Biblioteca, da esporre a rotazione. Si organizzeranno mostre espositive sia di tavole originali che di stampe, schizzi, riproduzioni, pubblicazioni, testi di sceneggiature originali e riprodotte.

Come verranno utilizzati i fondi

Il Crowdfunding viene realizzato per attivare la Mediateca del Fumetto, coprendo un anno di spesa di affitto per un locale al piano primo.

Il 62% dei fondi stabiliti per la campagna saranno utilizzati per i 14 mesi di affitto, caparra compresa (un anno completo), più spese vive di gestione, quali acqua, luce, spazzatura, assicurazione, spese di condominio, etc. .

Il 20% dei fondi saranno utilizzati per la realizzazione e la spedizione dei premi a tutti gli "investitori" del progetto.

Il 10% della quota base sarà utilizzato per l'acquisto di un quantitativo minimo di scaffalature, di sedie, qualche tavolino e di materiale cartaceo, rispetto ai locali. Se viene superata la soglia base, si acquisterà un numero maggiore di scaffalature ed arredi per la Mediateca.

Ed infine l'8% circa sarà utilizzato per coprire le spese vive per la piattaforma Eppela e per le transazioni.

Associazione culturale Fumettomania Factory

Fumettomania (venticinque anni anni il prossimo 14 maggio) è, insieme alla Fondazione Marco Montalbano di Viagrande (CT), l'associazione culturale più longeva della Sicilia; ha sede a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), ed oltre ad attività sul territorio comunale e provinciale, è stata presente ogni anno ad almeno ad un Festival del fumetto, a livello nazionale. L'associazione ha all'attivo una pubblicazione annuale (dal 1990 fino al 2008 cartacea, dal 2010 in digitale) di approfondimenti, recensioni, interviste, preview e fumetti di giovani autori. La pubblicazione è sempre stata senza scopo di lucro ed autofinanziata dai soci dell'associazione.

Nel 1991, proprio a supporto della fanzine Fumettomania, Mario Benenati (Classe 1967), creò a insieme ad altri due amici, l’Associazione Culturale "Laboratorio Giovani Esordienti", che negli anni fu conosciuta più semplicemente come Fumettomania, che ha all'attivo diverse mostre espositive (anni 1994,1997, 2000, 2012-2015), un corso di fumetti (1997) e, negli ultimi 6 anni, una serie di progetti didattico-culturali legati al fumetto con studenti delle scuole elementari, medie e superiori. Dalla prima presenza ad un festival di fumetti (1990), ad oggi l'associazione ha partecipato ad oltre 40 Convention italiane: al Salone del Fumetto di Lucca (4 volte), all’Expo Cartoon di Roma (4 volte); a Nuvole a Cremona, a Palermo (2 volte), a Messina, al Napoli Comicon (10 volte), ad Etnacomics (3 volte).

Dal 12 settembre 2012, l'ass. culturale Fumettomania Factory è stata riorganizzata e ristrutturata, dotandola di un nuovo statuto e con nuovi soci. Lo stralcio del nuovo art. 2 dello statuto riporta: <<L'Associazione ha per fine essenziale la promozione, lo sviluppo e la diffusione di diverse espressioni culturali ed artistiche, in particolare con riferimento al fumetto, all'illustrazione, alla street art, alla caricatura, alla vignettistica, al testo umoristico-satirico, alla narrativa di genere, alle produzioni audiovideo (cortometraggi, videoclip, cartoon et simili), e ad altre forme di creatività, specie se innovative, attraverso l'istituzione di una Biblioteca del fumetto, l'organizzazione di mostre, dibattiti, conferenze, convegni, attività laboratoriali e manifestazioni similari, la produzione di pubblicazioni di giovani esordienti inerenti al fumetto, l'illustrazione, la caricatura, la vignettistica, il testo umoristico-satirico, la narrativa di genere, ...">>.

Come è nata questa tua nuova idea?

Durante il lungo ed articolato progetto umanitario (iniziato ad ottobre 2013 e concluso il 28 novembre 2015), chiamato “Sulla stessa barca - il mondo del fumetto incontrai popoli in fuga", ci siamo resi conto della necessità sempre maggiore di avere uno spazio tutto nostro una vera e propria sede!

Per molti anni abbiamo utilizzato una stanza a casa dei genitori di mario benenati, sia per riunirci, sia come archivio del nostro materiale, che nel frattempo cresceva. Le varie amministrazioni comunali che si sono susseguite in questi 24 anni, inoltre, non hanno predisposto degli spazi per le associazioni che non avessero una sede. Oggi a fronte dei nostri progetti culturali e didattico-culturali, dei giovanissimi soci che sono iscritti all'associazione e di tutto il materiale che abbiamo in archivio, comprese le scaffalature e i pannelli espositivi di nostra proprietà, la necessità di avere questo spazio tutto nostro è diventata vitale.

Nella primavera del 2015 abbiamo deciso, dunque, di sviluppare un progetto ambizioso ed articolato: la creazione di una Mediateca del Fumetto per la nostra città. Geograficamente, siamo a metà strada da due festival di fumetti siciliani in crescita (Etna Comics e Palermo Comic Convention), ed abbiamo la possibilità di creare un polo culturale che abbia il fumetto come protagonista. Noi ci vogliamo provare!

E ci siamo dati una prima scadenza: il 14 maggio 2016, proprio in concomitanza della ricorrenza dei nostri primi 25 anni di esistenza. Se il progetto va in porto saremo la dodicesima struttura di questo tipo in Italia (fonte Annuario del fumetto 2015), la prima in Sicilia.

Dal 27 maggio 2015 ad oggi abbiamo diffuso il progetto: sui social network, con una pagina ufficiale già giunta a quasi 700 like; sul nostro blog www.fumettomania.net e su altri siti; sulla carta stampata (finora 9 articoli dedicati al progetto, tra web, quotidiani locali e riviste nazionali, vedasi immagine allegata), ed abbiamo anche realizzato una prima diffusione del progetto nella nostra città con una brochure nei ritrovi giovanili, nelle edicole e nelle scuole comprensive.
Abbiamo, inoltre, proposto il progetto all'amministrazione della nostra città e di alcune città confinanti, per ottenere da loro almeno il patrocinio dal momento che l'ambito della Mediateca in progetto è sovracomunale.
Inoltre abbiamo inviatati alcune realtà editoriali, bibliotecarie ed associative ad essere nostri partner.

Chi sono i partner di questo progetto?

I partner sono Editori, associazioni e strutture bibliotecarie nazionali, associazione locali ed altri Enti, che ci conoscono e ci stimano da parecchi anni, e che hanno accolto l'invito per diffondere il progetto ed il crowdfunding nei loro canali di comunicazione (social network, blog, siti, carta stampata)..

Alcuni di loro hanno anche donato (e stanno per donare) dei fumetti per la Biblioteca.

I nostri partner sono 40:

- COMUNE DI BARCELLONA P.G. (Messina), Settore II, Cultura e Pubblica Istruzione, patrocinio

- Grafimated/Scuola del fumetto (Palermo)

- NPE, Nicola Pesce editore

- Biblioteca delle nuvole (Perugia)

- Ossidi di Ferro, ass. culturale di Barcellona P.G. (ME)

- Lavieri Edizioni

- ReNoir Comics

- Wow Spazio Fumetto – Museo del Fumetto (Milano)

- Scuola di Fumetto (rivista cartacea)

- Lo Spazio bianco.it (rivista amatoriale online di informazione, critica, approfondimento e divulgazione sul fumetto).

- Alessandro Editore - Fumetti Online e Alessandro distribuzione (Bologna)

- AR Libri, Libreria di Barcellona P.G. (ME)

- Libreria Gutenberg di Barcellona P.G. (ME)

- Mondadori Point, Edicola-Libreria di Barcellona P.G. (ME)

- ANAFI -Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell'Illustrazione (Reggio Emilia)

- L'antro dell'Orco di Messina , è Fumetti, giochi di carte collezionabili, i boardgames ed i GDR, Gadgets e tanto altro!!!

- Fumo di China (rivista cartacea)

- Libreria Antani comics (Terni)

- Museo EPICENTRO di Barcellona P.G. (ME)

- Scuola Italiana di Comix (Napoli)

- Museo del Fumetto Xanadu (Santa Croce Camerina – RG)

- Centro internazionale del Fumetto (Cagliari)

- Associazione culturale HAMELIN (BO)

- NAPOLI COMICON, Salone Internazionale del fumetto

- PALERMO COMIC CONVENTION, Festival internazionale di Fumetti

- Biblioteca Sala borsa – Comune di Bologna

- Diabolik Club (Sassuolo)

- Associazione culturale Luigi Bernardi (BO)

- Associazione culturale Attivamente (Lamezia Terme)

- Cantieri Zeta di Milazzo (ME)

- Centro Fumetto Andrea Pazienza (Cremona)

- COMUNE DI CASTROREALE (ME), settore socioculturale, patrocinio

- BeccoGiallo edizioni

- Tunuè Editori dell’immaginario

- Kleiner Flug - casa editrice

- OraWebTv di Barcellona P.G. (ME)

- COMUNE DI TERME VIGLIATORE (ME), Assessorato servizi socio-culturali, patrocinio

- COMUNE DI MILAZZO (ME) - Assessorato ai Beni Culturali e Pubblica Istruzione, patrocinio

- Associazione culturale “L'ARTE DELLE NUVOLE di Trebisacce (Cosenza)

- ETNACOMICS - II Festival internazionale del fumetto e della cultura pop (Catania

Gli artisti che hanno aderito al progetto

Al progetto hanno aderito anche tanti disegnatori i fumetti che hanno messo a disposizione alcune loro opere (46 opere tra tavole a fumetti ed illustrazioni inedite, finora), per la campagna di Crowdfunding, e che stanno diffondendo il progetto e la raccolta fondi.

Gli artisti che hanno partecipato al progetto umanitario "Sulla stessa barca" e le cui opere sono inserite tra i premi del crowdfunding sono: ROBERTO DE ANGELIS, SIMONE BIANCHI, LUCA SALVAGNO, SAL VELLUTO, WALTER VENTURI, EUGENIO MATTOZZI, NICOLA GENZIANELLA, GIANNI SEDIOLI, GIUSEPPE PALUMBO, VAL ROMEO, LOLA AIRAGHI, GIULIANO PICCININNO, FABIO CELONI, R. COLOMBO-F. PACIARONI, DANIELA VETRO, MASSIMO ASARO, ELISABETTA BARLETTA, MAURO LAURENTI, ELECTRIC SHEEP COMICS, DAVIDE PERNOTTI, MARCO ROVERONI, FRANCESCO CONTE, ANTONELLA VICARI, PAOLO MURGIA, ALESSANDRO BORRONI, MAURIZIO GEMELLI, RICCARDO GUARDONE e SALVO CONIGLIONE.

Gli artisti che hanno invece messo a disposizione delle loro opere specificatamente per il progetto della Mediateca del Fumetto e le cui opere sono inserite tra i premi del crowdfunding sono: GIUSEPPE PALUMBO, LUCA STRATI, GIANCARLO OLIVARES, STEFANO CASINI, LELIO BONACCORSO, GIANLUCA GUGLIOTTA, LUIGI SINISCALCHI, EUGENIO MATTOZZI, EDYBERTO (EDYM) MESSINA, ELISABETTA BARLETTA, MICHELA DE DOMENICO, GIUSEPPE GUIDA, UGO (NOOZ) TORRESI, ANNA LEOTTA, SALVO DI MARCO, FRANCESCO PACIARONI e LUCA BERTELE'.

L'associazione culturale Fumettomania Factory ringrazia tutti gli autori sopraindicati pe rla stima e la fiducia che ci hanno concesso.

Se altri artisti aderiamo al progetto, inseriremo le loro opere durante la campagna stessa.

PRECISAZIONE IMPORTANTE

Nella pagina dedicata alle ricompense sono state inserite (al momento del lancio del crowdfunding), quattro fasce di premio : 100 - 130 -180 e 250 euro, contenenti gruppi di opere originali, già consegnate dagli artisti.

In questo momento mancano nella pagina delle ricompense: le opere e le miniature dei seguenti autori:

LUCA BERTELE' (illustrazione in B/N e colori)

LELIO BONACCORSO (tavola dalla graphic novel ”Jan Karski”)

GIUSEPPE GUIDA (Storia a fumetti di 4 tavole )

GIANCARLO OLIVARES (2 tavole a fumetti:una di Lazarus Ledd ed una di Nathan Never)

GIUSEPPE PALUMBO (tavola dallo speciale Diabolik del 2008, “Gli occhi della pantera”)

ed ancora quelle di GIANLUCA GUGLIOTTA, EDYBERTO (EDYM) MESSINA, UGO (NOOZ) TORRESI,

e ANNA LEOTTA

Quegli autori che hanno già consegnato l'opera ed indicato il prezzo, saranno inseriti nel primo UPDATE al progetto che faremo il prossimo 13 marzo.

1453737737037660 dscn8438

Un progetto a cura di

Mario Benenati

Classe 1967, sono laureato in Architettura, leggo e colleziono fumetti dal 1977. Creo la fanzine Fumettomania nel 1990 e l'anno dopo, a supporto della fanzine, ho creato l’Associazione Culturale "Laboratorio Giovani Esordienti", poi diventata, nel 2012, Fumettomania Factory. Dal 2002 curo il sito dell'associazione.
Ho scelto il crowdfunding, per questo progetto, perché il solo sostegno dei soci non basta, e ci affidiamo ai 500 circa amici della provincia di Messina ed in giro per l'italia.