Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Editoria, Cinema, Viaggi
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Prima che il tempo ne cancelli le orme

Vogliamo portare in scena un testo che racconta un caso di malasanità

615€
Chiuso il 04 apr 2016
24%
2.500€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Prima che il tempo ne cancelli le orme

Vogliamo portare in scena un testo che racconta un caso di malasanità

615€
Chiuso il 04 apr 2016
24%
2.500€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Il progetto

Ciao,

Siamo quattro attori tarantini che hanno deciso di raccogliere una sfida. Nel 2013 la stimata scrittrice Lucrezia Maggi, organizzatrice del Premio Letterario Nazionale Città di Taranto, ha pubblicato un libro di memorie dal titolo “Prima che il tempo che il tempo ne cancelli le orme”, edito da “PrintMe”, uno struggente e commovente racconto del caso di malasanità che vide protagonista sua madre.

Una storia in cui ognuno di noi potrebbe rispecchiarsi.

I proventi sono stati devoluti al progetto “I due volti della sanità”, Tribunale dei Diritti del Malato, del movimento di partecipazione civica “Cittadinanzattiva Onlus".

In Italia ogni due giorni c’è un caso malasanità, ci sono 329 morti in due anni. E’ inaccettabile.

Sono state vendute migliaia di copie, la scrittrice ha raccontato la propria testimonianza in giro per l’Italia, raccogliendo consensi e menzioni. Adesso il suo desiderio sarebbe quello di portare sul palco la sua opera, per continuare a raccontare la sua storia a teatro.

Al di là della valenza artistica che vorremmo attribuire a questo progetto, ci piacerebbe continuare a denunciare, tenere sempre viva l’attenzione, stimolare un continuo confronto, riflettere.

Perché mettere in scena questa storia?

Perché il teatro, con il suo linguaggio autentico, i colori, le luci, i suoni e i movimenti, vuole interpretare e approfondire una tematica reale lasciando il segno, sempre alla ricerca della verità.

Sosteneteci, contiamo su di voi!




Come verranno investiti i fondi raccolti

Ora entriamo noi in scena noi : Lucrezia ci ha chiesto di rendere possibile questo suo sogno. Noi crediamo in questa sfida ma abbiamo bisogno del vostro contributo per coprire le spese di allestimento e produzione, che abbiamo quantificato in 2.500 euro.

Chi c'è dietro al progetto

“Il Luogo dei possibili” è il felice punto di incontro di quattro attori con diversi backgrounds artistico-culturali ma con la stessa, identica passione per il teatro.

Axel Caponio, 39 anni, di Taranto, Laurea in Pedagogia, laureando in Lettere moderne ad indirizzo teatrale, ha alle spalle una lunga serie di esperienze legate alla formazione teatrale e cinematografica con professionisti di comprovato valore nazionale (e, di recente, internazionale), sperimentando la tecnica attoriale secondo approcci diversificati.

Michele Bramo, svolge da diverso tempo attività teatrale collaborando a vario titolo con diverse realtà artistiche della regione Puglia (teatro Crest, Koreja, Teatro delle Fede, Teatro delle Forche, Zero Meccanico Teatro, Tessuto Corporeo) e venendo a contatto con molteplici registi ed autori. In campo cinematografico ha preso parte a diverse pellicole e spot pubblicitari (“ Il paese delle spose infelici” di Pippo Mezzapesa, “Stella Maris” di Giacomo Abruzzese, “Allacciate le cinture” di Ferzan Ozpetek, “Nuova Lancia Ypsilon” di Ago Panini)

Daniela delle Grottaglie, Laureata in BENI CULTURALI, si è formata quasi 20 anni fa con il Teatro Blitz dell’Associazione Fondo Verri di Lecce con Piero Rapanà. 4 anni tra laboratori e collaborazioni in lavori teatrali. Frequenta laboratori formativi con Enzo Garinei e Fioretta Mari, Maurizio Micheli e Cinzia Berni, Alessandro Langiu, Valerio Tambone, Barbara Amodio, Roberto Corradino-Reggimento Carri, Cantieri Teatrali Koreja, Teatro Crest, Fabrizio Saccomanno, training attoriale e Script Analisys- metodo Strasberg - diretto dal maestro Michael Margotta, stage metodo Stanislavsky con Natalia Florenskaia e seminari di TeatroDanza Urbano con Alberto Cacopardi - metodo Tessuto Corporeo. “Premio Prova d’Attore 2008” ex aequo come miglior attrice al Siddharta Summer Festival.

Fabiana Salentino, "il teatro mi ha insegnato il ritmo, le pause, i silenzi, il movimento, il senso dello spazio, una differente visione delle cose". A far data dal 1999 ad oggi ho collaborato a vario titolo con il CREST soc. coop. a.r.l. (cooperativa di ricerca e sperimentazione teatrale) di Taranto in qualità di attrice in diverse rappresentazioni teatrali e come allieva ai laboratori sulla formazione dell’attore avendo come docenti artisti come Virgilio Sieni Davide Jodice, Marina Rippa, Maria Maglietta, Marco Balliani, la compagnia teatrale dei Motus, Elisa Barrucchieri, Fabrizio Saccomanno.



1451499398121626 sipario 1

Un progetto a cura di

Il luogo dei possibili

Siamo quattro attori tarantini che amano le sfide. In questi anni abbiamo accumulato diverse esperienze nel mondo del teatro ma conserviamo intatto l'entusiasmo per ogni nuovo progetto e lavoro.


Italia