Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Arezzo
Arte
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Dodiciore12 dall'alba al tramonto

Un fotolibro per aiutare i bambini rimasti orfani a causa dell'Ebola

115€
Chiuso il 23 feb 2016
3%
3.000€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Dodiciore12 dall'alba al tramonto

Un fotolibro per aiutare i bambini rimasti orfani a causa dell'Ebola

115€
Chiuso il 23 feb 2016
3%
3.000€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Chi sono e cosa voglio fare

Mi chiamo Alessandro Ciolini e sono un fotografo Toscano.

Di recente ho proposto a Street Child Italia (filiale Italiana dell'organizzazione Inglese Street Child UK con sede a Londra) un Reportage sulla problematica attuale della Sierra Leone: I bambini orfani di Ebola. Il Reportage ripercorrerebbe, concentrandolo nelle 12 (dodici) ore di luce della Sierra Leone, il lavoro svolto dall'organizzazione, le problematiche incontrate, le famiglie affidatarie, i bambini ecc.. La mia idea è quella di vivere con loro, per il tempo necessario (circa un mese), e supportato dall'organizzazione, creare una serie di foto. Queste foto poi saranno scelte con attenzione al fine di crearne un libro, (ovviamente non solo un libro, saranno anche usate dall'organizzazione per le loro campagne di sensibilizzazione, sotto forma di manifesti ecc..). Libro composto da immagini e testi che spiegheranno il problema in modo diverso, ma chiaro.

Street Child ha contatti con: Rai 2 (dove hanno anche avuto un servizio sul programma, Rai 2 Storie) con Repubblica e con National Geographic. Insomma non mancherebbe l'opportunità di un ritorno di immagine.

Le città dove passerò sono molte, specie la zona più colpita dal virus; Kenema, Pujehun, Pendembu, Barma e altre. Ciò di cui abbiamo bisogno è il poter coprire le spese che riguardano il mio spostamento in Sierra Leone, visti e vaccini obbligatori e spese generiche. Facendo i conti ho capito che per questo progetto saranno necessari 2500 Eur (euro).

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi saranno esclusivamente utilizzati per il biglietto aereo per la Sierra Leone, per i visti/vaccini. Per il viaggio aereo i prezzi sono vari, ma scegliendone uno:

Partenza 01 Marzo 2016 - Ritorno 01 Aprile 2016 / Firenze Peretola - Freetown Lungi Int. con la Brussels Airlines / Andata e Ritorno il prezzo è Eur 1002,88.

Il prezzo dei visti invece è di Eur 135.

La città di riferimento come partenza è Kenema e ci sarà bisogno di uno spostamento dall'aeroporto di Freetown, con un trasferimento di circa 300km, noleggiando auto e autista.

Poi giornalmente ci sarà bisogno di un auto e di un autista per gli spostamenti tra i vari villaggi.

Per quello che riguarda l'attrezzatura fotografica, ho due macchine fotografiche e 4 obiettivi, ma l'idea è quella di fotografare anche in analogico. Mi porterò dietro una Canon 1D degli anni '90 ma dovrò acquistare un obiettivo 50mm f1.8, e necessariamente acquisterò un hard disk esterno da 1Tb che servirà a salvare le immagini digitali create giornalmente.

Chi c'è dietro al progetto

L'idea è mia (Alessandro Ciolini) ma sono riuscito a coinvolgere l'organizzazione Street Child, che mi aiuterà e supporterà nella mia idea, anche perché con questo libro, sensibilizzerà ancor di più l'opinione pubblica sulle attuali problematiche della Sierra Leone.

Street Child Italia è la filiale italiana dell'organizzazione inglese Street Child, con sede a Londra.

Dal 2008, Street Child lavora in Sierra Leone creando opportunità educative per alcuni dei bambini più vulnerabili al mondo - quelli che dipendono dalla strada per la loro sopravvivenza. Lavorando in stretto contatto con il nostro staff locale, l'organizzazione e' cresciuta notevolmente dal 2008; dalla gestione di un progetto con 100 bambini al Nord della Sierra Leone si e' stabilita come una delle ONG più attive, con più di 30 progetti avviati nella regione.

L'obiettivo principale di Street Child e' di inserire i bambini di strada in un nucleo familiare che li protegga e supportare le famiglie nel garantire l'accesso all'educazione.

Street Child Italia, e' un'organizzazione no-profit che garantisce l'accesso all'istruzione ai bambini più vulnerabili in Sierra Leone.

I principi fondamentali su cui si basa il lavoro di Street Child Italia sono sostenibilità, partecipazione locale ed efficienza economica. Focalizzandosi su ogni aspetto dei bisogni di una famiglia, l'azione parte dal basso, per assicurarsi che ogni unità supportata abbia la massima capacità di mantenersi in futuro.

Attraverso la collaborazione con partner locali, che sono responsabili dell’implementazione dei progetti e che agiscono a stretto contatto con le comunità e le autorità locali, negli ultimi cinque anni Street Child ha reinserito più di 20.000 bambini nel sistema educativo del Paese, diventando l’organizzazione più strutturata e presente sul territorio.


DOVE LAVORA STREET CHILD

sierraleonemap.jpg


Street Child e' attiva dal 2008 in Sierra Leone, in questi anni ha costruito una grande presenza, lavorando dove il bisogno è maggiore e dove l'aiuto delle altre ONG e istituzioni è spesso minore.

In soli cinque anni, ha ricongiunto circa 2.000 bambini che vivevano in strada con le loro famiglie e abbiamo garantito a più di 20,000 l'accesso all'educazione.

Dal 2012, Street Child ha condotto varie ricerche a scopo di identificare quali paesi dell'Africa Occidentale necessitano di aiuto e dello sviluppo del modello creato Sierra Leone.

1450785914127337 ciolini

Un progetto a cura di

Alessandro Ciolini

Mi faccio prendere molto dalla passione, seguo delle regole, che forse la fotografia moderna in questo momento non sta seguendo, mi faccio trasportare dall'emozione che provo vedendo un'immagine degli anni passati. Ed è questo che faccio, le mie immagini ripercorrono quella vecchia strada, sperando che un giorno, qualcuno si volti indietro e si accorga ciò che stiamo gradualmente perdendo.


Arezzo