Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Venezia
Civico
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

DON’T WASTE VENICE #CleanupVenice

Sostieni anche tu DON’T WASTE VENICE – #CleanUpVenice Campagna per il monitoraggio e la raccolta dei rifiuti galleggianti a Venezia

1.010€
Chiuso il 29 dic 2015
Concluso
Tutto o niente
Obiettivo: 9.000€

DON’T WASTE VENICE #CleanupVenice

Sostieni anche tu DON’T WASTE VENICE – #CleanUpVenice Campagna per il monitoraggio e la raccolta dei rifiuti galleggianti a Venezia

1.010€
Chiuso il 29 dic 2015
Concluso
Tutto o niente
Obiettivo: 9.000€

Di cosa si tratta

Venezia e la laguna (Patrimonio Mondiale dell'UNESCO) con il loro delicato ecosistema sono oggi aggredite da un enorme quantità di rifiuti che la pongono ad alto rischio ambientale.

Legambiente Venezia ed Ispra Chioggia (Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale), grazie al progetto europeo DeFishGear -- hanno elaborato e realizzato la prima campagna di monitoraggio dei rifiuti galleggianti nei canali di Venezia, “Don't Waste Venice” con l'idea di ricercare più informazioni sulla tipologia di rifiuti abbandonati e sensibilizzare cittadini e turisti. I risultati ad oggi sono impressionanti: nei canali galleggia 1 rifiuto ogni 10 metri ! Un enorme danno per la bellezza di Venezia e per la salute dell'ecosistema lagunare! Il progetto ora è terminato ma la campagna "Don't Waste Venice" deve proseguire! Abbiamo bisogno di maggiori dati scientifici e contestualmente di maggior coinvolgimento e consapevolezza da parte di tutti per risolvere il problema e rendere più bella e pulita Venezia.

Il nostro obiettivo è quindi quello di replicare le attività di “Don't Waste Veniceallargando il monitoraggio e raccolta rifiuti alle aree interne della laguna, a partire dalle aree ricomprese nel Parco Regionale di interesse locale della Laguna Nord (recentemente istituito dal Comune di Venezia).

Soprattutto però vogliamo coinvolgere cittadini e turisti nella raccolta di rifiuti galleggianti, sommersi ed arenati nelle aree lagunari interne attraverso azioni di volontariato nazionale ed internazionale e diffondere buone pratiche, per una responsabilizzazione collettiva.

Azione 1 #MapTheWaste

Monitoraggio e Mappature delle dei rifiuti in città e nei principali canali lagunari e isole minori. Il campionamento e la ricerca si svolgeranno attraverso due campagne di raccolta dati tra maggio e novembre 2016

Il monitoraggio verrà effettuato sia dall’acqua con una imbarcazione tipica veneziana (Topetta), che da terra, ove possibile, e sarà accompagnato da una campagna informativa e divulgativa per il coinvolgimento dei cittadini e dei turisti organizzate dai volontari locali ed internazionali di Legambiente Venezia. Il monitoraggio proseguirà in collaborazione con Ispra di Chioggia ed in sintonia con le modalità e gli obiettivi del progetto DeFishGear.

Azione 2 #CleanUpVenice

Giornate di pulizia della laguna con volontari nelle zone sensibili mappate dal monitoraggio

Il monitoraggio effettuato nella prima fase della campagna permetterà di avere una panoramica più chiara della tipologia di rifiuti presenti. Le campagne svolte durante il 2015 hanno già fornito una prima fotografia della situazione, evidenziando come la percentuale maggiore di rifiuti presenti sia rappresentata dalla plastica (bottiglie e imballaggi per la maggior parte), ma anche lattine di alluminio, assorbenti, tamponi di legno, pneumatici, mozziconi di sigarette, ecc.

Nelle isole il compito diventa più difficile dal momento che sarà più comune trovare rifiuti ingombranti (frigoriferi, forni, materassi, divani, ferri da stiro, ecc).

In entrambi i casi saranno raccolti separatamente tutti i materiali riciclabili e quindi smaltiti in modo appropriato.

Saranno utilizzate per la navigazione le barche tradizionali appartenenti a Legambiente Venezia e ad altre associazioni partner e gruppi locali che si occupano di voga e tradizioni veneziane. Attività di recupero si svolgeranno anche attraverso azioni specifiche, come campi di lavoro e campagne internazionali come Puliamo il Mondo o della Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti.

Azione 3 #Islands4All

Campagna per il recupero ambientale e sociale di 4 isole minori della laguna di Venezia.

Dopo aver raccolto tutti i rifiuti, prenderà il via una successiva azione di recupero ambientale. Anche in questo caso con metodi tradizionali (grazie alla pluriennale esperienza e know-how di Legambiente) e grazie alla partecipazione di cittadini e volontari dell'associazione sarà rimossa la vegetazione invasiva presente nelle quattro isole di San Secondo, Sant'Andrea, San Giacomo in Paludo e Isola dei Laghi . A completare questo recupero un appello ai cittadini e ai turisti di visitare e godere delle isole e per incentivare saranno installati tavoli pic-nic, sedie da giardino, bidoni della spazzatura. Le opere saranno realizzate secondo i principi di “Arte in Natura” per incentivare cittadini e turisti a visitare e godere delle isole. Ogni opera sarà realizzata con materiali completamente degradabili, autoctoni, vivrà un tempo limitato e circolare, esprimendosi spontaneamente per poi ritornare alla Natura con il passare delle stagioni.

Le azioni di raccolta dei rifiuti e di ripristino dell'isola saranno effettuate attraverso l'organizzazione di diverse attività di volontariato:

  • Ciclo di 4 campi di lavoro: Campi di volontariato nazionali ed internazionale della durata di 15 giorni. Tra maggio e settembre 2016.
  • Giornata Internazionale della Gioventù: il 12 agosto 2016.
  • #CleanUpVenice Aka Clean Day: 4 date specifiche in cui sarà chiamata la cittadinanza a contribuire alla raccolta dei rifiuti ed al ripristino della laguna. Le date saranno distribuite per tutto il periodo di durata del progetto, tra giugno e novembre 2016.
  • Puliamo il Mondo – Clean Up the World: ultimo fine settimana di settembre. Durante questa campagna, le scuole del territorio saranno invitate a partecipare alle attività di raccolta dei rifiuti a Venezia.
  • Spiagge & Fondali Puliti – Clean up the Med: penultimo fine settimana di maggio. Durante questa campagna si organizzerà la pulizia straordinarie dei fondali della laguna di Venezia.

Il tuo contributo è importante!

Sostieni e diffondi la nostra campagna, la laguna come il mare è un bene comune e il supporto di tutti è importante!!!

I contributi raccolti grazie alla campagna verranno usati per:

  • acquistare le attrezzature necessarie a realizzare la campagna (retini, guanti, sacchi per la spazzatura ..);
  • la copertura dei costi di elaborazione scientifica dei dati raccolti;
  • la manutenzione delle nostre barche in legno e per il carburante;
  • l'organizzazione e l'ospitalità dei volontari nei campi di volontariato previsti;
  • preparare ed animare le giornate di volontariato #CleanUpVenice;
  • la comunicazione e la promozione di materiale informativo e la realizzazione di gadget;
  • la produzione del dossier finale di Don't Waste Venice!
1447355173467198 legambiente

Un progetto a cura di

Legambiente Venezia

Le attività che organizziamo sono frutto dell'impegno volontario di cittadini che con tenacia, fantasia e creatività si impegnano per tenere alta l'attenzione sulle emergenze ambientali del Paese. Tratto distintivo è l’ambientalismo scientifico, ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili.

Venezia
Potrebbe interessarti anche