Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

INFERNO: il videogioco di Feudalesimo e Libertà

La campagna per realizzare un action adventure RPG ambientato nell'Inferno della "Divina Commedia quasi mille anni dopo"

10.607€
30% di 35.000€
17 dic 2015
Data chiusura
Postepay Crowd
Scaduto

INFERNO: il videogioco di Feudalesimo e Libertà

La campagna per realizzare un action adventure RPG ambientato nell'Inferno della "Divina Commedia quasi mille anni dopo"

10.607€
30% di 35.000€
17 dic 2015
Data chiusura
Postepay Crowd
Scaduto

Dona il tuo 8 x mille a Feudalesimo e Libertà

Come avrete compreso, cari Sodali, Lo Imperatore ha comandato l'inizio di una raccolta fondi pe' finanziare una nuova crociata. Questa volta non ci dirigeremo verso la Terra Santa a bordo del naviglio Costa Crociate ma salperemo tra le nefandezze tecnologiche dello muderno mundo pe' realizzare uno novello videogiuoco ambientato negl'Inferi.

Perché un videogiuoco sulla Divina Commedia?

Come taluni di voi sapranno, Feudalesimo e Libertà ha aggiornato l'Inferno scritto dal Sommo Vate Alighieri all'interno della trilogia "La Divina Commedia quasi mille anni dopo". Nel tomo si descrivono le pene e i supplizi che subisce all'Inferno chi in vita non ha seguito i dettami voluti dallo Imperatore. I primi due volumi della trilogia infernale sono stati pubblicati, mentre il terzo ed ultimo tomo vedrà la luce l'anno venturo.

Nel frattempo, Lo Imperatore ha ritenuto opportuno favorire la diffusione della sua favella anche tra quei sodali che, giustamente analfabeti in quanto plebei, non sanno leggere. Inoltre sono sempre più numerosi quei vergafanciulli che prediligono li videogiuochi allo sano laboro nei campi: con questo strumento la voce di Aquisgrana giungerà anche a loro, convertendoli.

INFERNO sarà quindi il videogame ispirato ai libri di FEL, che vi permetterà di fronteggiare sia i dannati descritti nei tomi, sia molti altri che per ragioni di spazio, o per pigrizia dei monaci ammanuensi, non fu possibile citare. Schiaffeggiare Silvius, Cavalier Breve da Hardcore, affondare il vascello "Costa Discordia" di Capitan Schettinus o far uscire di senno il Grillide pentastellato, diverrà realtà con questo videogiuoco.

IL GIOCO

Prototipo arena 4 vs 4

Intendiamo realizzare un'adventure RPG di circa 20 livelli, che vi permetterà d'impersonare il protagonista "Durante" in un viaggio tra i diversi cerchi infernali, dove incontrerete frotte di dannati e demoni da pugnare costantemente. Il gioco sarà fruibile nella modalità avventura sia in versione "giocatore singolo" che "cooperazione" dove i giocatori potranno impersonare anche Piero Angela per supportare il protagonista.

Nella modalità arena si potranno fronteggiare tra loro fino a 4 pugnatori e sarà possibile utilizzare tantissimi dei personaggi incontrati nella modalità avventura.

L'ambizioso traguardo di 35.000 € non sarà tuttavia sufficiente a garantire quella varietà che vorremmo invece offrire a tutti voi. Per questo ci siamo posti ambizioni ben più grandi, per garantire un prodotto finale d'eccellenza, che ambisca a varcare i confini nazionali fin'oltre le colonne d'Ercole.

I livelli proposti, il numero di nemici, le zone segrete, le armi, la varietà di ambientazioni e scenari, dipenderanno tuttavia dalla quantità totale ottenuta con questa raccolta fondi. Uno scorcio dei livelli e delle ambientazioni che vorremmo realizzare include:

  • La selva oscura coi guitti in fila pello novo EgoPhono
  • L'ingresso dell'Inferno
  • Il cerchio degl'ignavi
  • Il cerchio dei golosi
  • Il cerchio dei lussuriosi
  • Il cerchio degli avari
  • il cerchio degli iracondi
  • il cerchio dei violenti
  • il cerchio degli eretici
  • le malebolge
  • il pozzo dei giganti (i superbi)
  • il nono cerchio infernale (col lago ghiacciato e il cono finale)

Se raggiungeremo la soglia dei 50.000 €, per esempio, potremo garantire più livelli. In questo caso, il cerchio dei violenti potrà essere diviso nei tre gironi che lo compongono: i violenti contro gli altri, contro sé stessi e contro natura et arte. Troveranno così spazio anche personaggi come Carolo de' Conti "Il rinnegato" che, nato con colorito pallido, utilizzò un sortilegio per ottenere una carnagione moresca o Ozzi Osborneo, coi suoi occulari da iettatore.

Se raggiungeremo soglie ancora più consistenti potremo fronteggiare il mefistofelico Stefano Mansioni, produttore degli orpelli con l'effige del Pomo morsuto, invadendo il suo territorio e facendo approdare il videogiuoco sugli egophoni, egopaddi, egopadelle ch'elli ha creato.

Le immagini e il video sottostante sono a scopo evocativo e fanno parte del prototipo multiplayer presentato al Lucca Comics & Games 2015 per l'esordio di questa campagna di crowdfunding.

MAGNE RICOMPENSE PE' SODALI GENEROSI

Con l'otto per mille a Feudalesimo e Libertà ambiamo a vessare la plebaglia come giustamente merita, onde raccogliere quanto necessario a realizzare il videogiuoco sotto la saggia guida dei pochi sodali che dirigono l'Impero sulle spalle dei tanti glebaioli. Tuttavia l'Imperatore è magnanimo e ha ritenuto doveroso premiare i tanti sostenitori con premi degni della fiducia riposta nel progetto.

Buona parte della cifra raccolta sarà dedicata proprio alle ricompense previste dai vari pacchetti che trovate qui a destra. Lo sviluppo del videogiuoco richiederà almeno un anno e nel frattempo abbiamo ritenuto importante manifestare concretamente l'immensa gratitudine del Consiglio di Corte.

Trovate i dettagli delle varie ricompense qui ma vogliamo comunque citare i principali.

La casacca "Stile Ribaldo" ove è raffigurato Durante, il protagonista del nostro libro, sarà inclusa in quasi tutti i pacchetti con offerta superiore a 40 €: è stata pensata come una casacca ad edizione limitata (non vi sarà modo di ottenerla se non attraverso questa campagna).

Analogamente abbiamo voluto riproporre un grande classico: la casacca "Costa Crociate" torna disponibile per questi 40 giorni in un'edizione rinnovata ed esclusiva. Sul fronte vi è il simbolo qui al lato e sul retro la scritta: "Navighiamo per Convertirvi".

Una grossa novità, che Lo Imperatore non ha mai proposto finora, è il boccale da taberna. Numerosi sono stati i sodali che ce lo hanno richiesto per brindare all'Imperatore e abbiamo quindi deciso di realizzarli per davvero con l'effige: "Peste Colga chi mi lascia vuoto!" - Rabboccare non sarà mai stato così piacevole!

Tra le novità vi sono anche i dagherrotipi da affiggere alle pareti della vostra magione: Lo Imperatore ha fatto realizzare ben cinque manifesti (50 x 70 cm) che allieteranno la vostra vista ogne dì. Questi sono contenuti tutti nel pacchetto Arazzi (tra i 5 quello sulla Cervogia lo trovate anche abbinato al boccale).


Per i sodali più generosi, o semplicemente per gli indecisi, il pacchetto IMPERATORE mette assieme la casacca e la felpa Stile Ribaldo, il boccale e i cinque manifesti.

TUTTI i pacchetti, da quello minimo di 10 € a quello massimo, includono una copia del videogiuoco, che vi verrà fornita non appena lo sviluppo sarà completato. Soltanto chi ha partecipato alla campagna sarà tra i privilegiati che riceveranno le versioni di prova e potranno possedere il gioco in anteprima.


Chi collabora e contribuisce a questo grande progetto?

Feudalesimo e Libertà, il principale artefice di codesto progetto, non ha certo bisogno di presentazioni, dacché ormai li suoi seguaci son numerosissimi: quasi 400.000 sodali seguono la pergamena di FeL su Musoliber (Facebook per i profani), battendosi per il ripristino dei diritti feudali e reclamando servitù della gleba e nuove crociate.La dedizione dei tanti sodali, sovente abbigliati con le celeberrime casacche, è palpabile: nelle locande, nella propria dimora e nel cotidiano viver di ciascuno.

Alla pugna!


La necessità del ritorno al feudalesimo è talmente impellente da costringerci ad utilizzare ogni mezzo, anche li orripilanti strumenti tecnologici, per diffonder le nostre rivoluzionarie idee regressiste. Da qui la decisione di realizzare un videogiuoco, consci del fatto che, una volta realizzato il feudalesimo, distruggeremo li marchingegni a colpi de mazzafrusto.

Tuttavia non siamo certo bravi a fare tutto, per questo il videogame verrà realizzato da due paladini della produzione videoludica italiana: HEARTBIT INTERACTIVE e IVAN VENTURI.

I primi sono degli extra nerd (intraducibile in volgare perché termine mefistofelico) che hanno trovato la luce gratiae alla benedizione imperiale. Diventati celebri pella loro magna opra "Fato e Destino" (noto come Doom & Destiny nella lingua d'Albione), un videoludo ove è necessario giuocare di ruolo et aguzzare l'ingegno pe' superare numerosi grattacapi, sono ora fedeli sudditi d'Aquisgrana.


Il secondo è un pilastro della produzione di videogiuochi nello stivale italico. Egli è noto a molti plebei pella sua intolleranza verso l'eresia ed è produttore e sviluppatore di numerosi titoli, tra cui quello sul celebre Inquisitore Nicolas Eymerich, avventura grafica tratta dal romanzo di Valerio Evangelisti. Col tempo è divenuto egli stesso un inquisitore e si diletta ormai da anni nel vessare la plebe per conto dello Imperatore, cum Sua somma benedictionem.

Ma Lo Imperatore ha annunciato una grande chiamata alle armi pe' questo eventp che ha raccolto a sé numerosi condottieri.

Uno su tutti: DON ALEMANNO, autore di Jenus, che oltre ad aver illustrato i sopraccitati tomi sulla Divina Commedia di FEL, sarà Direttore Artistico del videogiuoco, disegnando e supervisionando la produzione grafica dello stesso.

Col Don condividiamo anche la stessa casa, la casa editrice grazie alla quale la magna opra da noi vergata ha trovato la luce: Magic Press Edizioni, che contribuirà anch'essa a questo progetto.

QAF: Quesiti Assai Frequenti

Q: Oh saggio Imperatore, quando sarà disponibile per noi umili peccatori siffatta magna opra?

R: In occasione dello prossimo Lucca Manuscripti et Ludi 2016 sarà probabilmente disponibile una prima versione giocabile della modalità avventura. Se gli amanuensi verranno frustati molto, forse qualcosina arriverà anche prima.


Q: Oh saggio Imperatore, su quali diabolici strumenti sarà giocabile codesta magna opra?

R: Sicuramente pelli computatori utilizzanti il sistema operativo "Fenestre" di Gugliemo Cancelli et per quelli col Pomo di Stefano Mansioni. Tuttavia est nostro desio poterlo vedere anco sugli intelligo-phoni operanti con l'Androide, sugli egophoni, le egopadelle ecc. L' arrivo dell'orpello sulle varie piattaforme dipenderà dall'esito finale della crociata: se magno risultato verrà ottenuto, il giuoco sbarcherà perfino su quelli arnesi che voi chiamate console, come PS (altresì detta Ludostazione) et Xbox (nota al volgo come Deca-Scatola).


Q: Oh saggio Imperatore, bisogna aver letto li libelli pe' poter giocare a codesto gioco?

R: Certo che no Sodale, l'Imperatore propugna l'analfabetismo e intende realizzare questo giuoco pe' istruire anche i pezzenti che non hanno ricevuto educatione nei monasteri benedettini.


Q: Oh saggio Imperatore, che privilegio avrò nel possedere le versioni di prova e il giuoco in anteprima?

R: Anzitutto potrete rendere salva la vostra anima prima degli altri, il ché non è certo secondario. In secundis avrete l'occasione di seguire colla corte d'Aquisgrana et li sviluppatori le fasi di creazione della magna opra, suggerendo e dando la vostra sulle versioni che via via verranno rilasciate ai sodali che hanno contribuito alla causa. Comincerete quindi a giuocarci ben prima di tanti altri et avrete speso meno fiorini di quanti ne spenderanno quei sodali che non hanno partecipato alla campagna.

1445362933339901 logo

Un progetto a cura di

Feudalesimo e Libertà

Feudalesimo e Libertà è un partito nato nel Dicembre del 2012 per volere dello Imperatore, unico erede del trono d'Europa e diretto discendente di Carlo Magno. Il ripristino dei diritti feudali

L'imperatore governa da Aquisgrana da diversi anni ormai, i suoi emissari hanno condotto importanti crociate, sono ormai appuntamento fisso in numerose fiere come quella di Lucca e sono stati protagonisti della riscrittura "aggiornata" de "La Divina Commedia quasi mille anni dopo".