Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Arte, Musica

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Il teatro dei sogni

Abraxa Teatro organizza a Roma Il Festival Internazionale del Teatro Urbano Improvvisi Urbani nel Giardino degli Aranci

2.547€
101% di 2.500€
01 set 2015
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Il teatro dei sogni

Abraxa Teatro organizza a Roma Il Festival Internazionale del Teatro Urbano Improvvisi Urbani nel Giardino degli Aranci

2.547€
101% di 2.500€
01 set 2015
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Il 21°Festival Internazionale del Teatro Urbano Improvvisi Urbani, organizzato da Abraxa Teatro, è un evento eccezionale per la qualità e la tipologia degli spettacoli; si terrà dal 2 all'11 settembre 2015 presso il Giardino degli Aranci di Roma. Alcuni spettacoli si terranno anche presso il Teatro Abraxa in via Portuense 610 Roma.   

L’idea portante del festival 2015 è il viaggio, nata dall’ipotesi di abbattere i limiti di spostamento sia fisico che intellettuale che caratterizzano la società contemporanea.

Una buona parte di viaggiatori, oggi, si limita ad essere turista, a vedere senza osservare, a vivere la località per il nome con cui l'ha comprata e vivendo delle realtà a se stanti, staccate da quelle del posto in cui si trova.

Con questa iniziativa si vuole dare un senso metaforico forte e sfaccettato a questa idea del viaggio, facendo rivalutare completamente quelle che sono le motivazioni che spingono un individuo a questa esperienza.

La presenza artistica della mente si può ottenere anche immergendo la propria intelligenza in altri contesti, usandola ogni volta in un campo espressivo diverso. In questo modo tutti “i viaggiatori” partecipanti al festival proposto, pubblico e non, diventano comunque attori protagonisti dell'evento in corso e non si limiteranno a prendere visione dell'ambiente che hanno intorno ma scopriranno di esserne necessariamente coinvolti e di dover con esso interagire.


Nell’idea del viaggio è stato scelto di celebrare il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri per il VIAGGIO che per definizione ha compiuto il nostro poeta attraverso i 3 regni ultraterreni.

A queste rappresentazioni sono state affiancate altre esperienze di viaggio in senso stretto o più lato come quelle dedicate all’arte del narrare con interpreti d’eccezione come Ascanio Celestini e non solo, o quelle prodotte da esperienze internazionali come per esempio lo spettacolo, firmato dalla regia di Julia Varley.

Sono 4 gli spettacoli scelti per questa celebrazione: i primi 3 spettacoli, tracciano il viaggio del poeta attraverso i tre regni ultraterreni dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso e lo faranno secondo l’ideazione originale concepita da Emilio Genazzini, Direttore Artistico di Improvvisi Urbani:

- l’Inferno sarà presentato di sera tra le ombre dei lampioni, negli angoli più remoti del Giardino degli Aranci che per l’occasione diventerà la “selva oscura”. Senza coinvolgere il manto erboso gli spettatori scopriranno la porta dell’Inferno che si aprirà per permettere al Collectivo Errante di Bogotá di rappresentare con le sue maschere il primo e più periglioso percorso del Poeta con lo spettacolo che si intitola “La Commedia Divina dell’essere umano. Prima parte: Inferno”;

- il Purgatorio sarà invece proposto prima del tramonto, che é uno dei due momenti di passaggio della luce durante il giorno, in quel momento la luce si fa incerta, si possono intravvedere forme e figure, perdendo così l’esatta concezione di altre immagini. Questo vuole simboleggiare il Purgatorio, la luce ancora incerta di chi vi permane e il ruolo di passaggio verso il Paradiso.Lo spettacolo intitolato “Le vie dei canti. Il Purgatorio” proposto da una delle compagnie di teatro all’aperto più importanti della scena italiana, Faber Teater, sarà presentato prima del tramonto con un allestimento che prevedrà un percorso scenico attraverso tutto il giardino citato;

- il Paradiso avrà la particolarità di essere messo in scena nella zona del belvedere, quasi all’alba del giorno indicato da parte della compagnia Eleusis Teatro che in questa occasione presenterà la prima del suo spettacolo “Empyrios. Viaggio verso la luce”. Anche in questo caso la luce corrisponderà alla narrazione di Dante, pertanto l’inizio dello spettacolo previsto poco dopo l’alba darà agli spettatori la possibilità di sentirsi avvolti dalla piena luce del giorno appartenente alla piena luce del paradiso.
“Empyrios” sarà un’altra occasione per conoscere in maniera inconsueta ma con più attenzione il Giardino degli Aranci perché si svilupperà secondo un itinerario ideato dalla compagnia Eleusis che culminerà alla terrazza del belvedere.

 

Tutta questa organizzazione vuole essere espressione di un disegno artistico ben preciso come pure la pianificazione degli altri allestimenti (palco/palchi non sono previsti) all’interno del giardino, che romperà l’organizzazione dei luoghi e degli orari fissi appartenenti alle edizioni precedenti del festival. Gli spazi centrali del Giardino degli Aranci, saranno utilizzati insieme ad altre parti del parco e la suddivisione nelle usuali fasce orarie, 21:00 e 22:00, sarà superata da un’organizzazione più globale del tempo che comunque rispetterà le indicazioni dell’Amministrazione Comunale riguardanti il Giardino degli Aranci.

Il quarto spettacolo dedicato al 750° di Dante é una performance che vuole creare un originale un ponte/parallelo tra due poetiche, quelle di Dante e Belli.


Frammenti soqquadri Abraxa - Festival teatro urbano Roma


Il festival quest'anno ha bisogno del vostro aiuto, dato che i fondi messi a disposizione non sono sufficienti. Volete aiutarci a realizzarlo?

Abraxa Teatro, compagnia internazionale di sperimentazione teatrale, dal 1979 è impegnata per la valorizzazione del teatro contemporaneo. In particolare lavora per un’integrazione del teatro di ricerca nel tessuto sociale attuale, dando importanza specificamente al rapporto di comunicazione tra lo spettatore e l’attore. Comunicazione che crea uno “stato di crescita culturale” reciproca, avvalendosi del godimento artistico che suscita la fruizione dell’evento spettacolare. Per questi motivi la compagnia è stata sostenuta dal Ministero degli Affari Esteri ed è stata riconosciuta e finanziata dal 1998 dal Ministero per i Beni Culturali in qualità di Teatro di Innovazione e di Ricerca.


 SitoFacebook

1441649740598614 abraxateatro

Un progetto a cura di

abraxateatro

Emilio Genazzini Direttore artistico della compagnia Abraxa Teatro. Alla fine del 1977 muove i primi passi nel teatro come autodidatta e costituisce nel 1979 l’Associazione La Capriola con l’intento di trasfondere il sentimento artistico in un’attività costante.Nel 1981 fonda la compagnia Abraxa Teatro. E' Direttore Artistico del “Festival Internazionale del Teatro Urbano” di Roma, progettato e realizzato la prima volta nel 1994 e da alcuni anni denominato “Improvvisi Urbani”.

Seguici su