Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Civico, Tecnologia, Viaggi
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

BabyGuest: viaggiare è un gioco da bambini

La piattaforma di noleggio di attrezzature per l’infanzia che aiuta le famiglie in viaggio e gli hotel che le ospitano

10.040€
100% di 10.000€
22 ago 2015
Data chiusura
UnipolSai Future Lab
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

BabyGuest: viaggiare è un gioco da bambini

La piattaforma di noleggio di attrezzature per l’infanzia che aiuta le famiglie in viaggio e gli hotel che le ospitano

10.040€
100% di 10.000€
22 ago 2015
Data chiusura
UnipolSai Future Lab
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Passeggino, culla, seggiolino, scaldabiberon e molto altro ancora. Quando si parte con i figli piccoli tutto sembra indispensabile, che sia per un viaggio lungo o per un semplice week-end. Ma l’alternativa ai bagagli extra c’è. È BabyGuest, l’unica piattaforma professionale su cui è possibile noleggiare tutte le attrezzature per l’infanzia e acquistare i prodotti di prima necessità avendo la certezza di ricevere tutto a destinazione il giorno e all’ora stabiliti.

BabyGuest non dialoga solo con i consumatori finali. Ha un canale di noleggio/vendita dedicato agli operatori qualificati del segmento turismo. Primi fra tutti: gli albergatori. L’obiettivo è permettere agli hotel di attrezzarsi al meglio per accogliere le famiglie, fornendo loro tutto ciò che serve per soddisfare le esigenze dei piccoli ospiti. Con BabyGuest tutti gli alberghi hanno la possibilità di diventare realmente “kid friendly”.

In pochi mesi dal lancio, già 47 tra villaggi e alberghi di fascia alta e 1.500 appartamenti serviti hanno scelto BabyGuest. BabyGuest è il partner ideale in grado di aiutarli ad accogliere al meglio le famiglie fornendo loro tutto ciò che serve per soddisfare le esigenze dei piccoli ospiti. Tra questi il gruppo Blu Hotels, Planetaria Hotels, Viscardi Hotels e il network di servizi Y-Nos che gestisce appartamenti e ville servite in Italia e all’estero per conto tra gli altri di società del calibro di Halldis e Windows on Italy (gruppo Ferragamo), Novecento Case e Temporary Home. Sono numerose anche le realtà indipendenti che hanno scelto BabyGuest, tra cui Du Lac e Du Parc Resort, situato a Riva del Garda, e la Casa sull’Albero di Malgrate, sul Lago di Como.


Intuito femminile

Nata dall’intuito imprenditoriale di Serena Errico, mamma del piccolo Leonardo e viaggiatrice non stop per impegni professionali, di famiglia o semplice svago, BabyGuest è la risposta ideale per chi vuole concentrarsi sulla sola esperienza di viaggio. Con la consapevolezza che il comfort dei piccoli sarà assicurato al 100%. I prodotti presenti a catalogo rispettano tutti gli standard di sicurezza internazionali e sono accuratamente puliti, igienizzati e imballati dopo ogni utilizzo. Sono inoltre regolarmente revisionati e rinnovati. Altro plus: grazie a una logistica centralizzata, BabyGuest consegna in tutti i Paesi dell’Unione europea.




Semplicità d’uso

Ai genitori che viaggiano con i propri piccoli bastano pochi click per accedere alla piattaforma BabyGuest, selezionare i prodotti necessari e creare la propria BabyBag. I pagamenti avvengono tramite carta di credito o circuito PayPal.

Per le strutture alberghiere le modalità d’accesso al servizio sono due: una “short term” e una “long term”. Nel primo caso BabyGuest, in versione white label, viene integrata nel sito della struttura, affinché sia il cliente stesso a noleggiare ciò che gli serve. Nel secondo caso è l’albergo a noleggiare le attrezzature per un periodo predeterminato decidendo poi se darle in dotazione gratuitamente o riaffittarle con relativo mark-up. Il vantaggio dell’opzione noleggio per gli alberghi è di non avere immobilizzazioni di capitale per merce soggetta a obsolescenza.


BabyGuest per il sociale

Il programma qualità di BabyGuest prevede che le attrezzature noleggiate abbiano un ciclo di vita non superiore ai sei mesi. Sia per quelle a disposizione dei consumatori finali sia per quelle in uso negli alberghi. Siamo fermamente convinti che tale limite sia fondamentale perché il servizio offerto rimanga sempre ai massimi livelli e i prodotti messi a disposizione siano sempre in linea con le tendenze di mercato. Nasce così l’idea di donare alle nostre attrezzature una seconda vita facendo del bene a chi ne ha realmente bisogno.
BabyGuest ha avviato una collaborazione con CasAmica Onlus, una organizzazione di volontariato che dal 1986 accoglie a Milano malati e i loro familiari in difficoltà provenienti da tutta Italia per curarsi negli ospedali della città. Le attrezzature BabyGuest andranno in particolare alla Casa dei Bambini, inaugurata nel 2011 e totalmente dedicata ai piccoli e alle loro famiglie. Inoltre, ogni mese BabyGuest metterà in vendita un gioco ad hoc il cui ricavato andrà al 100% a CasAmica Onlus.


Chi siamo

BabyGuest ha un team snello e dalle competenze complementari. Oltre a Serena Errico, founder, le persone coinvolte sono Zornitza Kratchmarova, che si occupa del marketing e della comunicazione e Martino Spreafico, graphic designer, che si occupa anche delle operations. Ci avvaliamo di risorse esterne per quel che concerne lo sviluppo tecnologico della piattaforma e la logistica.

Ed ecco un breve video con noi 3: chi siamo, i nostri trascorsi professionali e che cosa facciamo per BabyGuest:


BabyGuest
è stata lanciata ufficialmente il 27 marzo 2015 e attualmente è autofinanziata.

Proprio per dare una accellerazione allo sviluppo tecnologico abbiamo deciso di rivolgerci a Eppela e a UnipolSai Future Lab. In particolare, grazie alla raccolta fondi tramite il crowdfunding è nostra intenzione creare l'app di BabyGuest. Crediamo che sia uno strumento indispensabile per rendere l'accesso al servizio più immediato e avvicinarlo alla clientela che utilizza in modo prevalente gli apparati mobili (smartphone e tablet).

La creazione dell'applicazione avrà 3 obiettivi:

1. Permettere agli utenti di prenotare le attrezzature BabyGuest direttamente da smartphone e tablet;

2. Mappare tutti gli operatori "kid friendly" che fanno capo al network BabyGuest, geolocalizzandoli in base alle esigenze del singolo utente;

3. Prenotare direttamente il soggiorno in hotel e ricevere tutto a destinazione nel giorno stabilito.

E' nostra intenzione inoltre procedere all'implementazione del sito e della App Babyguest in più lingue. Al momento la nostra piattaforma è disponibile in italiano e in inglese. Vorremmo tradurlo anche in spagnolo, portoghese, francese, tedesco, russo, cinese e arabo. Per favorirne così la diffusione anche tra una clientela potenziale extra-europea.

Aiutatci a rendere il nostro sogno possibile!




BabyGuest è stata selezionata da Wired Italia tra le dieci aziende che incarnano la voglia di innovare in Italia per il 2015 ed è arrivata in finale al Fattore Mamma Award 2015 per le imprese che meglio rappresentano lo spirito d’iniziativa femminile. È inoltre in lizza per il premio Gaetano Marzotto per l’Innovazione 2015. 

Anche l'accoglienza da parte della stampa e del mondo blogger è stata notevole.

Consultate qui la nostra rassegna stampa



Avete altre domande, curiosità o suggerimenti? Non esitate a scriverci a info@babyguest.com



Sito - facebook -twitter

1441649545624785 babyguest

Un progetto a cura di

babyguest

Sono Serena Errico, ho 39 anni, e sono mamma di un bambino di 3 anni. BabyGuest nasce proprio dall'esperienza personale. Mi sono resa conto di quanto sia difficile spostarsi con un bimbino piccolo e di quanto anche le strutture di fascia alta spesso non siano attrezzate per accogliere i piccoli ospiti. In passato ho lavorato in alcune multinazionali nel settore commerciale. Dopo la maternità, ho voluto rimettermi in gioco e realizzare un progetto in cui credo, che mi coinvolge e mi entusiasma.

Seguici su

Italia