Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
CULTURA, Formazione, Tecnologia

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Un pic-nic… mozzafiato!

Vi raccontiamo una fiaba con un finale a cui non credereste mai: sapete che si può salvare una vita giocando?

8.412€
105% di 8.000€
20 lug 2015
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Un pic-nic… mozzafiato!

Vi raccontiamo una fiaba con un finale a cui non credereste mai: sapete che si può salvare una vita giocando?

8.412€
105% di 8.000€
20 lug 2015
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Ogni anno oltre 400.000 persone in Europa di cui 60.000 in Italia sono colpite da arresto cardiaco improvviso.

“Un numero di persone pari ai passeggeri di due Jumbo Jet muore ogni giorno in Europa per arresto cardiaco improvviso”. (Prof. Bernd BOTTIGER, Past President, European Resuscitation Council).

Questa è un’immagine che rende evidente quanto ampio sia il fenomeno. Ci troviamo di fronte a una vera e propria strage: in Italia più di 160 persone vengono colpite ogni giorno da arresto cardiaco, 1 ogni 1000 abitanti all’anno. Nel 70% dei casi, accanto alla vittima c’è qualcuno che non ha competenze sanitarie ma che potrebbe iniziare le semplici manovre in grado di salvargli la vita.

L’insieme di queste manovre si chiama “rianimazione cardiopolmonare” (RCP).

Se i testimoni di un arresto cardiaco iniziano subito la RCP, prima dell’arrivo dei soccorsi, le possibilità di sopravvivenza della vittima aumentano di due/tre volte. Purtroppo questo accade solo nel 15% dei casi per paura di non sapere cosa fare o di provocare danni. Se riuscissimo ad aumentare questa percentuale dal 15% al 50-60% dei casi, potremmo salvare circa 100.000 persone all’anno.

Questo può accadere solo diffondendo le conoscenze per riconoscere l’arresto cardiaco ed iniziare la RCP.

Nei bambini, una delle cause più frequenti di arresto cardiaco è l’ostruzione delle vie aeree: per questo motivo muoiono circa 50 bambini ogni anno, 1 ogni settimana. Il cibo è il principale responsabile delle ostruzioni, ma anche piccoli oggetti come spille, piccole parti di giocattoli o monete possono causare soffocamento.

Anche in questi casi alcune manovre semplici praticate dai primi testimoni dell’evento potrebbero salvare molte vite.


Italian Resuscitation
Council
, che organizza periodicamente campagne di sensibilizzazione sul territorio italiano  (www.settimanaviva.it) è convinto che l’utilizzo di strumenti multimediali possa aiutare ad aumentare l’attenzione della popolazione generale e dei giovani in particolare nei confronti del tema dell’arresto cardiaco e dell’ostruzione delle vie aeree.

Per questo motivo stiamo cercando di realizzare "Un pic-nic...mozzafiato!", una fiaba multimediale scaricabile gratuitamente su tablet e smartphones per apprendere cosa si dovrebbe fare in caso di arresto cardiaco e di ostruzione delle vie aeree.

           

Per rendere reale questo sogno, IRC si è avvalso della collaborazione di Elastico (elasticoapp.com), un’importante società italiana molto attiva nell’ambito dell’editoria scolastica e pluripremiata a livello internazionale.

La fiaba è dedicata ai ragazzi tra 6-10 anni e sarà distribuita gratuitamente online, su piattaforma iOS e Android su Tablet e cellulari per rendere fruibile la fiaba al più alto numero di persone in Italia e in Europa e sarà disponibile sia in lingua italiana che inglese.

 

I fondi raccolti durante la campagna di Eppela saranno destinati all’implementazione della storia con una sessione dedicata al gioco interattivo, nel quale i bambini potranno imparare, ma soprattutto memorizzare attraverso il gioco, le manovre salvavita sull’arresto cardiaco e sulla disostruzione vie aeree. L’intervento attivo dei piccoli lettori nella dimensione ludica è un sicuro elemento di attrazione per il pubblico in target, oltre che un importante passo psicologico verso la logica dell’intervento. Poche regole, imparate fin da piccoli, non si dimenticano mai più.

 

Partner del Progetto

Elastico (www.elasticoapp.com). Editore digitale pioniere nell’ambito delle storie interattive per bambini, con la prima app, Pinocchio per iPad-iPhone-iPod Touch (2011), ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali e conquistato migliaia di lettori. A questa sono seguiti Il viaggio di Ulisse, i Vitamini e la serie Dadà, premiata con Special Mention al Bologna Ragazzi Digital Award 2015. Per il suo percorso di editoria multimediale Elastico ha vinto il Premio Andersen 2015 – Creazioni digitali.

Valeria Petrone (www.valeriapetrone.com). Nata a Cesena nel 1965. Ha studiato a Milano e a Londra. Dal 1988 il suo lavoro comprende illustrazioni per libri per ragazzi, copertine, quotidiani e periodici. Pubblica in Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia, Giappone. I suoi lavori sono stati selezionati dall′Annual della Society of Illustrators di New York, dall′ Original Art Show di New York, da 3x3 Magazin, American Illustration e dall′Annual dell′ Associazione Illustratori italiana. È membro della Society of Illustrators di New York.

 

facebook IRC - facebook Settimanaviva - IRConcil

1441648138276203 ircouncil2015

Un progetto a cura di

ircouncil2015

Italian Resuscitation Council (IRC) è un’associazione scientifica senza scopo di lucro che conduce da anni un’intensa opera di formazione nel campo della rianimazione cardiopolmonare e delle emergenze cardiorespiratorie (www.ircouncil.org). 
Dal 2013 IRC organizza periodicamente campagne di sensibilizzazione sul territorio italiano: settimana viva (www.settimanaviva.it).

Seguici su