Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Arte, Musica

Widget

Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Testo copiato

Live Cracks: performance site-specific nei teatri anatomici

Il primo progetto di site-specific performance per riscoprire in movimento i rari teatri anatomici ancora esistenti in Italia e nel mondo.

160€
8% di 2.000€
20 ott 2014
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Live Cracks: performance site-specific nei teatri anatomici

Il primo progetto di site-specific performance per riscoprire in movimento i rari teatri anatomici ancora esistenti in Italia e nel mondo.

160€
8% di 2.000€
20 ott 2014
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

L'IDEA

Il progetto Live Cracks è dedicato alla live-performance come strumento per la riscoperta e la valorizzazione dei rari teatri anatomici storici, i luoghi nei quali fiorì lo studio del corpo umano attraverso la dissezione pubblica dei cadaveri, mettendo però al centro corpi vivi in movimento.

La realizzazione dei primi teatri anatomici stabili, a partire dal Rinascimento, rivoluzionò lo studio dell'anatomia e della fisiologia, che per oltre un millennio erano rimaste ferme alle credenze del periodo classico. Nonostante la grande influenza esercitata da questi luoghi, gran parte dei teatri originali sono andati persi o distrutti: soltanto una ventina sono sopravvissuti (un terzo dei quali in Italia) e spesso giacciono dimenticati e sconosciuti.

Con Live Cracks, i teatri riprenderanno vita e, dagli scranni un tempo usati da studenti e professori per assistere alle autopsie dei cadaveri, gli spettatori potranno osservare le performer esplorare gli spazi e l'architettura del teatro in rapporto alle possibilità e ai limiti fisici del proprio corpo, in una celebrazione della vita e del movimento.


Il crack del titolo non sarà dunque quello dello spezzarsi delle ossa durante un'autopsia, ma quello delle articolazioni che scrocchiano in movimento: un modo per ricordare l'importanza dei pionieristici studi sul corpo umano non soltanto per lo sviluppo della medicina, ma anche delle arti, della danza e della concezione stessa dei nostri corpi.

 

IL PROGETTO

Vogliamo realizzare una performance site-specific, ovvero concepita appositamente per lo spazio in cui verrà rappresentata, in ciascuno dei teatri sopravvissuti, sia in Europa che Nord America, ma la fase iniziale (quella per cui abbiamo attivato la raccolta fondi) si concentrerà in Italia, dove l'idea stessa di teatro anatomico stabile è nata e si è sviluppata nelle forme divenute poi un punto di riferimento in tutto il mondo.

L'ideatrice e coreografa del progetto, Milka Panayotova, ne ha avviato la fase preparatoria nel 2013 insieme a un team multidisciplinare di danzatrici, performer, esperti e ricercatori.

Il lavoro di preparazione è culminato con la prima dello spettacolo, presentata al teatro anatomico di Ferrara il 6 marzo 2014.

Il progetto è dunque pronto per essere portato (e sviluppato nuovamente in forma site-specific) negli altri teatri anatomici italiani e abbiamo già avviato contatti e accordi per portare la performance nei cinque teatri attualmente accessibili: Bologna, Padova, Pistoia, Pavia e Lucca (mentre quello di Modena è al centro di un lungo restauro).

 

LA RACCOLTA FONDI

Per realizzarlo, però, ci servono fondi per coprire tutte le spese indispensabili, come trasporti del team e dei materiali nei luoghi delle performance,noleggio o acquisto di attrezzature portatili per audio ed eventuali video (visto che i teatri in genere non hanno né corrente elettrica né illuminazione), comunicazione, costi burocratici ecc.

Inoltre, gli spazi particolari in cui si trovano i teatri (come biblioteche comunali, scuole e ospedali) non ci consentono purtroppo di poter contare su biglietti di ingresso o contributi pubblici.

Per questo abbiamo avviato questa raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding Eppela e contiamo su tutti voi per farcela insieme: ricchi premi vi aspettano e soprattutto la grande soddisfazione di rendere possibile e partecipare a un'esperienza unica!

 

GRAZIE DA TUTTO IL TEAM DI LIVE CRACKS!

 

Milka, Alessandra, Laura, Cristine, Giacomo, Bartleby, Paolo, Daniele, Giacomo, Chiara, Giuseppe.

 

 

LIVE CRACKS

web • Facebook • Twitter

 

 

1441646749821068 milka pan

Un progetto a cura di

Milka Pan

Milka Panayotova è una performance-maker multidisciplinare. I suoi spettacoli e le sue ricerche (sviluppate all'Accademia di Belle Arti di Firenze, all'University of the Arts di Londra, CalArts e in molti altri contesti) si concentrano in particolare su progetti site-specific e partecipativi. Ha ideato e sviluppato il progetto Live-Cracks insieme all'Associazione Tangram e a un affiatato team di performer, artisti e ricercatori.

Seguici su