Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Hy Solar Kit

Come trasformare la tua auto in un veicolo ecologico ad alta tecnologia, riducendo consumi, inquinamento ma non le prestazioni? Con il nostro kit!

1.604€
16% di 10.000€
24 giu 2014
Data chiusura
Postepay Crowd
Scaduto

Hy Solar Kit

Come trasformare la tua auto in un veicolo ecologico ad alta tecnologia, riducendo consumi, inquinamento ma non le prestazioni? Con il nostro kit!

1.604€
16% di 10.000€
24 giu 2014
Data chiusura
Postepay Crowd
Scaduto

FAI IL PIENO CON IL SOLE!

Come trasformare la tua auto in un veicolo ecologico ad alta tecnologia, riducendo consumi ed inquinamento, e senza fare debiti? Mantenendo tuttii vantaggi e l'autonomia dell’auto che hai scelto, ma facendo un bel pieno di energia nella batteria con il sole? E senza sacrificare le prestazioni, anzi con un bel paio di motori elettrici che, oltre a recuperare l'energia delle frenate, ti regalano le prestazioni di una 4x4?

Con il kit HSK, brevettato da un gruppo di ricercatori dell'Università di Salerno.

CHI SIAMO?

Il progetto HySolarKit è stato sviluppato da un gruppo di ricercatori che lavorano presso eProLab (Energy and Propulsion Laboratory, www.eprolab.unisa.it) del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Salerno.

Al progetto lavorano attualmente Ivan Arsie, Mario D’Agostino, Francesco Di Fiore, Vincenzo Marano, Massimo Naddeo, Cecilia Pisanti, Gianfranco Rizzo, Gina Scorziello e Marco Sorrentino, oltre a diversi tesisti.

Il gruppo di ricerca ha ricevuto diversi riconoscimenti e premi per la proposta di kit di ibridizzazione e per le ricerche sui veicoli ibridi-solari, presentate in molte sedi internazionali. Sono numerosi anche gli articoli apparsi sulla stampa e sui media.

Ulteriori dettagli sono al sito www.hysolarkit.com.

LA STORIA

L’idea ci è venuta alcuni anni fa, ed è stata la naturale evoluzione degli studi che abbiamo portato avanti sull’integrazione del fotovoltaico nelle auto: studi che ci portarono a sviluppare un primo prototipo di veicolo ibrido solare, che si cimentò con successo anche nella Targa Florio riservata ai veicoli ecologici!

Da qui l’idea di sviluppare una soluzione che si potesse applicare sulle auto tradizionali, con costi relativamente contenuti: anche perché sarebbe irrealistico pensare di rottamare tutto il parco circolante per convertirsi all’ibrido o all’elettrico, per di più in periodo di crisi!

COME FUNZIONA

HySolarKit prevede l'inserimento di ruote motorizzate elettricamente sull'assale posteriore, l'integrazione di pannelli fotovoltaici flessibili su tetto e cofano, di un pacco batterie addizionale e di un sistema di controllo, che non interferisce con la centralina originale, prelevando i dati dalla porta per la diagnostica (OBD) presente su tutte le vetture moderne.

Durante le frenate, le ruote posteriori permettono di recuperare parte dell’energia che normalmente verrebbe dissipata nei freni, e che invece si può accumulare nella batteria.

I motori elettrici possono poi “collaborare” alla trazione, sgravando il motore tradizionale e permettendogli di lavorare in condizioni di rendimento più elevato: come nei veicoli ibridi, appunto.

La batteria intanto viene ricaricata anche dai pannelli solari, che in una giornata possono raccogliere tra 1 e 2 kWh (a meno che non chiudiamo l’auto in garage, ovviamente!), che è il 20-25% dell’energia richiesta per muoversi un’ora al giorno in città.

In sintesi, ne consegue una riduzione di consumi (e di emissioni inquinanti) di circa il 20%, ed anche di più se ricarichiamo la batteria anche dalla rete elettrica.

Ma i benefici non si fermano al risparmio di combustibile: ridurre l’inquinamento può anche comportare che una vettura classificata come EURO3 possa avere le emissioni di una EURO4, permettendo così l’accesso nelle zone a traffico limitato (ZTL).

Il kit può applicarsi a tutti i veicoli a trazione anteriore, con costi molto inferiori rispetto all’acquisto di un veicolo ibrido (stimiamo un prezzo di vendita attorno ai 3000 €).

A CHE PUNTO STIAMO

Abbiamo fatto qualche calcolo (più di uno: abbiamo presentato i nostri studi sui veicoli ibridi-solari in mezzo mondo…), abbiamo brevettato l’idea ed ottenuto il supporto del Ministero dell’Università, che lo ha finanziato nell’ambito dei “Progetti di Rilevante Interesse Nazionale” (PRIN).

Dopo un paio di anni di lavoro, insieme con i colleghi dell’Università del Sannio, siamo riusciti a progettare e montare il kit su una FIAT Punto. La sperimentazione ci ha permesso di verificare che l’idea è praticabile, che il sistema funziona e che non ci sono criticità significative. Abbiamo ovviamente anche individuato diversi punti da migliorare perché da questo primo prototipo funzionante si possa passare ad un prodotto industriale, da poter vendere ad un prezzo contenuto.

PERCHE’ CI SERVE IL VOSTRO AIUTO?

Per poter continuare il nostro progetto, completare la sperimentazione e passare alla fase di industrializzazione ci servono delle risorse.

Abbiamo messo su una società di spin-off (www.eproinn.com), con cui stiamo provando a candidarci a bandi di finanziamento: queste misure però prevedono un cofinanziamento da parte dei proponenti, dell’ordine almeno del 20-30% dell’importo del progetto, che è al momento fuori della nostra portata.

Chiediamo perciò un supporto economico anche alla comunità di Eppela: il vostro contributo agirà quindi da prezioso moltiplicatore di risorse!

Vi chiediamo di SCOMMETTERE con noi sul nostro progetto: tra le varie modalità di donazione, è prevista la possibilità di prenotare il vostro kit, potendo ottenere uno sconto pari al doppio della somma versata. Un discreto investimento, quindi!

Ogni genere di contributo è bene accetto e per noi molto importante, per due motivi: sia perché può contribuire alla realizzazione del nostro progetto, ma anche perché dimostrerà ai nostri potenziali partner e investitori che quest’idea può avere un mercato e che valga la pena collaborare con noi.

FOCUS RICOMPENSE

Il modo in cui abbiamo pensato di dire grazie è tramite gadget con logo, sconti sull'acquisto del kit se e quando sarà possibile commercializzarlo, webminar, worksohp, possibilità di interagire direttamente con i proponenti anche tramite giri dimostrativi sul prototipo.

In particolare gli argomenti trattati nel webinar e nel workshop sono: i veicoli ibridi, i veicoli ibridi solari, struttura e tecnologia del prototipo di veicolo presentato in questo progetto; la durata in ambedue i casi è 30 minuti circa di presentazione da parte dei proponenti, in più 30 minuti di dibattito tra proponenti e sostenitori; il webminar sarà online, in videoconferanza su skype, in gruppi di massimo 5 persone, in giorni concordati tra sostenitori e proponenti via mail; il workshop sarà tenuto presso l'Università di Salerno, in un giorno concordato tra sostenitori e proponenti. Il workshop in più del webinar comprende la presentazione dal vivo del prototipo.

Tramite ricompense maggiori sarà possibile partecipare ad un "festa" organizzata dai proponenti: si potrà trascorrere mezza giornata con i proponenti, iniziando prima con un workshop, poi una tavola rotonda con i proponenti, un giro sul prototipo dimostrativo. In più insieme alla festa verrà offerto anche un soggiorno per due persone, di una notte, a Salerno, in hotel a 4 stelle. Il giorno della festa verrà concordato tra proponenti e sostenitori.

Ad ogni modo il nostro ringraziamento va a tutti coloro che si interesseranno al nostro progetto, qualunque sia il loro contributo. Grazie!

 

 

LINKS:

Il sito del progetto

Lo spin-off

Premi ricevuti

Un servizio sul progetto della troupe di Sereno Variabile (RAI2)

Il gruppo HySolarKit su Facebook

Rassegna stampa

CV e pubblicazioni del coordinatore

Intervista su Radio Capital

Newsletter del progetto

 

1441646330288645 hy solar kit

Un progetto a cura di

Hy Solar Kit

Napoli 1952. Laurea con lode in Ingegneria Meccanica (Università di Napoli 1975). Ha lavorato presso FIAT Auto, Istituto Motori CNR, Università di Napoli e Università di Salerno, dove è ordinario di Macchine e Sistemi Energetici e Presidente Consiglio Didattico in Ingegneria Meccanica e Gestionale. Numerosi incarichi e premi internazionali. Responsabile Piano Energetico di Salerno. Oltre 150 articoli su energia e trasporti. Musicista ed autore di saggistica e narrativa (www.gianfrancorizzo.it).

Seguici su