Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Cirk Fantastik 2014

Festival Internazionale di Circo Contemporaneo, a Firenze per 10 giorni di spettacoli e laboratori con danza, musica dal vivo, teatro e tecniche circensi.

635€
8% di 8.000€
25 giu 2014
Data chiusura
Scaduto

Cirk Fantastik 2014

Festival Internazionale di Circo Contemporaneo, a Firenze per 10 giorni di spettacoli e laboratori con danza, musica dal vivo, teatro e tecniche circensi.

635€
8% di 8.000€
25 giu 2014
Data chiusura
Scaduto

CHE COS’E’ IL CIRK FANTASTIK?

Cirk Fantastik è un festival Internazionale di Circo Contemporaneo-teatro-musica, che a Firenze e' giunto alla sua 7° edizione, e presenta, in un evento di riconosciuta qualità artistica, nuove e coinvolgenti forme di spettacolo caratterizzate dalla fusione di danza, musica dal vivo, teatro e tecniche circensi. Il circo contemporaneo, in costante espansione in Europa, cerca spazio anche in Italia e noi ogni anno lavoriamo per questo spettacolo poliedrico, divertente ma riflessivo, paradossale ma verosimile, perché è fatto per ogni età e perché il noveau cirque è un circo senza animali.

Proponiamo una rassegna di 10 giorni di spettacoli con compagnie internazionali e laboratori gratuiti per bambini tenuti dalle scuole di circo regionali. Per dieci giorni il parco si veste di forme nuove, la pista del circo non è solo spazio performativo, ma e’ luogo di incontro e di esperienza di grande valore sociale e culturale.

Quest'anno, come le ultime 4 edizioni, stiamo lavorando per riportare il festival al Parco dell’Anconella di Firenze, dal 18 al 28 di settembre 2014.

 

E DIETRO LE QUINTE COSA C’E’?

Cirk Fantastik è un festival indipendente, realizzato con la passione e la volontà di tutte le persone che ci lavorano e che continuano a portarlo avanti.

Ogni anno, dal 2010, per dieci giorni in un parco pubblico, si innalza un Teatro Mobile.

Arriva da un giorno all'altro uno chapiteau che ospita 200 persone a spettacolo, con compagnie di altissimo livello artistico che arrivano da tutta europa. Intorno, le scuole di circo offrono laboratori, seminari e spettacoli gratuiti ai bambini. Dopo dieci giorni questo teatro con tutta la sua moltitudine colorata sparisce, lasciando crescere nuove idee, emozioni, progetti ed attività sul territorio. Per questa breve intrusione nella vita del parco e della città c'è un enorme lavoro che dura tutto l'anno, nell'organizzazione, nella preparazione degli spettacoli, negli spostamenti di compagnie che arrivano da lontano cariche di scenografie, nel montaggio e nello smontaggio del tendone, gradinate, palco. Nei permessi e nella burocrazia che tanto ci angosciano e tanto costano, ma che fanno sì che tutto questo accada.

Durante il montaggio iniziano a girare intorno a quest'insolita attività persone del quartiere, anziani e bambini che passano al parco i pomeriggi, e che all'inizio incuriositi, poi sempre più vicini, si sono affezionati ed aspettano ogni anno che gli spettacoli inizino. Persone di tutte le età hanno partecipato e frequentato Cirk Fantastik negli ultimi anni, crescendo come numero e aiutandoci diffondendo informazioni, entusiasti di quello che avevano visto e vissuto. Persone sono venute da tutta la Toscana, sapendo che è raro poter vedere a Firenze eventi di questo genere.

Ma per far sì che il Festival si realizzi, che arrivino 10 compagnie internazionali, che ci siano laboratori e corsi di formazione gratuiti tutti i giorni, che ci sia uno spazio allestito dove sostare, chiacchierare, leggere tra uno spettacolo e l'altro, per far si che anche in caso di pioggia ci sia il piano B! per pagare tutti gli ingegneri e gli impianti...

Insomma per poter fare il Festival, abbiamo bisogno del sostegno di tutti quelli che lo stanno aspettando, quelli che non possono vedere queste meraviglie in altri paesi, ma che possono con poco averle sotto casa, tutti quelli che in questi anni hanno apprezzato questa realtà.

 

PERCHE’ UNA CAMPAGNA DI FINANZIAMENTO COLLETTIVO

Lo scopo è riuscire a portare a Firenze questi spettacoli nuovi e contemporanei, e permetterci di offrirli ad un prezzo sostenibile, accessibili a tutti, anche per vederne più di uno o con tutta la famiglia. Per poter continuare ad offrire tutti i pomeriggi spettacoli, laboratori e formazione gratuitamente.

La realizzazione di questo evento, che si avvale solamente di un piccolo (ma fondamentale) aiuto da parte delle istituzioni, richiede in realta’ un supporto economico piu sostanzioso. Fino ad ora è stato possibile realizzarlo grazie al lavoro ed al rischio personale dei volontari, degli organizzatori e degli artisti participanti, poi l’anno scorso ci siamo accorti che tutti ci avrebbero voluto aiutare a renderlo di nuovo possibile. Ed abbiamo messo in piedi una raccolta fondi con il crowdfunding.

Ce l’abbiamo fatta! Era il 2013, è stato un evento bellissimo e partecipato, che ci ha convinto che l’introduzione dei “finanziamenti dal basso” e’ una formula che permette una progettualita’ piu’ solida e valorizza l’esistenza del festival stesso.

La campagna di crowdfunding dà la possibilita' a chiunque di contribuire liberamente al progetto in cambio di, seppur piccole, preziose ricompense.

 

SE FINANZIO IL CIRK, COSA AVRO’ IN CAMBIO?

Per chi decide di dare una mano al Festival ci saranno insoliti premi che abbiamo scelto come espressione della polivalenza di questo progetto, legato non solo alla scena artistica, ma a quella culturale, ambientale, sociale e di formazione: ci saranno biglietti teatrali e stampe fotografiche, ma chi vuole potrà approfittare anche della vicinanza del Festival all'Arno ed arrivare in gommone dal centro fino al Parco dell'Anconella (remando ovviamente, e non con il motore!) insieme all'Associazione di Rafting. Oppure giocare con il proprio equilibrio sperimentando le tavole da surf del SuP (Stand Up Paddle).

Realizzare il Festival in un parco, ricreare un legame con l'ambiente che ci circonda, ed approfittare anche della vicinanza con il fiume ci ha fatto venir voglia di collaborare con associazioni che utilizzano l'Arno per i propri corsi e laboratori, in modo da stimolare con il Festival questa trasversalità di interessi che si apre anche a quello ambientale.

Ci sono anche ricompense meno “avventurose”, come i biglietti per vedere gli spettacoli dalla gradinata centrale (i posti migliori sono esclusivi per chi ci sostiene, e sono limitati!).

Ma anche: kit di giocoleria, T-shirt ufficiali e bellissime tovagliette con illustrazioni originali sul mondo del circo e della fantasia.

Anche i sogni e la magia costano. Ma non rinunciate a sostenerli, aiutarli a crescere e diventare una realtà forte nel nostro territorio. Sono una boccata d'aria fresca in questa nostra quotidianeità.

 

A COSA SERVONO I FONDI RACCOLTI SU EPPELA?

Il Festival è realizzato da associazioni culturali e sportive che per passione e volontà di mantenere questa finestra aperta sul movimento artistico europeo, rischiano oltre che il proprio tempo anche le proprie scarse economie, perchè ogni anno il Festival si regge sulla biglietteria e sul bar.

Se arriviamo al traguardo di 8.000€, il Festival si farà e copriremo:

Il costo di documenti, bollettini e permessi: 1.000€

La benzina e i costi di pedaggio per il circo per arrivare con i camion dalla Francia: 1.300€

Organizzazione e assicurazione spazi esterni per i laboratori gratuiti dei bambini: 1.200€

Strutture di accoglienza esterne, gli allacci, le luci e altre esigenze tecniche: 1.260€

Gli ingegneri che collaudano la struttura, presentano documenti e permessi: 2.000€

Stampa dei materiali per la comunicazione: 600€

Costi di gestione della piattaforma Eppela: 640€

 

Questo per quanto riguarda i costi che dobbiamo sostenere prima che il Festival inizi.Senza di questo, il Festival non può sostenersi.

Se arriviamo al traguardo di 8.000, copriamo tutte queste spese e il Festival si farà!

Per chi decide di partecipare alla campagna, ricordiamo che la piattaforma Eppela non accrediterà al donatore nessun importo finché non sarà raggiunto il traguardo al 100%. Se non dovessimo raggiungere gli 8.000€, quindi, la campagna non andrà in porto e chi avrà donato riceverà indietro i propri soldi, anche se arriviamo a 7.999.

 

Se superiamo il primo traguardo e arriviamo a quota 12.000€:

In questo caso, saremo strafelici e faremo sì che il festival continui a rafforzarsi e potremo, seppur parzialmente, ricompensare il lavoro di chi organizza e prepara il festival, le scuole di circo, gli artisti, dare rimborsi viaggio alle compagnie, curare l’accoglienza e l’ospitalità e ogni parte di quest'anima polivalente che è Cirk Fantastik.. beh, concretamente abbiamo bisogno del sostegno di tutti coloro che vogliono che questo progetto continui, cresca e sia rispettato.

Per dare spazio alla creatività e prendersene cura, come in ogni posto dove anche il minimo dettaglio è importante, così come tutte le persone che ci lavorano e quelli che partecipano per tutti e 10 i giorni.

 

“UNA MANO DA SOLA NON FA RUMORE”, questa frase è un antico proverbio africano, espressione di una grande saggezza: si applaude con due mani, si costruisce con più mani, e se siamo veramente in tanti a collaborare, il rumore si trasforma in un bellissimo suono.

 

A cura di:

Aria Network e Magda Clan

In collaborazione con:

En Piste! Scuola di Circo, Circo Tascabile, Ass. Cult. Vola Tutto, La Citè Libreriacafè

Media Partner: Juggling Magazine

 

LINKS:

sito ufficiale Cirk Fantastik!

pagina Facebook

1441646278738530 arianetwork

Un progetto a cura di

arianetwork

Aria Network Culturale è un'associazione di persone formatasi nell’ambito delle esperienze de La Citè - Libreria Café, uno spazio culturale polivalente aperto dal 2007 in Borgo San Frediano a Firenze. Da 7 anni trasformiamo gli spazi della caffetteria aprendoli ad una intensa e contemporanea programmazione culturale di alta qualità a titolo rigorosamente gratuito ed aperto a tutta la cittadinanza, dal teatro alla musica dal vivo, dalle installazioni artistiche alle presentazioni di libri.

Seguici su