Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Sport
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Rio A Tutti I Costi

"Rio a Tutti i Costi" - Noi mettiamo il Talento, Voi Credete nel sogno. Arrivare a gareggiare le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016

2.228€
22% di 10.000€
17 apr 2014
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Rio A Tutti I Costi

"Rio a Tutti i Costi" - Noi mettiamo il Talento, Voi Credete nel sogno. Arrivare a gareggiare le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016

2.228€
22% di 10.000€
17 apr 2014
Data chiusura
Scaduto

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

"Rio a Tutti i Costi" - Noi mettiamo il Talento, Voi Credete nel sogno.

Rio a Tutti i Costi è una missione per arrivare a gareggiare con il Windsurf alle Olimpiadi di Rio 2016. Due Atleti strepitosi: Mattia Camboni, classe '96, campione italiano assoluto, campione mondiale Under19, atleta dell'anno nel 2014 e Daniele Benedetti, classe '95, vice campione italiano assoluto, medaglia d'oro al National Trophy Mondiale ISAF e già rappresentante della Nazionale alle olimpiadi giovanili di Singapore. Non basterà seguirli lungo il loro percorso, disseminato di tappe sparse in tutto il mondo, dovrete crederci anche Voi e contribuire alla realizzazione di questo sogno.

 

Rio a Tutti i Costi nasce per dare corpo ad un sogno, quello di partecipare alle olimpiadi rappresentando l’Italia a Rio de Janeiro 2016. Un sogno che parte da lontano, che nasce quasi per gioco, da piccoli, quando si giocava sulla riva e si vedevano i piu grandi andare forte su quella tavola spinta dal vento. Ed alla fine ci si ritrova a lottare per degli obiettivi importanti che se ti volti indietro, pensavi fossero irraggiungibili.

Cresciuti porta a porta, nello stesso palazzo, hanno mosso i primi passi assieme, prima su terra e poi per mare, amici da una vita, da sempre, Daniele Benedetti e Mattia Camboni legati nello sport ma soprattutto nella vita. Una favola che li vede comunque squadra, se non famiglia, nonostante le regole di uno sport, quello del windsurf, che li vuole rivali perché sulla tavola ci si sale da soli, ognuno sulla propria. Ancora giovani, ma già tra i piu forti, basti pensare che Daniele ha già rappresentato l’Italia ai giochi olimpici giovanili di Singapore e Mattia, proprio un paio di settimane fa, è stato premiato come atleta dell’anno dalla FIV. Ma la loro fatica non finisce qui, anzi, è solo l’inizio di anni costellati di impegni.

Perché il percorso per raggiungere Rio de Janeiro è lungo e faticoso ma i risultati già dimostrano come sia sicuramente alla loro portata tecnica, parliamo sempre del campione e del vicecampione italiano assoluto! Le tappe saranno molte e li vedranno protagonisti da una parte all’altra del mondo, Miami, Cina, fino all’Australia, e poi i tanti appuntamenti in Europa. Gli allenamenti tra Civitavecchia e la Sardegna, e tutte le gare qui in Italia. Tanti saranno gli antagonisti, ma l’ostacolo piu grande non saranno gli avversari sulla tavola, quanto la difficoltà economica di mantenere un impegno così importante. Chi gli è vicino da sempre continua, con ovvie difficoltà e mille sacrifici a supportarli, ma gli obiettivi crescono e per questo deve crescere anche l’impegno di tutta la comunità che gli è attorno, delle aziende, degli appassionati, degli amici.

Perché anche quello che può sembrare un minimo contributo alla causa, alla fine potrà rivelarsi fondamentale per la riuscita del progetto.

Aiutiamo Daniele e Mattia a realizzare il loro sogno!

 

Sito

Facebook

Youtube

 

 

 

1441645939322487 rio

Un progetto a cura di

Rio

Mattia inizia a fare windsurf all’età di 6 anni spinto dagli amici più grandi che fin da piccolo lo incitano a salire su quella tavola da cui non è piu sceso. Tra i vari riconoscimenti spicca il premio come Atleta dell'anno, ricevuto nel febbraio 2014.L'amore per la natura è la motivazione piu grande che spinge Daniele ad allenarsi ogni giorno con condizioni climatiche spesso proibitive. Una voglia di migliorare che lo ha già portato a rappresentare l'Italia alle Olimpiadi giovanili di Singapore

Seguici su