Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Pontenure
Arte, Musica
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Festival 50+1

50+1 è il festival di teatro contemporaneo che intende ridare vita al Teatro Serra di Parco Raggio a Pontenure, il più piccolo teatro chiuso d'Italia.

4.007€
100% di 4.000€
17 apr 2014
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Festival 50+1

50+1 è il festival di teatro contemporaneo che intende ridare vita al Teatro Serra di Parco Raggio a Pontenure, il più piccolo teatro chiuso d'Italia.

4.007€
100% di 4.000€
17 apr 2014
Data chiusura
Finanziato

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo.

Il Festival

50+1 è il Festival di teatro contemporaneo che vogliamo realizzare a Maggio 2014 a Pontenure in provincia di Piacenza.

L’idea di 50+1 nasce dal nostro desiderio di “ridare vita” a un piccolo Teatro di fine ‘800 recuperato e reso utilizzabile solo da qualche anno.

Teatro Serra a Pontenure è un vero e proprio gioiellino in stile Vittoriano costruito interamente in vetro e ghisa alla fine dell’800 dalla famiglia Raggio, allora proprietaria anche della Villa e del meraviglioso parco che fa da cornice al Teatro.

Il nome Teatro Serra deriva dal fatto che, oltre ad essere utilizzato come un teatro vero e proprio dai proprietari, le due ali laterali sui cui si prolunga erano adibite a serra per mettere al riparo le piante esotiche durante la stagione fredda: l’ala sinistra accoglieva una collezione di orchidee, quella destra specie esotiche.

Solo recentemente il Teatro ha subito i primi interventi di ristrutturazione che hanno permesso di renderlo nuovamente agibile dopo essere stato per molto tempo il più piccolo tra i 428 Teatri chiusi d’Italia censiti dalla ricerca nazionale presentata in Teatri Negati. Censimento dei teatri chiusi in Italia (a cura di C. Guarino e F. Giambrone, Milano, Franco Angeli, 2008), in cui è raccontato come caso emblematico ed è protagonista di un bellissimo racconto dell’attore e regista Marco Baliani.

Chi siamo

Siamo Anna, Daria e Valentina dell’associazione culturale Crisalidi di Pontenure, Piacenza. Dal 2005 ci occupiamo di teatro: organizziamo spettacoli, eventi culturali e informativi su tematiche sociali. Con questo progetto vogliamo valorizzare la bellezza e l’unicità di uno spazio che ha ospitato l'ultima rappresentazione teatrale a inizio '900, restituendolo alla collettività attraverso una proposta di alta qualità artistica.

Il nostro sogno

Il nostro sogno è quello di riportare il Teatro, inteso come attori e spettatori, al Teatro Serra e di dare al pubblico l’opportunità di godere insieme a noi della modernità e della spontaneità del teatro contemporaneo e, al tempo stesso, dell’incantevole fascino senza tempo di questo Teatro.

50 spettatori, tanti quanti i posti che può contenere Teatro Serra, + 1 attore singolo sul palco per ridare nuova vita ad uno spazio di rara bellezza, un piccolo Teatro al quale sarebbe un vero peccato negare la possibilità di essere apprezzato per ciò che è: Teatro!

Abbiamo scelto 4 artisti professionisti che presenteranno spettacoli da sé prodotti, diretti e interpretati. Vogliamo proporre una rassegna di alta qualità artistica e premiare la passione e la professionalità con cui gli attori scelti portano avanti i loro progetti indipendenti. Ci piacerebbe che venissero persone che non vanno mai a teatro e che si stupissero di quanto sia bello!

Perché abbiamo bisogno del tuo aiuto

Vogliamo dare valore alla professionalità e alla passione degli artisti e di tutti coloro che collaboreranno alla realizzazione di 50+1 (tecnici, grafici, video maker, fotografi) con un compenso adeguato alla qualità artistica del loro lavoro.

Vogliamo promuovere al meglio l’evento, con la realizzazione, stampa e diffusione di programma, locandine, flyer, ticket.

Vogliamo accogliere e coccolare il nostro pubblico con un allestimento delle scenografie e dello spazio in armonia con la bellezza del luogo.

Vogliamo poter sostenere le spese vive di gestione della struttura durante le quattro serate.

Sostenendoci contribuirai a:

Realizzare un festival in un luogo unico per il suo fascino senza tempo.

Far conoscere e apprezzare giovani protagonisti della scena teatrale contemporanea

e inoltre…

Riceverai qualcosa di speciale in cambio della tua generosità.

Gli spettacoli

Potrai assistere a spettacoli di alta qualità artistica:

VADO AL MASSIMO! VIZI E VIRTù DI UN RUNNER DIPENDENTE | di e con Paolo Mazzocchi

Non ricordo esattamente il momento in cui ho iniziato… sono passati troppi chilometri… Ricordo bene però, la fatica delle prime volte e quella domanda che mi accompagnava come un mantra ad ogni uscita “Ma chi te lo ha fatto fare?” L’istinto però insisteva “Corri Paolo corri!” Non mi sono più fermato. Niente mi ha più fermato. [ P. Mazzocchi]

L’ironica confessione di un runner irriducibile che ha deciso di prendersi un po’ in giro, nel tentativo di guardare oltre il semplice gesto del correre, per capire dove stiamo andando davvero quando ci infiliamo le scarpe. Premio Giovani Realtà del Teatro ed. 2013 - Miglior Monologo - Civica Accademia di Arte Drammatica Nico Pepe di Udine in collaborazione con Silvio D'Amico e Paolo Grassi.

LA CURA | di e con Barbara Eforo

E quelle che ascolterete sono le sue parole vere, quelli che percepirete sono i suoi sospiri e i suoi silenzi. Sono le sue note, la sua musica, che io cerco di riprodurre. Non ho voluto usare la fantasia. Solo la sua verità. [B. Eforo]

Monologo nato dall’incontro con una donna migrante, una “badante”, che ha regalato all’attrice e regista il suo tempo e la sua sincerità disarmante.Opera prima per Festival 50+1

ECHOES |di e con Giulia Buvoli

Un assolo fantasy che mescola aspetti del teatro greco al teatro fisico, a quello di Boal. Meteora è una creature della lontana galassia 3600 e arriva sulla Terra per scoprirne le meraviglie umane e naturali, tanto narrate nelle galassie di tutti i tempi... le troverà?! Deciderà di restare o tornerà a casa?Opera prima per Festival 50+1

I MOLE PEOPLE |di e con Elisabetta Granara

I Mole People, misteriosa band amata dagli intenditori dell'indie rock, è sempre più amata: il progetto segreto del genovese GTC - Il Gruppo di Teatro Campestre, definito da Disorder Drama “retro acoustic cabaret from Besolagno”.Una produzione Il Gruppo di Teatro Campestre

Un teatro respira. Anche quando è chiuso, anche quando è chiuso da parecchio tempo, anche quando per parecchio tempo è destinato a rimanere chiuso: continua a respirare.

Roberto Alajmo (Nel ventre della balena, in Teatri Negati. Censimento dei teatri chiusi in Italia, a cura di C. Guarino e F. Giambrone, Milano, Franco Angeli, 2008).

1446200217970680 profilo

Un progetto a cura di

Associazione Culturale Crisalidi

Siamo Anna, Daria e Valentina, nate e cresciute a Pontenure, un paesino emiliano in provincia di Piacenza. Ci siamo conosciute durante un laboratorio teatrale e nel 2005 abbiamo fondato l’associazione culturale Crisalidi. Per noi il Teatro Serra a Pontenure è stato l’angolo di fiori e piante di Abramo il giardiniere, il pozzo delle rane, un tesoro negato, uno spazio di possibilità e ora una scommessa in cui ci siamo buttate a capofitto. Per conoscerci meglio visita www.crisaliditeatro.it.

Pontenure