Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Arte, Viaggi
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Una storia e una tazza di tè

Viaggiare per condividere racconti e tazze di tè, con un ecocarretto, in giro per la città, durante le vacanze natalizie.

500€
Chiuso il 26 dic 2013
100%
500€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Una storia e una tazza di tè

Viaggiare per condividere racconti e tazze di tè, con un ecocarretto, in giro per la città, durante le vacanze natalizie.

500€
Chiuso il 26 dic 2013
100%
500€
Concluso

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

E’ il tempo che manca.

Mentre viaggio, avanti e indietro, cercando di star dietro al lavoro e agli impegni teatrali, trovo il tempo per pensare. O per guardare il cielo, e le montagne. Quando sono qui, o là, non riesco. Le cose da fare mettono fretta. Stare al chiuso limita l’orizzonte e lo sguardo si tara sulle necessità più vicine, più contingenti.

A Torino ci sono tante piccole realtà ed è affascinante scoprirle, per chi non è mai vissuto in una grande città. Basta fare il paragone fra il mondo dei ciclisti, dei pedoni, e quello degli automobilisti. Oppure quelli che aspettano l’autobus. In realtà anche come alcuni automobilisti in coda.

In un mondo dove tutto accelera e che pare allontanarci da noi stessi, come si fa a riprendersi il tempo?

Noi crediamo che prima di tutto bisogna imparare a “perderlo”.

Cioè, a fare cose non strettamente necessarie per il “programma della giornata”.

Per esempio, fermarsi ad ascoltare una storia bevendo una tazza di tè.

 

..una tazza di tè per fermarsi qualche attimo..

una storia da ascoltare..

una tazza di tè da assaporare..

una storia per sognare..

una tazza di tè da condividere..

una storia per dire le cose come stanno..

una storia per non pensare affatto..

una storia per ritrovarsi..

una tazza di tè per non andare di fretta..

una storia e una tazza di tè per immaginare..

una storia una tazza di tè per stare insieme..

una storia e una tazza di tè..

 

Un nuovo progetto di crowdfunding per la compagnia teatrale Atti O Scene in Luogo Pubblico (ricordate il successo di "Mettiti nei Suoi Panni 2013"?). Questa volta, reduci dal successo dello scorso anno, chiedono il vostro sostegno per l'edizione 2013 di "Una Storia e una Tazza di Tè". Una nuova idea giravaga che porterà per le strade di Torino storie e tazze di tè caldo (e principi eco-sostenibili assortiti) per creare luoghi accoglienti e di arte in città durante le vancanze natalizie.

Viaggeremo e ci fermeremo in punti diversi della città.

Se tutto andrà secondo i piani, ci sarà un “ecocarretto energetico” costruito artigianalmente che permetterà di produrre energia tramite la pedalata di un "volontario" che ci aiuterà nell’impresa e al contempo farà un po’ di esercizio fisico.

Stiamo continuando a raccogliere tra le migliori storie mai raccontate, come già l'anno scorso, e stiamo lavorando a brevi pièces teatrali che vi faranno ridere o piangere (in qualche caso anche contemporaneamente).

Andremo sia in zone centrali della città sia in quartieri periferici, caratterizzati da una popolazione economicamente disagiata e meno integrata, consentendo non solo l’avvicinamento al teatro da parte di categorie di persone che non sono use frequentarlo, ma anche la riscoperta di quartieri generalmente poco frequentati. In particolare vogliamo creare un momento accogliente di condivisione con quelle persone che non hanno un posto dove dormire: desideriamo raccontare e farci raccontare delle storie, sorseggiare insieme una tazza di tè che scaldi la pancia e lo spirito.

E poi ci serviranno il tè, i thermos, luci a led a basso consumo e pannelli solari e batterie ricaricabili, per la musica e per le casse, ed un carretto, da portare con una bicicletta, per trasportare il materiale e per produrre energia.

Ci serviranno luoghi amici in giro per la città dove "ricaricare" i thermos e amici in giro per la rete che diffondano notizia su cosa facciamo e dove andiamo a leggere le storie.

Il successo del progetto servirà per comprare gli oggetti fisici ed il lavoro necessario a prepararli (creare locandine, volantini, trailer video, raccogliere storie, progettare e realizzare l'ecocarretto, fare prove per le storie e le piece teatrali,...).

In questo senso abbiamo fissato un traguardo minimo molto basso rispetto a quello che potremo fare. Per esempio, gli amici delle Officine Creative Cecchi Point hanno bisogno di circa 800 euro per progettare per bene l'ecocarretto. Quindi il traguardo minimo ci permetterà di portare avanti il progetto, ma fondi significativamente maggiori ci permetteranno di essere più efficaci e di avere una dotazione sufficientemente flessibile da farci viaggiare di più

Stiamo anche cercando sponsor e simpatizzanti, e volentieri accettiamo aiuti anche non monetari: per esempio potete venire a leggere una storia con noi, o inviarcene, oppure prestarci un carretto o un cavallo per portare i thermos nei punti dove si racconteranno le storie, o darci idee su come migliorare la sostenibilità della nostra iniziativa.

Insomma, qualsiasi aiuto è bene accetto.

Per qualsiasi cosa,potete scriverci a: attioscene@gmail.com.

Grazie!

 

LINKS:

Il blog ufficiale http://attioscene.wordpress.com/

e la pagina Facebook https://www.facebook.com/AttiOSceneInLuogoPubblico

di Atti O Scene il Luogo Pubblico!

Un progetto a cura di

Shock

Paola Andrea e Marco, nascono attorialmente (e si conoscono) a TeatranzaArtedrama di Moncalieri, intraprendono percorsi di formazione e ricerca teatrale variegati (doppiaggio, recitazione Strassberg, danza contemporanea, arti marziali, yoga, training Grotowskiano, teatro di figura, regia, ...) mantenengo una spiccata predilezione per le situazioni improbabili ed il contatto umano.

Seguici su