La canoa è INCLUSIONE: il Reno a...

Contribuisci
Icon close white 3b833f36a0d9aa8cb3ce88cdd82230b3e9588f443dca37cde0c033f06a08d3f1
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Città metropolitana di Bologna
Sport, Solidarietà, Salute
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

La canoa è INCLUSIONE: il Reno accessibile a tutti!

Per agevolare la pratica del nostro sport, la canoa, alle persone diversamente abili

1.255€
25%
|
-13 giorni
+ 5.000€
MSD Crowdcaring
Contribuisci

La canoa è INCLUSIONE: il Reno accessibile a tutti!

Per agevolare la pratica del nostro sport, la canoa, alle persone diversamente abili

1.255€
25%
|
-13 giorni
+ 5.000€
MSD Crowdcaring
Contribuisci

Di cosa si tratta

La canoa è uno sport inclusivo, divertente, sicuro e accessibile: da anni infatti il Canoa Club Bologna è impegnato in corsi per consentire la pratica di questa attività alle persone diversamente abili.

Tanti sono stati i successi che la società ha raggiunto, come la partecipazione alle Paralimpiadi di Rio 2016 e la qualificazione alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 di Federico Mancarella, affetto da spina bifida, o i numerosi titoli di Campionessa Italiana in paracanoa Slalom di Luciana Bonaiuti, atleta non vedente.


Tuttavia, come spesso accade, il vero ostacolo è rappresentato dalle barriere architettoniche, che complicano enormemente l'approccio a questo sport: tra queste, la più importante e più gravosa è sicuramente l'accesso al fiume dove si svolge l'attività di canoa.

Al momento, infatti, la società dispone di un pontile galleggiante collegato alla riva da una passerella: si tratta di una soluzione che male si adatta alle esigenze di persone diversamente abili.
Gli istruttori del Canoa Club Bologna sono infatti costretti a cercare soluzioni che permettano a questi atleti di entrare in canoa in sicurezza.

Con il progetto "La canoa è INCLUSIONE: il Reno accessibile a tutti!il Canoa Club Bologna vuole quindi risolvere il problema dell'accesso al fiume, costruendo un nuovo sistema di imbarco più accessibile, e potenziare le attività e i corsi rivolti alle persone diversamente abili, forti finalmente degli strumenti necessari a sostenerle.

Sarà finalmente possibile permettere ad atleti e persone disabili di effettuare gratuitamente escursioni e/o lezioni in canoa doppia con istruttore o in canoa doppia con proprio accompagnatore, seguiti da istruttore in canoa singola, sul fiume Reno, con importanti benefici quali:

  • inclusione e inserimento in una realtà sociale;
  • stimolare, accrescere e recuperare la gestualità, l’equilibrio psicofisico e la fiducia nei propri mezzi;
  • fare nuove esperienze motorie;
  • riscoprire il fiume e la natura che lo circonda e l’importanza della cura di questo ambiente naturale;
  • conoscere altre persone e far conoscere maggiormente il mondo della disabilità ai normodotati e condividere esperienze sportive che facciano crescere la nostra società.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti verranno utilizzati per adeguare e ristrutturare il pontile di imbarco presso la nostra sede fluviale perchè sia fruibile anche da persone diversamente abili.

Nel 2019 una piena rovinosa ha distrutto il pontile che acquistato da poco appositamente per favorire l'attività delle persone disabili: siamo stati costretti a sostituirlo con un altro modello, costituito da moduli componibili, più piccolo e quindi più instabile. 

Con i fondi raccolti ingrandiremo quindi l’attuale pontile e interverremo sulla passerella di accesso, che lo collega alla riva, per predisporlo strutturalmente a consentire una più agevole entrata ed uscita dalla canoa per le persone diversamente abili.

I fondi saranno anche utilizzati per potenziare l'attività e i corsi proposti per i disabili, per rimborsare gli istruttori federali che si occuperanno dell’accompagnamento e della sicurezza durante le lezioni e/o escursioni in fiume e per sostenere le eventuali spese di disinfettanti per la sanificazione delle attrezzature utilizzate e dei servizi e per l’acquisto di materiale anti-contagio.

Chi c'è dietro al progetto

Il Canoa Club Bologna è la prima società di canoa in Emilia Romagna per associati e titoli ottenuti e si occupa di promozione di attività sportiva, avviamento allo sport, attività agonistica e turistica amatoriale, per normodotati, per diversamente abili e soggetti socialmente fragili.

Attività

  • Corsi di canoa ed escursioni
  • Attività agonistica giovanile e di eccellenza nella Paracanoa, nella canoa Slalom e Polo
  • Collaborazione con scuole/enti per diffondere il nostro sport
  • Organizzazione eventi (30 edizioni di gare di canoa slalom, 8 Campionati Italiani Paracanoa, 22 Tornei Internazionali canoa polo, raduni turistici per soci amatori)

Risultati

Da anni primeggiamo in Italia e all'estero con atleti diversamente abili e normodotati e facciamo attività con decine di ragazzi e bambini: siamo infatti una delle poche società italiane che fornisce agli atleti, oltre 50, attrezzature e kayak per gareggiare.

Nell’ultimo decennio i nostri atleti hanno conquistato decine di titoli di Campione Italiano e partecipato e conquistato medaglie a Campionati Europei, Campionati e Coppa del Mondo, Olimpiadi di Londra e Paralimpiadi di Rio de Janeiro.

Diversamente abili e normodotati, da sempre assieme, si sono integrati e hanno formato un team vincente, stimolandosi e aiutandosi gli uni con gli altri per superare le barriere e gli ostacoli e raggiungere risultati di prestigio, non solo sportivi, ma anche di condivisione di valori, di sacrificio.

Luciana Bonaiuti, non vedente, più volte Campionessa Italiana di Canoa Slalom nel K1 Senior B1 con guida; pratica anche canoa turistica in canoa doppia con accompagnatore.

Federico Mancarella, affetto da spina bifida, oltre 30 titoli di Campione Italiano, vari secondi e terzi posti a Campionati Europei, Mondiali e Coppa del Mondo, 5° a Rio de Janeiro. Con 2° posto ai Mondiali 2019 si è qualificato per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Dal 2010 al 2019: 

  • sempre al 1° posto nella Classifica Nazionale di Canoa Slalom della Federazione Italiana Canoa Kayak;
  • sempre classificati nelle prime 10 società per punti ottenuti nelle varie specialità agonistiche della Federazione Italiana Canoa Kayak (salvo 12° posto del 2010).

Dal 2007 al 2019: 7 volte Campioni Italiani di Società di Canoa Slalom della Federazione Italiana Canoa Kayak, 5 volte al 2° posto, 1 volta al 3° posto.

1620977506360623 canoaclub

Un progetto a cura di

Canoa Club Bologna

Il Canoa Club Bologna è la prima società di canoa in Emilia Romagna per associati e titoli ottenuti e si occupa di promozione di attività sportiva, avviamento allo sport, attività agonistica e turistica amatoriale, per normodotati, per diversamente abili e soggetti socialmente fragili.

Città metropolitana di Bologna
Potrebbe interessarti anche