Hard Times! Tempi duri per i mus...

Contribuisci
Icon close white 3b833f36a0d9aa8cb3ce88cdd82230b3e9588f443dca37cde0c033f06a08d3f1
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Italia
Musica, Design, Arte
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Hard Times! Tempi duri per i musicisti.

L'avvincente gioco di società di Giovanni All'Heavy. Vesti i panni di un musicista di professione e tira a campare tra compensi e imprevisti.

290€
-24 giorni
3%
8.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Hard Times! Tempi duri per i musicisti.

L'avvincente gioco di società di Giovanni All'Heavy. Vesti i panni di un musicista di professione e tira a campare tra compensi e imprevisti.

290€
-24 giorni
3%
8.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Di cosa si tratta

Hard Times è un gioco di società in cui si vestono i panni di un musicista di professione, cercando di tirare a campare tra le mille difficoltà e imprevisti che il mestiere presenta nella società odierna.
L’idea è nata da una collaborazione tra la pagina satirica “Giovanni All’heavy” e lo studio di illustrazione e design “Juta Studio”, con l’intento di realizzare qualcosa di divertente per appoggiare moralmente la categoria dei lavoratori della musica e spettacolo tanto sofferente in questi ultimi anni.
Hard Times è un “gioco di percorso”, vasta classe di giochi da tavolo, caratterizzati da un tragitto (in genere suddiviso in caselle) lungo cui i giocatori spostano i propri segnalini, con l'obiettivo di arrivare a un traguardo conclusivo.
La partita tuttavia è costellata di eventi non previsti come pagamenti da effettuare, turni da saltare, acquisti e vendite da rischiare.
Hard Times quindi è un gioco INTERATTIVO, DIVERTENTE e SCORREVOLE da fare e rifare infinite volte tra amici, da 2 a 6 giocatori!

Come è fatto e come funziona il gioco?

La scatola di Hard Times contiene: 1 tabellone di gioco con il percorso, 64 carte “alterazione”, 16 carte tipo “mercatino”, 6 pedine colorate, 1 serie di 200 buoni monetari suddivisi in 5 tagli differenti, 1 dado, 1 foglio istruzioni. 

SCOPO DEL GIOCO 

Lo scopo del gioco è arrivare al termine della partita con la maggior quantità di denaro.

Durante il percorso ci si troverà a comprare e vendere strumenti al mercatino dell’usato, suonare e litigare per il cachet in un jazz club o in un pub heavy metal, acquisire o perdere allievi di strumento, pagare l’affitto della sala prove, sopperire ai danni all’apparecchiatura alla fine di un live turbolento, pagare i diritti d’esecuzione alla famosa e minacciosa S.I.E.A. ecc…


Come verranno utilizzati i fondi

Lo scopo di questa campagna è di andare in stampa con una prima tiratura di 240 copie di Hard Times.
È una scommessa che abbiamo fatto con noi stessi e vorremmo portare a termine con successo perché il gioco è estremamente divertente per tutti i tipi di musicisti a cui lo abbiamo fatto provare, coinvolge i vari generi musicali e tocca aspetti ben noti alla community dei nerd della musica, dei feticisti dello strumento musicale ma anche degli appassionati e fruitori di concerti dal vivo.

GLI STEP CHE SEGUIREMO SARANNO: 


- Finalizzare il design del gioco in termine di “illustrazione di contenuti” durante i mesi di maggio, giugno e luglio; - dedicare il mese di agosto alla stampa delle copie e all'organizzazione della logistica per le spedizioni; 

- inviare le copie del gioco e le altre ricompense a tutti i sostenitori della campagna nel corso del mese di settembre.


Raggiungere l'obiettivo della campagna ci consentirà di coprire in parte i costi di produzione e di spedizione (spese che sono incluse nell'importo delle ricompense), retribuire il lavoro di chi ci sta supportando in questa impresa, e coprire tutte le spese a livello di tassazione e transazione per completare il tutto nel massimo rispetto della legalità e trasparenza.


Qui di seguito una semplice infografica su come verrà ripartito il budget della campagna una volta raggiunto.

Chi c'è dietro al progetto

Il concept di gioco è stato pensato da Juta Studio, agenzia di design vicentina in collaborazione con Giovanni All’Heavy, grande community satirica presente su Facebook e Instagram.

JUTA STUDIO
Juta (nelle figure di Andrea Bettega e Alessandro Nicoli) è un duo di illustratori vicentini con una formazione e un background che affonda le sue radici nel graphic design.
Dal 2015 creano contenuti visivi per aziende, brand, editoria e agenzie di comunicazione.

Andrea e Alessandro hanno lavorato >tra gli altri< con: L’Espresso, Corriere della Sera, Wired, Accademia della Crusca, Iperborea, Il Foglio, Spidi, Alfa Laval, Regione del Veneto, Aulls3, Fast Animals and Slow Kids / Woodworm Label, Illustri Festival.

www.jutastudio.it

www.instagram.com/jutastudio


GIOVANNI ALL’HEAVY
Giovanni all'heavy (gioco di parole tra il nome del famoso musicista Giovanni Allevi e il termine 'heavy' che identifica uno stile musicale legato al rock) è una community social che conta ad oggi circa 120.000 followers tra due diverse piattaforme, in gran parte musicisti o comunque amanti della musica.
Una pagina né informativa, né divulgativa ma prettamente satirica; si scherza sulle fisime dei musicisti, sui luoghi comuni (molti post insistono sul ruolo negletto dei bassisti nei gruppi o sulla sopravvalutazione dei cantanti), vengono lanciati sondaggi, il tutto generalmente tramite ‘meme'.

www.facebook.com/giovanniallheavy

www.instagram.com/giovanniallheavy


*le immagini di simulazione di gioco presenti su questa pagina sono a scopo dimostrativo, alcune parti, strumenti o grafiche potrebbero variare nella consegna del prodotto finale

1617283197087356 j logo illustrato

Un progetto a cura di

Juta Studio

Siamo un duo di illustratori vicentini con una formazione e un background che affonda le sue radici nel graphic design. Dal 2015 sotto il nome di Juta Studio, creiamo contenuti visivi per aziende, brand, editoria e agenzie di comunicazione. Essendo appassionati di musica, con Giovanni All'Heavy abbiamo pensato di progettare questo gioco con l’intento di realizzare qualcosa di divertente per appoggiare moralmente la categoria dei lavoratori della musica.

Italia
Potrebbe interessarti anche