Restauriamo la facciata della Co...

Contribuisci
Icon close white 3b833f36a0d9aa8cb3ce88cdd82230b3e9588f443dca37cde0c033f06a08d3f1
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Somma Vesuviana
Civico, Solidarietà, Cultura
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Restauriamo la facciata della Collegiata

Ripristiniamo la facciata e abbattiamo le barriere architettoniche per permettere a tutti di accedere alla chiesa.

515€
-23 giorni
5%
10.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Restauriamo la facciata della Collegiata

Ripristiniamo la facciata e abbattiamo le barriere architettoniche per permettere a tutti di accedere alla chiesa.

515€
-23 giorni
5%
10.000€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Di cosa si tratta

La raccolta fondi ha lo scopo di realizzare un intervento architettonico che ripristini la facciata della chiesa Collegiata di Somma Vesuviana (sita nel Centro storico, Casamale), facendola tornare alla sua originale bellezza, e che permetta l'abbattimento delle barriere architettoniche così da facilitarne l’accesso a tutti.


La Collegiata è uno scrigno di tesori artistici, come racconta nel video in basso il Dott. Domenico Russo, studioso e storico locale.

Questa ricostruzione grafica a opera di Antonio Angri illustra la facciata nel suo aspetto finale, ripristinata e in perfette condizioni di conservazione.

Come verranno utilizzati i fondi

I Fondi raccolti verranno utilizzati totalmente per la chiesa Collegiata, sfruttando l'agevolazione fiscale del bonus facciate (https://www.agenziaentrate.gov).


Tale agevolazione consiste in una detrazione d’imposta del 90% per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi gli immobili strumentali. Gli edifici devono trovarsi nelle zone A e B, individuate dal decreto ministeriale n. 1444/1968, o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali. 

Sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna. Il bonus non spetta, invece, per interventi effettuati sulle facciate interne dell’edificio, se non visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico.


Possono usufruire dell’agevolazione tutti i contribuenti, residenti e non residenti nel territorio dello Stato, soggetti Irpef e soggetti passivi Ires, che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile oggetto di intervento. La detrazione non spetta a chi possiede esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata o a imposta sostitutiva.


La detrazione è riconosciuta nella misura del 90% delle spese documentate, sostenute nel 2020 e nel 2021 ed effettuate tramite bonifico bancario o postale. Va ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari importo. Non sono previsti limiti massimi di spesa, né un limite massimo di detrazione.


Ulteriori somme raccolte verranno utilizzate per l'abbattimento delle barriere architettoniche e per la realizzazione di un ascensore. Tale intervento è stato già programmato e verrà realizzato al più presto.


Guarda il video dell’Architetto Nino Serpico:

Chi c'è dietro al progetto

Dietro al progetto ci sono persone comuni, membri delle realtà associative del territorio, unite dallo scopo di rendere onore alle generazioni passate (che hanno realizzato l’opera) e donare alle generazioni future, nelle giuste condizioni, un patrimonio monumentale culturale e religioso straordinario.


Oltre alla Parrocchia di San Pietro di Somma Vesuviana, afferente alla Diocesi di Nola, le Associazioni che partecipano all'iniziativa sono: Ass. Amici del Casamale, Ass. Arcobaleno e Ass. Tramandars.

1621807653520732 logo tramandars 09 copia 2

Un progetto a cura di

Associazione Tramandars

Trasmettiamo #arte e #cultura negli spazi pubblici coinvolgendo artisti, pensatori, studiosi e designer.

La mission è educare ai sentimenti.

Realizziamo nuovi monumenti, più precisamente arte pubblica.
In passato abbiamo collaborato con lo scultore Jago e realizzato progetti d'arte pubblica con l'artista Francisco Bosoletti nel centro storico del Casamale, con Gianpiero D'alessandro a Somma Vesuviana, con Giotto Calendoli a Posillipo e con Vittorio Valiante nella Ex Base Nato di Bagnoli. 


Somma Vesuviana
Potrebbe interessarti anche