N-Overshoot Fest

Contribuisci
Icon close white 3b833f36a0d9aa8cb3ce88cdd82230b3e9588f443dca37cde0c033f06a08d3f1
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Torino, Barriera di Milano e Aurora
Musica, Salute, Formazione
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

N-Overshoot Fest

Il Festival della sostenibilità popolare di Barriera di Milano: chi l'ha detto che la sostenibilità sia per pochi?

Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

N-Overshoot Fest

Il Festival della sostenibilità popolare di Barriera di Milano: chi l'ha detto che la sostenibilità sia per pochi?

Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

Perché un Festival di Sostenibilità Popolare?

Secondo il Global Footprint Network l'umanità utilizza attualmente il 60% in più di quanto si possa rinnovare. In pratica è come se si consumassero le risorse di 1,6 pianeti Terra; se non si cambia rotta, le previsioni ci rimandano ad un futuro drammatico nel quale intorno al 2050 l'umanità consumerà ben il doppio di quanto la Terra riesca a produrre.

In questi anni, attraverso l’azione continuativa nelle scuole e sul territorio l’associazione Acmos ha riscontrato tra i giovani e le  loro famiglie, una generale disinformazione diffusa sul tema ambientale (della raccolta differenziata, alle  possibilità di consumo collettivo, dall’impatto del consumo di carne a quello dei prodotti tecnologici). Molte delle famiglie con cui l’associazione ha una relazione continuativa evidenziano inoltre l’impossibilità di accedere a modelli di consumo differenti, specialmente sul piano alimentare.

Partendo dunque dall’Overshoot Day, o "Giorno del Sovrasfruttamento della Terra" (ovvero la data in cui le risorse che la Terra è in grado di generare risulta insufficiente rispetto alla richiesta dell’umanità), ACMOS decide di lanciare il “N-Overshoot Fest”, per avviare un processo più strutturato e costruire sul territorio di Barriera di Milano una vera e propria comunità di pratiche, improntata su sostenibilità ambientale, maggior benessere e qualità della vita.

AMBIENTE, AGGREGAZIONE, CULTURA, SICUREZZA sono gli ingredienti che animeranno le giornate di N-Overshoot Fest, che avrà luogo il terzo fine settimana di settembre al giardino Saragat, nel quartiere Barriera di Milano. Si compone di 3 giornate, incentrate su due tematiche principali - cibo e distribuzione, abbigliamento sostenibile - declinate attraverso l’organizzazione di momenti di confronto, workshop per bambini, adolescenti e famiglie, performance. Non ci può essere infatti un festival senza musica, e vogliamo fortemente dimostrare che si può fare cultura, in sicurezza: il bisogno di socialità, di ritorno alla normalità e di cultura nei territori è diventato sempre più impellente, e vogliamo ascoltare questo bisogno proponendo performance musicali e non, nel rispetto di tutte le disposizioni vigenti atte a contrastare la diffusione del Coronavirus, con quegli artisti e artiste che diffondono cultura nei territori marginali e assicurano sostenibilità sociale.

Come verranno utilizzati i fondi?

I fondi raccolti consentiranno lo svolgimento in piena sicurezza delle attività previste per il Festival. In particolare, le donazioni verranno utilizzate per coprire: 

  • alcuni dei costi materiali necessari per la realizzazione dell’evento (allestimento area Festival) 

  • le spese relative alla grafica e alle locandine del Festival 

  • le spese necessarie a garantire la presenza di artisti, relatori e facilitatori dei workshop

L’integrazione di Fondazione CRT andrà invece a coprire: 

  • i costi di struttura del personale (segreteria organizzativa, event manager)

  • i costi per l’Ufficio Stampa e la diffusione dell’iniziativa

  • i costi del noleggio service per tutta la durata del festival

  • i costi del catering per il pranzo della domenica

  • i costi dell’acquisto dei gadget, oltre che di eventuali materiali per lo svolgimento del Festival.

PROGRAMMA “N-OVERSHOOT FEST”

GIARDINI SARAGAT - BARRIERA DI MILANO

17-18-19 SETTEMBRE 2021 - to be confirmed

17 SETTEMBRE

h 15:30 - Tavola rotonda con Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Circoscrizione 6 di Torino, ACMOS 

h 17 - Workshop con Rete Ong - Come realizzare il proprio orto in cassetta

h 18:30 - inaugurazione mostra XML (Performing Media Lab) e dj-set

18 SETTEMBRE

h 15:30 - Panel su Cibo e Distribuzione con Rete Ong, NovaCoop-ImPatto, Too Good To Go, Morsy, RAM, Punto Equo 

h 17 - Workshop Arte, Sostenibilità ed Emozioni con Fernando Cobelo

h 18:30 - secret event “tu non hai fame?”

h 20 - performance dal vivo (artisti to be announced) 

19 SETTEMBRE

h 11:30 - Inaugurazione Marketplace con Atelier Riforma, Punto Humana, BlueBit e Nanà, Libreria Spalavera

h 11:30 - Workshop per bambini con NovaCoop - spesa simulata nel punto vendita di Corso Novara

h 13 - Pranzo della domenica con Morsy

h 15 - Panel su Abbigliamento e Sostenibilità con Atelier Riforma, Humana, Patagonia.

h 16:30 - Workshop di Upcycling con Atelier Riforma

h 18 - proiezione film Patagonia 

h 19 - spettacolo teatrale crack24

Cos'è ACMOS?

ACMOS (Aggregazione, Coscientizzazione, MOvimentazione Sociale) è un’associazione di promozione sociale  nata a Torino nel 1999 da un gruppo di giovani provenienti da diverse esperienze di volontariato e di impegno  sociale. Il suo scopo è promuovere e sostenere l’inclusione democratica, attraverso l’educazione ai valori  della cittadinanza attiva e della legalità. L’attività prevalente dell’associazione è relativa all’educazione e all’animazione sociale all’interno delle scuole di  ogni ordine e grado e sui territori dell’area metropolitana di Torino, attraverso progettualità in cui sono impegnati giovani animatori socio-culturali dai 19 ai 30 anni. 

 

Nel cuore del quartiere Barriera di Milano a Torino, la sede dell’associazione è Casa ACMOS, che ospita dal 2002 una comunità abitativa di giovani, con l’obiettivo di promuovere un approccio al consumo consapevole, attento all’eticità e alla sostenibilità della filiera, rivolgendosi in particolare a giovani delle scuole superiori e del quartiere.

A partire dal 2019 Casa Acmos ha dato vita ad una forma di gruppo di acquisto solidale (GAS) che mette in contatto produttori del territorio e consumatori direttamente o indirettamente in contatto con l’associazione. L’acquisto collettivo e il lavoro volontario dei giovani coinvolti che permette di saltare alcuni passaggi della filiera rendono più accessibile il consumo di qualità e con requisiti etici e ambientali. Inoltre, l’associazione abbina al lavoro del Gas l’azione educativa e di sensibilizzazione su questi temi, grazie a iniziative educative, culturali e politiche e all’incontro con altri soggetti che studiano, lavorano e operano in questo ambito.

1615915353813854 whatsapp image 2021 03 16 at 18.21.43

Un progetto a cura di

Acmos

Acmos è un'associazione giovanile che promuove e sostiene l’inclusione democratica, attraverso progetti di educazione alla cittadinanza attiva, rivolti in particolar modo al mondo giovanile. La sfida della sostenibilità ambientale e sociale è uno dei capisaldi dell’azione socio-politica, culturale ed educativa portata avanti dall’associazione. 

Torino, Barriera di Milano e Aurora
Potrebbe interessarti anche