Dona un tablet

Contribuisci
Icon close white 3b833f36a0d9aa8cb3ce88cdd82230b3e9588f443dca37cde0c033f06a08d3f1
Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b
Binasco (MI)
Tecnologia, Games, Formazione
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

Dona un tablet

Aiutiamo a superare le disuguaglianze tra i bambini che hanno i mezzi tecnologici idonei per seguire le lezioni da casa e i bambini che non li hanno

400€
-33 giorni
5%
7.500€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Dona un tablet

Aiutiamo a superare le disuguaglianze tra i bambini che hanno i mezzi tecnologici idonei per seguire le lezioni da casa e i bambini che non li hanno

400€
-33 giorni
5%
7.500€
Contribuisci

Raccogli tutto Questo progetto verrà finanziato indipendentemente dal raggiungimento del traguardo

Raccogli tutto

Di cosa si tratta

Lo tsunami provocato dall’emergenza COVID 19, con annessa sospensione delle attività didattiche, chiusura delle scuole e numerose altre misure restrittive, ha fatto emergere prepotentemente le criticità della didattica a distanza.    

Il grido d’allarme è arrivato direttamente dalle famiglie, le quali hanno segnalato la difficoltà, se non addirittura l’impossibilità, di utilizzare le piattaforme indicate dai docenti, in alcuni casi a causa della mancanza di PC o altre strumentazioni, in altri poiché all’interno delle famiglie più numerose è spesso disponibile un solo dispositivo per più figli.

Senza contare che durante la fase del lockdown, e successivamente, non tutti gli studenti hanno avuto la stessa possibilità di connettersi a Internet per poter portare avanti lezioni e interrogazioni.

I dati ISTAT ci consegnano la fotografia di un paese nel quale fra i minori in età scolare (6-17 anni) il 12,5% è senza PC o tablet in casa, il 57% lo deve condividere con i fratelli o con i genitori e solo il 6,1% ne ha uno personale (ISTAT, comunicato stampa del 6 aprile 2020).

Molto è già stato fatto ma resta ancora tanto bisogno: nuovi bimbi con situazioni familiari di fragilità che iniziano quest'anno la scuola oppure studenti che, malgrado gli sforzi della collettività, non hanno ancora ricevuto nulla.

Di fronte alla perdurante emergenza sanitaria noi del Rotary Club Binasco ci siamo mobilitati per essere ancora più vicini alla Scuola Primaria e Secondaria di Binasco e Moncucco, per supportarla nel difficile compito di offrire pari opportunità per l’inclusione nel sistema scolastico: la didattica a distanza è uno strumento utile e innovativo ma purtroppo sta amplificando le disuguaglianze sociali.

Il nostro progetto di solidarietà digitale consiste appunto nel donare alla scuola PC e tablet idonei a garantire a tutti gli alunni la possibilità di seguire al meglio le lezioni da casa. E quando l’emergenza sanitaria sarà solo un ricordo, la possibilità di disporre di dispositivi adeguati consentirà anche ai ragazzi più svantaggiati di non essere esclusi dai benefici del progresso tecnologico e dell’innovazione.

Insieme possiamo dare ai ragazzi che ne hanno bisogno gli strumenti che permetteranno anche a loro di sviluppare le competenze e le abilità necessarie per fronteggiare, senza esserne travolti, i cambiamenti di una società sempre più multimediale.

Come verranno utilizzati i fondi

I fondi raccolti saranno destinati all'implementazione della dotazione informatica dell'Istituto Comprensivo Statale di Binasco e all'acquisto di tablet per i bambini più svantaggiati.

Chi c'è dietro al progetto

Il progetto è promosso dal Rotary Club Binasco in collaborazione con il Comune di Binasco e l'Istituto Comprensivo Statale di Binasco.

1611788319991506 rotary logo

Un progetto a cura di

Rotary Club Binasco

Il Rotary è una rete globale di 1,2 milioni di persone che credono in un mondo dove tutti i popoli, insieme, possono promuovere cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane e in ognuno di noi.

Le nostre vie d’azione sono: promuovere la pace; combattere le malattie; fornire acqua e strutture igienico-sanitarie; proteggere madri e bambini; sostenere l'alfabetizzazione e l'educazione di base anche tra gli adulti e ridurre la disparità tra i generi nel campo dell'istruzione; sviluppare le economie locali.

Seguici su

Binasco (MI)
Potrebbe interessarti anche